Pronostici Italia – Portogallo (Nations League) e Italia – USA

Partita decisiva per l’Italia di Roberto Mancini, che sabato sera sfiderà a San Siro il Portogallo del ct Fernando Manuel Fernandes da Costa Santos. Nell’incontro di Nations League gli Azzurri proveranno a vincere, sperando poi in un passo falso di André Silva e compagni nell’ultimo match contro la Polonia. Gli uomini del Mancio dovranno dimostrare che la prestazione contro i polacchi non è stata un fuoco di paglia: si cerca la vittoria per dare continuità di rendimento ad una Nazionale che sta crescendo nonostante gli alti e bassi di tanti giocatori.

I convocati

I calciatori André Silva e Lorenzo Insigne, rispettivamente con la maglia del Siviglia e del Napoli

L’Italia, con un Insigne in gran forma, cerca continuità di gioco nell’ultima sfida di Nations League contro il Portogallo di André Silva.

Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Salvatore Sirigu (Torino);

Difensori: Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Mattia De Sciglio (Juventus), Emerson Palmieri Dos Santos (Chelsea), Alessandro Florenzi (Roma), Alessio Romagnoli (Milan), Daniele Rugani (Juventus);

Centrocampisti: Nicolò Barella (Cagliari), Roberto Gagliardini (Inter), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Lorenzo Pellegrini (Roma), Stefano Sensi (Sassuolo), Sandro Tonali (Brescia), Marco Verratti (Paris Saint-Germain);

Attaccanti: Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Vincenzo Grifo (Hoffenheim), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Kevin Lasagna (Udinese), Leonardo Pavoletti (Cagliari), Matteo Politano (Inter).

Italia – Portogallo

Solo una partita fa l’Italia di Mancini era a forte rischio retrocessione, ma la vittoria in terra polacca ha garantito agli Azzurri la permanenza nella League A aprendo addirittura un piccolissimo spiraglio per la qualificazione alle Final Four di giugno. Le speranze sono poche, ma nel caso in cui il Portogallo dovesse perdere i prossimi 2 match di Nations League (nonostante la Polonia sia già eliminata), l’Italia si troverebbe prima nel girone. La sfida è ardua, ma sulla carta Immobile e compagni non hanno nulla da perdere anche se, detto francamente, basterebbe assistere ad una prova convincente per dimostrare che il lavoro fatto fino ad ora sta portando a lenti ma positivi miglioramenti. La partita si preannuncia molto tattica, con Mancini e Fernando Santos che hanno già preparato le pedine sulla scacchiera e stanno attuando gli ultimi ritocchi alle mosse che potrebbero valere 3 punti pesantissimi. All’andata abbiamo assistito ad una gara molto tirata, con i lusitani che sono riusciti ad imporsi per 1-0 grazie al gol di Andrè Silva a inizio ripresa (l’Under 2.5 è offerto però ad una quota davvero bassa: 1.57). Ci aspettiamo una gara giocata a viso aperto da parte degli Azzurri, che però non stanno brillando sotto porta e si troveranno di fronte una squadra conscia di dover difendere il risultato per non complicarsi la vita. Mancini, fedele alla linea di pensiero sposata fino ad ora, sta continuando a dimostrarsi l’uomo delle novità, attuando uno stile di gioco che ha spezzato la monotonia delle vecchie gestioni e convocando nuovi giovani che proveranno a ritagliarsi un ruolo da protagonisti. Il 4-3-3 è la base da cui partire, con Immobile rilanciato dal primo minuto con Insigne e Chiesa; confermati Biraghi e Florenzi con Bonucci e Chiellini a proteggere la porta di Donnarumma mentre nel centrocampo di qualità agiranno ancora una volta Verratti, Jorginho e Barella. Gli azzurri in casa hanno ottenuto 7 pareggi e 6 vittorie nelle ultime 13 apparizioni mentre il Portogallo ha vinto fuori casa contro Polonia (Nations League) e Scozia (amichevole).

Pronostico: X. Fiducia bassa. Azzurri favoriti dai bookmaker, ma il Portogallo è una squadra ormai collaudata ed anche senza CR7 si è dimostrato temibile. Possibile che i nostri provino la carica, ma visti i numeri delle 2 pretendenti, l’X a nostro avviso è il risultato più probabile.

Italia – USA

Quella contro gli Stati Uniti, in programma martedì 20 novembre a Genk, in Belgio, è una gara amichevole in cui il c.t. Mancini potrà avere il modo di sperimentare e concedere un discreto minutaggio anche ai convocati che fino ad ora non hanno avuto molto spazio. La formazione guidata da Sarachan, dopo aver mancato la qualificazione ai Mondiali, ha disputato una sfilza di gare amichevoli ed i risultati non sono così incoraggianti soprattutto se consideriamo le ultime uscite: una sola vittoria nelle ultime 6 partite con 3 ko e 2 pareggi ed una difesa piuttosto ballerina (10 gol subiti). Azzurri nettamente favoriti anche per un dato storico: l’Italia ha prevalso in 4 delle 6 sfide disputate e l’unica sconfitta risale ad un’amichevole del 2012.

Pronostico: 1 + Under 3.5. Fiducia media. Azzurri ancora una volta favoriti, ma trattandosi di un’amichevole disputata a pochi giorni da un impegno pesante come quello contro il Portogallo è possibile che Mancini decida di sfruttare il momento come una buona opportunità per sperimentare e concedere spazio a chi ha giocato meno.

Il bookmaker della settimana

William Hill è la nostra scelta quale bookmaker della settimana. Si tratta di uno storico bookie inglese, con una grande esperienza nel mondo del betting e la cui piattaforma è dotata di una bella grafica, oltre ad essere molto intuitiva. Buono il payout, in media con gli altri operatori, soprattutto se siete appassionati di basket e volley. Potrebbero essere più generose, invece, le quote sul calcio. Palinsesto buono, così come il servizio clienti. Le promozioni, sponsorizzate durante tutto l’arco dell’anno, non mancano. Come ogni bookmaker che si rispetti, William Hill è dotato di una comoda piattaforma streaming per migliorare l’esperienza delle scommesse live.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati