Gioco online in Italia, ricavi totali in calo a febbraio e marzo

Dai dati forniti da Ficom Leisure a iGamingbusiness, il settore del gioco online in Italia ha registrato un calo nei ricavi sia nel mese di febbraio che in quello di marzo. Le scommesse sportive tengono, mentre il bingo accusa la flessione maggiore.

Il Vittoriano a Roma

Calo dei ricavi del gioco online in Italia tra febbraio e marzo.

Gioco online: flessione tra febbraio e marzo

Secondo gli ultimi dati forniti da Ficom Leisure, il mercato del gioco online italiano ha subito una flessione sia nel mese di febbraio, sia in quello di marzo, nel confronto con il mese precedente. Rispetto a gennaio 2019, i ricavi totali del comparto sono scesi a 145,6 milioni di euro, con un calo dell’1,8%.

Questa diminuzione sarebbe dovuta al risultato dei ricavi dei casinò online, in calo del 14,6% sul mese precedente, in particolare alla riduzione delle entrate del bingo online, che, in base a stime effettuate sulle fluttuazioni del settore negli anni passati, conosce sempre un decremento nel mese di febbraio.

I risultati del settore scommesse sportive

Il calo del settore casinò è stato compensato nel mese di febbraio da una crescita del comparto relativo alle scommesse online, che ha registrato un incoraggiante + 18,9% rispetto ai dati rilevati a gennaio. Febbraio si è dunque rivelato un mese particolarmente positivo per il settore delle scommesse sportive in Italia, con ricavi totali da gioco online e retail in crescita del 28,4% a 160 milioni di euro, grazie anche ai 90,9 milioni di euro provenienti dalle agenzie fisiche.

Tuttavia, le scommesse sportive non sono riuscite a mantenere lo slancio a marzo, contribuendo al totale dei ricavi di mercato stimati in calo del 3,7% a 140,2 milioni di euro. I ricavi delle scommesse sportive online sono diminuiti in seguito alla buona performance di febbraio, con un calo del settore delle agenzie fisiche del 40,2%.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati