Sky Bet chiude il sito italiano, in attesa di un rilancio con BetStars

Un’esperienza di gioco combinata da mettere a punto nel 2019 insieme a BetStars: ecco la maggiore novità di quest’anno per Sky Bet, che ha momentaneamente chiuso il sito italiano in attesa di rilanciarsi in grande stile con una piattaforma realizzata di concerto con BetStars, il bookie appartenente a The Stars, gruppo che ha acquisito lo scorso anno proprio la piattaforma targata Sky per la cifra di 4.7 miliardi di dollari.

Sky Bet e l’esperienza sul palcoscenico italiano

Uno stadio affollato durante una partita di calcio e il logo di Sky Bet

Grandi manovre in casa Sky Bet: il bookie ripartirà in sinergia con BetStars nel 2019.

Tira aria di novità, dalle parti di Sky Bet. Il sito scommesse di Leeds era sbarcato sul mercato italiano nel 2016, come prima mossa espansiva esterna al Regno Unito. Il risultato però non è stato soddisfacente, visto che il bookie, nonostante l’appeal del marchio Sky a fare da trazione, non è mai riuscito a lasciare il segno nel nostro Paese, totalizzando una quota di mercato pari solo a un deludente 0.3%.

Un palinsesto poco profondo e privo del servizio streaming, nonostante quote interessanti e una notevole abbondanza di mercati, soprattutto per quanto riguarda il calcio, sono stati forse decisivi per impedire che la platea degli scommettitori tricolori si innamorasse della proposta di Sky Bet, di cui gli utenti apprezzavano soprattutto il layout grafico molto elegante ed user oriented. Da qui la decisione di ridurre progressivamente la “spinta propulsiva” e la presenza sul mercato, fino alla notizia, nelle settimane scorse, della chiusura del portale in seguito alla acquisizione di SBG (Sky Betting & Gaming) da parte di The Stars Group, proprietario di BetStars, player accreditato invece di una quota di mercato pari al 2%.

Gli utenti registrati su Sky Bet, che naturalmente possono continuare nel frattempo a effettuare prelievi sul loro conto di gioco, sono stati così invitati a passare proprio a BetStars, con l’intenzione della compagnia di rilanciare l’intera piattaforma più avanti quest’anno. L’idea è infatti quella di mantenere, per il comparto delle scommesse sportive, la denominazione Sky Bet, in virtù della riconoscibilità iconica del marchio Sky, affiancandola a PokerStars e PokerStars Casino, per realizzare quella che il capo di Sky Bet International, Seb Butterworth, ha definito “un’esperienza di gioco combinata, specificamente pensata per l’Italia”.

Il commento del responsabile di Sky Bet International

Commentando la notizia della chiusura di Sky Bet in attesa del rilancio, previsto per l’ultima parte del 2019, Seb Butterworth, responsabile della piattaforma di Leeds, ha affermato:

Da quando Sky Bet è diventata parte di The Stars Group, l’idea è sempre stata quella di fondere le parti migliori di entrambi i protagonisti. Siamo impazienti di annunciare il lancio della nostra nuova piattaforma combinata, che per gli italiani costituirà l’esperienza di gioco definitiva.Seb Butterworth, head in charge di Sky Bet International

Il gruppo SBG è stato acquisito l’anno scorso da The Stars Group per la cifra di 7.4 miliardi di dollari, ed è al momento ancora attivo in Germania, oltre che in Inghilterra, con la propria piattaforma. The Stars Group, invece, è considerato, secondo l’istituto di ricerca Eilers & Krejcik Gaming, il leader di mercato in Italia su tutto il comparto del Gaming online, con una quota di mercato attorno al 10%, soprattutto grazie al brand PokerStars.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati