Pronostici Serie A 2020/21: Milan – Napoli, la lotta continua!

Nessuno spazio per rifiatare: oggi pomeriggio, via alla 27’ giornata della Serie A 2020/21, turno che culminerà domenica sera con Milan – Napoli. Sfida da non sottovalutare per l’Inter capolista con il Torino; la Juventus vorrà smaltire le delusioni europee con il Cagliari. L’Atalanta riceve lo Spezia, la Roma va a Parma.

Il big match della giornata: Milan – Napoli

Un Milan – Napoli che conta tantissimo per il campionato, quello che chiuderà in veste di match clou il turno numero 27 della Serie A 2020/21. La sfida tra i rossoneri e gli azzurri arriva per i padroni di casa a breve distanza dall’infuocato, e benissimo disputato, match di Europa League con il Manchester United, e sarà l’incontro numero 146 in campionato tra le due. Il bilancio vede il Diavolo avanti 55-42. Nelle ultime cinque giocate a San Siro, però, abbiamo avuto 3 pareggi e due successi partenopei, con i Casciavit che non vincono dal 2014; all’andata, invece, trionfò il Milan (3-1). Al di là dei numeri, però, la posta in palio è altissima: per i ragazzi di Pioli, sempre alle prese con una infermeria sovraaffollata, c’è la necessità di fare bottino pieno per stare al passo dell’Inter, mentre per quelli di Gattuso occorre dare continuità alla classifica, per blindare il posizionamento europeo e tentare l’approdo nelle prime quattro, lontane solo tre lunghezze (e con una gara da recuperare mercoledì 17 contro la Juve), per dare un senso alla stagione. Momento nevralgico dell’annata di entrambe, quindi: il Milan ha dato l’ennesima prova, battendo domenica scorsa il Verona e pareggiando all’Old Trafford con i Red Devils, di saper fare risultato anche con una squadra rimaneggiatissima, mentre il Napoli vede all’orizzonte il lento rientro in forma di molti titolari, soprattutto in attacco, la cui assenza è stata pesantissima nelle scorse giornate.

Milan – Napoli
Il logo del Milan Ultimi incontri VVVVV
Il logo del Napoli Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Domenica 14 marzo 2021 ore 20:45
  • Arbitro: Pasqua
  • Le quote sull’1X2 1: 2.61 X: 3.20 2: 2.75

Per conoscere al 100% la formazione rossonera, sarà necessario fare un check-up delle forze dopo l’impegnativo scontro contro il Manchester United di ieri sera, nel quale i rossoneri avrebbero meritato il bottino pieno. Di sicuro, se c’è una cosa che la stagione di questo Milan ha più volte dimostrato, è che i ragazzi di Pioli vendono cara la pelle contro chiunque e nonostante una notevole sfortuna a livello di infortuni (ma a fine stagione ci saranno da capire anche i difetti di una preparazione che ha portato moltissimi malanni muscolari a tutta la rosa). Di sicuro, il mister non potrà contare su alcune pedine fondamentali come Bennacer, Ibrahimovic, Mandzukic, Rebic, Romagnoli, con Theo Hernandez e Calhanoglu che dovrebbero riuscire a recuperare. Non per questo ovviamente il Diavolo parte svantaggiato: al contrario, tutti i rincalzi stanno dando il massimo per tenere botta e in questo senso la vittoria contro il Verona deve fare scuola. Vedremo se anche contro il Napoli l’emergenza tirerà fuori il massimo dall’orgoglio milanista. La formazione più probabile vedrà Donnarumma tra i pali, con Calabria, Tomori, Kjaer e Theo Hernandez in difesa. A centrocampo, Kessie con Tonali; alle spalle di Leao i trequartisti Saelemaekers, Calhanoglu (o Krunic) e Castillejo.

Sfida al cardiopalma tra squadre in cerotti: punta su Milan – Napoli con il welcome bonus di Betclic!

La vittoria di sette giorni fa contro il Bologna ha permesso a Gattuso, oltre di ritrovare un Insigne pacificato dopo lo sfogo rabbioso contro il Sassuolo, anche un Osimhen tornato abile ed efficace in zona gol: un ottimo viatico per prepararsi a una sfida così importante e complessa come quella contro il Milan, peraltro club cui storicamente Ringhio non può che essere affezionato. Lozano e Petagna continuano a lavorare a parte, ma uno dei due (favorito il messicano) dovrebbe farcela almeno per la panchina. La squadra ha beneficiato di due giorni di riposo extra che dovrebbero aver rinfrancato morale e fisico degli azzurri. Di sicuro a Milano non salirà Ghoulam, ma il mister ha diversi dubbi, a partire dal dualismo Meret-Ospina in porta per passare a quello Demme-Bakayoko in mezzo al campo. Al momento, è l’italiano a essere favorito tra i pali, alla guida di una difesa a quattro composta da Di Lorenzo, Rrahmani (favorito su un Manolas comunque in recupero), Koulibaly e Hysaj. Ruiz e Bakayoko (ma Demme scalpita in panca) sono in pole position per guidare il centrocampo, con Mertens (che farà comunque staffetta con Osimhen) unica punta e Politano, Zielinski e Insigne sulla trequarti.

Pronostico: Over 3.5 (3.05). Fiducia medio-alta. Una partita di cartello che entrambe devono vincere; per il Milan le fatiche di coppa, per il Napoli tanti dubbi di formazione. La quota altissima e la speranza in un grande spettacolo ci spingono a questo Over.

Le altre partite della giornata

La tre giorni che comporrà il calendario della 27’ giornata della Serie A 2020/21 si presenta come sempre ricca di sfide interessanti, anche se big match a parte non ci sono altri scontri diretti tra le prime in classifica. Si inizia subito, questo pomeriggio alle 15.00, con una Lazio apparsa in fase calante contro la Juventus e chiamata al riscatto contro un Crotone che con Cosmi al timone sembra voler vendere cara la pelle. Dopo cena, invece, Atalanta – Spezia si presenta come partita capace di regalarci tanti gol e divertimento. Tre le gare in programma sabato, con Sassuolo – Verona, sfida tra bellissime realtà del campionato, ad inaugurare le danze. All’ora dell’aperitivo, Benevento – Fiorentina sarà partita tesa nella lotta per la salvezza, così come alla sera Genoa – Udinese, anche se le posizioni di liguri e friulani sono un pelo più tranquille. Bologna – Sampdoria sarà il lunchtime match di domenica, mentre di pomeriggio scenderà in campo l’Inter: per la capolista, gara non banale contro un Torino affamato di punti. In contemporanea, la Roma cercherà il successo contro il Parma. Alle 18.00 sarà quindi la volta della Juventus, che cercherà consolazione dalla disfatta europea contro un Cagliari non proprio arrendevole.

Lazio – Crotone
Il logo della Lazio Ultimi incontri VSSPP
Il logo del Crotone Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Olimpico
  • Venerdì 12 marzo 2021 ore 15:00
  • Arbitro: Rapuano
  • Le quote sull’1X2 1: 1.30 X: 5.60 2: 8.80

Sulla carta, sembrerebbe proprio l’avversario giusto per riassaporare la vittoria, il Crotone, per una Lazio reduce da due sconfitte di fila (l’ultima contro la Juve sette giorni fa) che hanno reso più complicata la classifica degli aquilotti, attualmente settimi con 43 punti e fuori dalla zona europea. Da quando è arrivato in panchina Serse Cosmi, però, il Crotone ha cambiato faccia: vero, contro l’Atalanta è arrivato un 5-1, ma il tecnico ex-Perugia era arrivato praticamente da mezz’ora; contro il Torino, invece, è arrivata un’importantissima vittoria che ha avvicinato i pitagorici, pur sempre ultimi, al Parma, ora distante un solo punto, e a un quartultimo posto che dista ora sette lunghezze. Obbligatorio, dunque, per i calabresi crederci e provarci anche contro un avversario sulla carta improbo come i biancocelesti, che all’andata vinsero 2-0 e che hanno vinto entrambe le sfide dirette giocate in precedenza all’Olimpico. Simone Inzaghi sarà ancora privo di Lazzari, Akpa Akpro e Felipe, con Radu che ha ripreso ad allenarsi. Il tecnico pensa a un lieve turnover, con Strakosha che potrebbe tornare tra i pali al posto di Reina. In difesa, spazio a Patric, Acerbi e Radu, mentre Marusic e Fares saranno gli esterni alti, con gli inamovibili Milinkovic Savic, Leiva e Luis Alberto in mezzo. Davanti, Muriqi e Caicedo insidiano Immobile e Correa, che partono comunque favoritissimi. Nel Crotone, out il solo Cigarini. Cosmi, che sarà assente per squalifica, insisterà con il 3-5-2 formato da Cordaz tra i pali e da Magallan, Golemic e Luperto in difesa. Petriccione sarà il playmaker, affiancato da Molina e Messias, con Pereira e Reca esterni. Davanti, ancora Ounas e Simy.

Pronostico: 1 + Over 2.5 (1.68). Fiducia medio-alta. Quella di questo periodo non è certo la miglior Lazio possibile, e contro un Crotone quanto mai barricadero non sarà una passeggiata, ma gli aquilotti devono necessariamente tornare alla vittoria.

Atalanta – Spezia
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri SPSSV
Il logo dello Spezia Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Gewiss Stadium
  • Venerdì 12 marzo 2021 ore 20:45
  • Arbitro: Marini
  • Le quote sull’1X2 1: 1.30 X: 5.75 2: 10.25

Obiettivo numero uno per l’Atalanta: tornare a vincere dopo la sconfitta contro l’Inter di lunedì sera, con la macchina da gol orobica imbrigliata dalla muraglia milanese; obiettivo numero due: farlo senza sprecare troppe forze in vista dell’importantissimo ritorno degli ottavi di Champions League contro il Real Madrid. In mezzo, lo Spezia, squadra matta se ce n’è una della Serie A 2020/21, reduce dal pari contro il Benevento nel turno precedente e sempre imprevedibile (non a caso, all’andata terminò 0-0). Sulla carta, la Dea è favoritissima, ma il pensiero Real e le piccole crepe nelle certezze della banda-Gasp dopo la gara con la capolista potrebbero avere qualche ripercussione in vista del match di questa sera. I ragazzi di Italiano, dal canto loro, hanno una classifica meno tranquilla di quanto potrebbero, essendo quindicesimi, ma i sei punti di vantaggio sulla terzultima (il Toro, pur con due gare in meno) danno tutto sommato ancora una certa serenità ai liguri. I nerazzurri saranno ancora privi di Hateboer e Sutalo: Gasperini farà però probabilmente a meno di Zapata, uscito malconcio contro l’Inter, proprio in vista della Champions League. Possibile anche l’impiego di Caldara e Miranchuk a gara in corso. In porta dovrebbe esserci di nuovo Gollini, con Toloi, Caldara (o Palomino) e Djimsiti. A centrocampo, De Roon e Freuler, con Gosens e Maehle esterni e Pasalic sulla trequarti, alle spalle di Muriel e Ilicic (o Malinovskyi). Nello Spezia, danno forfait Krapikas, Pobega, Provedel e Saponara, mentre Rafael recupera per la panchina. Italiano sceglierà Zoet tra i pali, con Vignali, Ismajli, Erlic e Marchizza a protezione. Centrocampo a tre con Estevez, Sena e Maggiore, davanti le tre punte saranno Verde, Nzola e Gyasi.

Pronostico: 1 + Over 2.5 (1.76). Fiducia medio-alta. L’Atalanta avrà inevitabilmente la testa a Madrid, e lo Spezia potrebbe approfittarne per tentare il colpaccio, anche se la Dea rimane favorita e, seppur con qualche fatica, dovrebbe portarla a casa.

Sassuolo – Verona
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri PPVSS
Il logo del Verona Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Mapei Stadium
  • Sabato 13 marzo 2021 ore 15:00
  • Arbitro: Prontera
  • Le quote sull’1X2 1: 2.41 X: 3.27 2: 3.15

Sono divise da due soli punti in classifica, Sassuolo e Verona (noni gli emiliani a 36 punti, ottavi i veneti a 39), ed entrambe hanno fatto vedere in questa stagione le stesse cose buone mostrate un anno fa. Entrambe, però, stanno vivendo un momento di flessione, confermato dalle due sconfitte (entrambe per 2-0) patite contro Udinese e Milan nel turno precedente. Certo, se perdere con i rossoneri non è un delitto, quello che ha impressionato è stato la mancanza di lucidità e forza cui gli scaligeri ci avevano abituato. Il ko dei neroverdi contro l’Udinese invece è l’ennesima conferma della difficoltà del team di De Zerbi contro squadre molto chiuse e muscolari. Se la graduatoria parla di assoluta tranquillità ma anche, forse, di stimoli non a mille a causa della distanza dalla zona Europa League (non insormontabile: il sesto posto dista nove e undici punti), ci aspettiamo comunque una gara viva tra due squadre che stanno disputando annate preziose. De Zerbi rinuncerà agli acciaccati Bourabia e Romagna, mentre Boga e Chiriches sono tornati disponibili. In campo non dovremmo comunque vedere molti cambi, con Caputo unica punta spalleggiato, almeno all’inizio, da Berardi, Djuricic e Lopez, con Locatelli e Obiang in mezzo e Muldur, Chiriches, Ferrari e Kyriakopoulos a protezione di Consigli. Nel Verona, soliti assenti Colley, Kalinic, Ruegg e Vieira. Juric potrebbe far rifiatare qualcuno, senza staccarsi dal consueto 3-4-2-1 formato da Silvestri tra i pali e da Magnani, Gunter e Ceccherini in difesa. In mezzo, Tameze (preferito a Sturaro) affiancherà Veloso, con Faraoni e Dimarco esterni e Barak e Zaccagni in appoggio a Lasagna. All’andata vinse 2-0 il Sassuolo, due vittorie a testa nelle ultime cinque giocate al Mapei Stadium.

Pronostico: Over 2.5 (1.86). Fiducia medio-alta. Sfida tra due belle realtà di provincia, ma che ultimamente sono un po’ in debito d’ossigeno. Vogliamo però credere in una partita aperta e giocata all’attacco, con possibilità di vedere qualche bel gol.

Benevento – Fiorentina
Il logo del Benevento Ultimi incontri SSPSS
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Ciro Vigorito
  • Sabato 13 marzo 2021 ore 18:00
  • Arbitro: Giacomelli
  • Le quote sull’1X2 1: 3.50 X: 3.17 2: 2.28

Un vero e proprio spareggio, quello tra Benevento e Fiorentina: le due squadre sono infatti appaiate a 26 punti (insieme allo Spezia), sei lunghezze sopra al Torino, terzultimo ma con due gare disputate in meno. Una situazione di classifica dunque tutt’altro che tranquilla, per Pippo Crotalo Inzaghi e Cesare Prandelli, alle prese con due organici che fanno una gran fatica a trovare la rete e tendono invece a subirne un po’ troppe, ma anche con un gioco che, specie per quanto riguarda i toscani, stenta a decollare. Sarà una partita dominata dalla tensione e dalla paura di sbagliare, ma che le squadre giocheranno consapevoli che un pareggio servirebbe probabilmente pochino a entrambe, in una bagarre-salvezza che promette emozioni fino alla fine. Le Streghe saranno prive dello squalificato Dabo e di Depaoli, Iago Falque e Letizia. Il tecnico potrebbe dare fiducia al 3-5-2, con Montipò tra i pali e Tuia, Glik e Barba in difesa. Linea mediana con Viola regista, affiancato da Ionita e Hetemaj, e con Tello e Improta sulle fasce. Davanti, Caprari con Gaich. In caso di albero di Natale, invece, Improta e Barba terzini con Tuia e Glik centrali, Schiattarella con Hetemaj e Viola in mezzo e Caprari e Ionita alle spalle di Gaich. Nella Fiorentina, fuori Igor e Kokorin, con Castrovilli che potrebbe stringere i denti e rientrare almeno a gara in corsa. I difensori a protezione di Dragowski saranno Milenkovic, Pezzella e Quarta, mentre a centrocampo vedremo Amrabat, Pulgar e Bonaventura, con Venuti e Biraghi sulle fasce. In attacco, Ribery e Vlahovic. All’andata vinse 1-0 il Benevento, la Viola ha vinto l’unico precedente giocato in Campania.

Pronostico: 1 (3.50). Fiducia media. Ci facciamo ingolosire dalla quota altissima, ma in realtà vediamo un Benevento più carico della Viola e capace di replicare il successo dell’andata, nonostante il parere contrario della maggior parte dei bookmaker.

Genoa – Udinese
Il logo del Genoa Ultimi incontri SSSPS
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Sabato 13 marzo 2021 ore 20:45
  • Arbitro: Camplone
  • Le quote sull’1X2 1: 3.33 X: 2.98 2: 2.48

Tosta, fisica e vincente: è il ritratto perfetto per l’Udinese, che Gotti, zitto zitto e riluttante, ha issato fino all’undicesimo posto a quota 32 punti, per una salvezza matematica oramai davvero a un passo e che riporta finalmente i friulani all’altezza delle stagioni passate, rispetto ai poco brillanti campionati degli ultimi anni. Anche il Genoa, però, nonostante i due ko (contro Roma e Inter) delle ultime cinque giornate, è squadra viva e pienamente avviata verso una salvezza decisamente più tranquilla di quella della stagione scorsa, visto che si trova a 27 punti, pari a un tredicesimo posto assai rassicurante. C’è margine, dunque, per una partita giocata a viso aperto e senza patemi da parte di entrambe, ricordando che all’andata vinse di misura l’Udinese (1-0) e che il bilancio nelle ultime cinque sfide dirette disputate a Marassi è 2-1 proprio per i bianconeri. Problema-squalifiche per Ballardini, che sarà privo di Destro e Masiello, oltre che dell’infortunato Pellegrini. Anche Pandev e Biraschi però non sono al meglio: con tutta probabilità vedremo in porta Perin, protetto in difesa da Goldaniga, Radovanovic e Criscito. Solito terzetto Badelj-Zajc-Strootman in mezzo al campo, con Zappacosta e Czyborra sulle ali. Davanti, Scamacca con Shamurodov. Nell’Udinese, consueta lunga lista di infortunati (Deulofeu, Jajalo, Okaka, Ouwejan, Pussetto e Samir: i due attaccanti andranno al massimo in panchina). Anche Gotti si affiderà al 3-5-2, con Musso tra i pali e Becao, Nuytinck e De Maio trio difensivo. In mezzo al campo, Arslan guiderà le danze, affiancato da De Paul e Walace, con Larsen e Molina esterni. In attacco, Pereyra appena dietro a Llorente.

Pronostico: 2 (2.48). Fiducia media. Partita apertissima e difficile da interpretare tra due squadre con una classifica piuttosto rassicurante. Scegliamo di puntare sull’Udinese, che ci sembra in forma e vorrà fare un ulteriore passo verso la tranquillità.

Bologna – Sampdoria
Il logo del Bologna Ultimi incontri PVPVS
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Renato Dall’Ara
  • Domenica 14 marzo 2021 ore 12:30
  • Arbitro: Irrati
  • Le quote sull’1X2 1: 2.25 X: 3.27 2: 3.23

Navigazione tranquilla, con pochi guizzi: questa, in sintesi, la Serie A 2020/21 di Bologna e Sampdoria, che si sfideranno domenica all’ora di pranzo senza troppi stimoli ma con la possibilità di disputare una gara a viso aperto, priva di preoccupazioni di classifica (gli emiliani sono dodicesimi con 28 punti, i liguri decimi a 32). Certo, i tifosi di entrambe speravano in qualcosa di più, a questo punto della stagione, ma infortuni e mancanze nei momenti clou hanno determinato la situazione attuale. Bando ai rimpianti, però, perché si tratta sempre di una quasi classica del nostro campionato, che giungerà alla replica numero 98 (36-31 per il Bologna il bilancio: all’andata vinsero 2-1 i felsinei, che hanno vinto anche tutte le ultime cinque sfide dirette giocate al Dall’Ara, campo su cui i doriani non vincono addirittura dal 2003). Mihajlovic rinuncerà a Faragò, Soumaoro e Santander, ma tornano a disposizione Schouten, Hickey e Dijks: questi ultimi (con Dijks in pole position) si giocheranno la maglia da terzino insieme a Mbaye, e completeranno il reparto difensivo a protezione di Skorupski con Tomiyasu, Danilo e Medel. A Schouten e Svanberg il timone in mezzo al campo, con Palacio unica punta innescato da Skov Olsen, Soriano e Barrow. Nella Sampdoria, squalificato Colley, assenti Letica e Torregrossa. Ranieri non si schioda dal 4-4-2, formato da Audero in porta e da Bereszynski, Yoshida, Tonelli e Augello in difesa. Silva e Ekdal faranno girare palla a centrocampo, con Candreva e Jankto esterni e con Quagliarella innescato da Ramirez in attacco.

Pronostico: Rigore Sì (2.75). Fiducia media. Gara tra due squadre che non hanno molto più da chiedere al campionato e che possono sfidarsi a viso aperto. Le rose si equivalgono, e gli episodi potrebbero deciderla: un rigore non ci sembra impossibile.

Torino – Inter
Il logo del Torino Ultimi incontri PPPPP
Il logo dell'Inter Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Olimpico Grande Torino
  • Domenica 14 marzo 2021 ore 15:00
  • Arbitro: Valeri
  • Le quote sull’1X2 1: 7.50 X: 4.82 2: 1.39

Proprio quando sembrava che Nicola avesse trovato un minimo di quadra al Torino, ecco che, dopo due turni di sosta forzata causa covid-19, è arrivata una inattesa sconfitta con il Crotone che, al netto delle partite da recuperare, ha reso nuovamente complicata la classifica granata, che al momento parla di un terzultimo posto a quota 20 punti. Dall’altra parte, l’Inter, forte della importantissima e sofferta vittoria contro l’Atalanta di lunedì sera, continua a guidare il gruppo con sei punti di vantaggio sul Milan e non vorrebbe interrompere la sua striscia di vittorie, anche per fare un altro passettino verso quella meta ancora impronunciabile per tutti i tifosi Bauscia. Di certo, però, anche se sulla carta i nerazzurri sono favoritissimi, quella contro il Toro non è mai gara semplice per i ragazzi di Conte, come dimostra anche il 4-2 in rimonta con cui hanno vinto all’andata e le due vittorie a testa nelle ultime cinque giocate all’Olimpico Grande Torino, per quella che è una classica del nostro calcio che giungerà all’episodio numero 154 (68-36 per i milanesi il bilancio). Tra i padroni di casa mancherà Rincon, infortunato, con Singo e Nkoulou positivi al covid-19 e Belotti negativo e quindi pronto almeno per la panchina. Possibile l’esordio dal primo minuto di Sanabria in attacco di fianco a Verdi, mentre Izzo, Lyanco e Buongiorno saranno i tre difensori davanti a Sirigu. A centrocampo, Mandragora con Gojak e Lukic in mezzo al campo e Vojvoda e Murru sulle ali. Nell’Inter, all’indisponibilità di Kolarov si è aggiunta quella di Vidal, out per tre settimane. Rispetto alla formazione vista contro l’Atalanta, Eriksen dovrebbe tornare titolare dal 1’, componendo il trio di centrocampo con Barella e Brozovic (con Hakimi e Perisic sulle fasce), mentre Lautaro affiancherà Lukaku in attacco, nonostante un Sanchez molto propositivo. In difesa, intoccabili Skriniar, De Vrij e Bastoni davanti a Handanovic.

Pronostico: Over 3.5 (2.55). Fiducia medio-alta. L’Inter parte con i favori del pronostico, ma con il Toro storicamente la gara non è mai scontata. I granata hanno drammaticamente bisogno di punti e giocheranno col coltello tra i denti.

Parma – Roma
Il logo del Parma Ultimi incontri PVPPS
Il logo della Roma Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: Ennio Tardini
  • Domenica 14 marzo 2021 ore 15:00
  • Arbitro: Piccinini
  • Le quote sull’1X2 1: 5.00 X: 3.95 2: 1.65

Classifica sempre più preoccupante, per il Parma, che anche quando va in vantaggio non ce la fa a non subire rimonte (ultimo caso, domenica scorsa contro la Fiorentina) e si ritrova così non solo penultimo a 16 punti, ma con un Crotone redivivo che lo incalza dietro a un punto e una quota-salvezza che si alza giornata dopo giornata. Necessario dunque fare il miracolo contro una Roma che invece sogna il terzo posto e continua a stringere i denti per portare a casa un posto nella prossima Champions League. Importante, in questo senso, il risicato successo di sette giorni fa contro il Genoa per tenere alta la guardia e continuare la corsa. Se è dunque soprattutto il Parma ad avere un bisogno drammatico di punti, anche la Roma non può permettersi di cincischiare. C’è spazio dunque per una gara da coltello tra i denti, nella quale i ducali saranno privi dello squalificato Kucka e degli acciaccati Bani, Hernani, Iacoponi, Inglese, Valenti, Nicolussi Caviglia e Cornelius. D’Aversa (squalificato) si affiderà al 4-3-1-2, con Sepe tra i pali e Conti, Osorio, Gagliolo e Pezzella in difesa. A centrocampo, Brugman con Kurtic e Grassi, mentre in attacco vedremo Karamoh e Gervinho, con Mihaila trequartista. Nella Roma, fuori Juan Jesus, Veretout e Zaniolo: ma i giallorossi faranno le scelte finali anche in seguito ai contraccolpi della brillantissima sfida vinta contro lo Shaktar in Europa League, che ha azzoppato Mkhitaryan. Davanti a Pau Lopez ci saranno Mancini, Cristante e Smalling, con Diawara e Villar interni di centrocampo, affiancati sulle fasce da Karsdorp e Spinazzola, mentre Pellegrini e il brillante El Shaarawy saranno i trequartisti alle spalle di Mayoral. All’andata vinse 3-0 la Roma, 3-2 per i giallorossi anche il bilancio delle ultime cinque sfide dirette giocate al Tardini.

Pronostico: 2 + Handicap -1 (2.65). Fiducia media. Crediamo in una Roma con il morale a mille dopo la vittoria in Europa League e che, pur non senza faticare, riuscirà ad avere la meglio su un Parma volonteroso ma che ci pare in grande difficoltà. 

Cagliari – Juventus
Il logo del Cagliari Ultimi incontri VSPPS
Il logo della Juventus Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Sardegna Arena
  • Domenica 14 marzo 2021 ore 18:00
  • Arbitro: Calvarese
  • Le quote sull’1X2 1: 5.55 X: 4.17 2: 1.56

Settimana a dir poco da dimenticare, per la Juventus, nonostante il rotondo 3-1 rifilato alla Lazio nel turno precedente. Contro il Porto, infatti, è arrivata una eliminazione dalla Champions League che suona, se non come la pietra tombale, come un colpo durissimo all’intero progetto societario costruito sul fantasmagorico acquisto di Ronaldo tre anni fa. Per i bianconeri, dunque, il campionato può e deve essere l’occasione per ripartire e dimenticare i fallimenti europei, per tentare di consolidare il terzo posto e cercare di dare fastidio alle milanesi in testa alla classifica. Il Cagliari, per quanto ovviamente molto sfavorito, non è però avversario da prendere sottogamba: da quando Semplici siede in panchina, infatti, i sardi hanno ottenuto due successi e un pari (sette giorni fa con la Sampdoria), allontanandosi momentaneamente dalla zona retrocessione e confermando di avere una rosa che può ambire a una tranquilla salvezza. Partita delicata soprattutto dal punto di vista psicologico, dunque, che entrambe cercheranno di interpretare al meglio. Tra i casteddani, saranno assenti Lykogiannis e Pavoletti (squalificati) e Rog, Sottil e Walukiewicz, infortunati. Il tecnico sceglierà il 3-5-2, con Cragno tra i pali e Ceppitelli, Godin e Rugani (ex di giornata) in difesa. Nainggolan sarà il perno centrale in mezzo, affiancato da Duncan e Marin, con Nandez (in ballottaggio con Asamoah) e Zappa sulle fasce. Davanti, Joao Pedro e Simeone. Nella Juventus, Pirlo dovrà rinunciare a Bentancur e Dybala. I 120 minuti giocati contro il Porto hanno lasciato strascichi fisici e mentali: il tecnico proverà a farvi fronte facendo rifiatare Cuadrado, Alex Sandro e Morata e schierando Szczesny in porta e Danilo, Bonucci e De Ligt in difesa. Arthur sarà il playmaker in mezzo al campo, affiancato da Rabiot e McKennie, con Bernardeschi e Chiesa sulle ali. Davanti, un CR7 con molto da farsi perdonare sarà affiancato da Kulusevski. All’andata vinsero i bianconeri 2-0: nelle ultime cinque sfide dirette giocate in Sardegna, quattro successi juventini e uno sardo.

Pronostico: 2 + Over 2.5 (2.17). Fiducia alta. La Juventus non ha altra possibilità che vincere, per dimenticare il Porto e tenere il passo delle milanesi. Contro il Cagliari non sarà facile, ma i bianconeri, CR7 in primis, sono chiamati a una prova di carattere.

La multipla della giornata*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Milan – Napoli Over 3.5 3.05 3.05
Atalanta – Spezia 1 + Over 2.5 1.76 5.36
Sassuolo – Verona Over 2.5 1.86 9.98
Torino – Inter Over 3.5 2.55 25.46
Parma – Roma 2 + Handicap -1 2.65 67.47
Cagliari – Juventus 2 + Over 2.5 2.17 146.41

Sei eventi per una multipla che senza bonus supera quota 146.00: con 10 euro la vincita potenziale varca i 1.460 euro.

Punti decisivi tra salvezza e scudetto: punta sulla 27’ giornata con le quote di Betclic!

Il bookmaker per la ventisettesima giornata di campionato

Per i nostri pronostici relativi alla ventisettesima giornata della Serie A 2020/21 abbiamo scelto di affidarci alle quote di Betclic, uno dei bookmaker online più conosciuti nel nostro Paese anche grazie a passate sponsorizzazioni di squadre di calcio. Tra i punti di forza di questo operatore, dei payout di livello medio-altro soprattutto sul calcio, sport sul quale gli appassionati potranno scegliere oltre 400 mercati scommesse. Discreto il bonus di benvenuto, che può raggiungere un valore massimo di 20€ e soddisfare così soprattutto le esigenze degli scommettitori meno esperti, e anche l’implementazione della app mobile, disponibile sia per dispositivi iOS che Android. Da migliorare la proposta complessiva del comparto live, con lo streaming ancora assente. Una ventina le discipline sportive presenti in lavagna.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo della Serie A, calciatori in azione e la scritta Consigli scommesse 27° giornata

Articoli correlati