Il Liverpool fa gol anche in tribunale e vince la causa-Betvictor

Successo nelle aule di tribunale, per il Liverpool. La squadra campione d’Inghilterra ha vinto una causa da più di un milione di sterline che riguardava l’accordo di sponsorizzazione con Betvictor, e intentata dalla agenzia di intermediazione sportiva Winlink, che sosteneva essere stata fautrice dell’accordo.

La sentenza del tribunale britannico

I loghi di Liverpool e Betvictor e due calciatori a contrasto

Il Liverpool vince anche in tribunale: non fu Winlink a fare accordare il club con Betvictor.

Era molto attesa, soprattutto da parte di tifosi e dirigenti del Liverpool, la sentenza del tribunale promulgata nei giorni scorsi, e che ha messo il punto conclusivo alla causa intentata contro i Reds da Winlink, società di intermediazione sportiva.

Winlink sosteneva di non essere stata pagata per la sua attività di intermediazione svolta nell’accordo di sponsorizzazione tra il Liverpool e il famoso bookmaker britannico Betvictor, una betting partnership del valore di 15 milioni di sterline e riguardante il kit da allenamento del club allenato da Klopp. Il risarcimento richiesto da Winlink ammontava a 1.1 milioni di sterline.

Secondo i legali di Winlink, capitanati dall’avvocato Andrew Sutcliff, era stata proprio l’agenzia di intermediari a introdurre Betvictor ai dirigenti del club del nord dell’Inghilterra, nel 2013, e a incentivare la trattativa, che ha portato alla sponsorizzazione della squadra tra il 2016 e il 2019.

La linea difensiva del Liverpool muoveva invece sul fatto che l’allora responsabile delle partnership globali, Raffaella Valentino, aveva potuto stringere l’accordo direttamente con l’amministratore delegato di Betvictor, Andreas Meinrad, grazie alla loro conoscenza di vecchia data.

Come si è evoluta la vicenda processuale

La prima sessione del processo è stata condotta, con un collegamento da remoto, lo scorso giugno. In quella occasione, l’accusa ha sostenuto che Winlink aveva speso una considerevole quantità di tempo (e numerosi sforzi del suo staff) per costruire un rapporto di fiducia tra Liverpool e Betvictor.

La settimana scorsa, invece, il giudice responsabile, Mark Pelling, ha stabilito che la partnership tra il club di Premier League e Betvictor non deve nulla a Winlink. Questo perché l’entità dell’offerta del 2016 era di ordine completamente diverso rispetto alle transazioni contemplate nei due anni precedenti, e anche di differente qualità.

La corte ha riconosciuto invece la forte relazione commerciale pregressa tra Valentino e Meinrad come forza motrice principale dell’accordo tra i Reds e il bookie. Sono state citate mail scambiate tra i due, in cui definivano la sponsorizzazione un “pacchetto di incredibili proporzioni”, oltre a condividere informazioni sull’allora betting partner del Liverpool, Marathonbet, a testimonianza della profonda confidenza esistente.

Nel frattempo, Betvictor ha poi sottoscritto un accordo biennale di sponsorizzazione sulle divise da gioco del Fulham, promosso quest’anno in Premier League.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
I loghi di Liverpool e Betvictor e due calciatori a contrasto

Articoli correlati