Sale gioco in cima alla lista dei controlli per il Green Pass

Da quando è stato integrato, il Green Pass ha fatto molto parlare e discutere. Di recente il Viminale ha acconsentito ai controlli da parte delle Forze dell’Ordine affinchè questo obbligo venga rispettato, soprattutto nelle sale da gioco.

Le sale gioco tra le attività più controllate

Persone che scommettono più bandiera dell’Italia e logo Green Pass.

Il Green Pass obbligatorio per le sale gioco, si rischiano multe salate.

Che si abbia ricevuto una o due dosi di vaccino, che si sia guariti negli ultimi sei mesi, o che si abbia effettuato un tampone negativo nelle ultime 48 ore, il Green Pass è comunque obbligatorio per accedere ad una serie di edifici ed attività commerciali al chiuso. Tra queste sono incluse tutte le sale gioco, riaperte ad inizio luglio.

Per fare in modo che tutte le normative vengano rispettate a dovere, il Viminale ha di recente deciso di autorizzare le Forze dell’Ordine ad effettuare controlli random nelle varie attività in vari momenti della giornata, per verificare che tutti i clienti presenti all’interno delle strutture posseggano una certificazione verde in corso di validità.

Da quanto è emerso dalle prime statistiche, si è scoperto che le sale gioco sono tra le attività in cima alla lista dei controlli da parte delle Forze dell’Ordine. Ricordiamo inoltre che chi venisse sorpreso senza certificazione verde, potrebbe rischiare una multa che va dai 400 ai 1000€. Scatta invece la denuncia per chi presenta un Pass falsificato o acquistato in maniera illegale.

Cosa rischiano i gestori dei locali

I controlli non si limitano solo ai clienti presenti in uno specifico momento all’interno del locale ma, ovviamente, anche ai gestori dei locali stessi. Infatti, un gestore che non controlla il possesso della certificazione verde dei suoi clienti, può rischiare anch’esso una multa che va dai 400 ai 1000€. Ancora più grave è la punizione se la violazione è reiterata.

In tal caso, le Forze dell’Ordine possono disporre la chiusura del locale da 1 fino a 10 giorni. Per fare un esempio, a Treviso, in una sala gioco, sono stati trovati cinque dei nove clienti presenti sprovvisti di Green Pass. A questi e allo stesso gestore è stata comminata una multa di 400€.

Da quanto è emerso, i controlli ci sono e sono anche molto frequenti. A nulla sono servite le numerose proteste nelle principali città italiane da quando il Green Pass è stato reso obbligatorio per l’ingresso in alcune attività commerciali. Le multe sono molto salate e anche i gestori possono rischiare la chiusura del locale nel caso in cui non controllassero a dovere tutti i clienti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Persone che scommettono più bandiera dell’Italia e logo Green Pass.

Articoli correlati