Premier League 2018-2019: tutte le info sul campionato più seguito

Dopo l’antipasto del Community Shield che ha visto il Manchester City imporsi sul Chelsea di Sarri, si è alzato il sipario sulla nuova stagione di Premier League. Il campionato nazionale inglese è sempre più globale e ricco: grazie ai tantissimi allenatori stranieri il modo di giocare è radicalmente cambiato e il torneo che inizia si appresta a diventare uno dei più spettacolari e avvincenti di sempre.

Il responso della prima giornata

Sergio Aguero e Mohamed Salah con i loghi di Manchester City, Premier League e Liverpool

La Premier League è iniziata. Manchester City e Liverpool partono favorite.

È stata una prima giornata piena di goal e di spettacolo quella andata in scena lo scorso weekend sui campi inglesi. Il Manchester City si ripropone come squadra da battere: i Citizens si sono infatti imposti sull’Arsenal grazie alle reti di Sterling e Bernardo Silva nel primo scontro diretto della stagione. Il Liverpool si conferma protagonista e possibile prima rivale della squadra di Guardiola: ad Anfield ha passeggiato sul malcapitato West Ham imponendosi per 4-0 grazie anche ad una doppietta di Momo Salah. Hanno vinto anche tutte le altre grandi del campionato. Il Manchester United lo ha fatto senza brillare troppo, superando in casa il Leicester per 2-1 grazie ai centri di Pogba e Shaw nel finale. Il Chelsea del neo allenatore Maurizio Sarri ha riscattato invece la sconfitta nel Community Shield con una vittoria convincente per 0-3 sul campo dell’Huddersfield. Per i Blues sono andati in rete Kanté, Jorginho su rigore e Pedro.

Le favorite per la vittoria finale

Per tutti i bookmaker la squadra favorita alla vittoria finale della Premier League 2017-2018 è il club campione uscente della scorsa stagione. Il Manchester City è accreditato da tutti come probabile vincitore con una quota sotto il 2.00 (1.61 per William Hill). Segue a distanza il Liverpool: per tutti i bookmaker sarà la principale rivale dei Citizens (a 4.50 per Betway). Seguono tutte gli altri top club a debita distanza: in ordine troviamo il Manchester United (a 13.00 per Eurobet), il Chelsea (a 15.00 per Sky Bet) e il Tottenham (a 18.00 per SNAI). Per il titolo di capocannoniere sarà un discorso a due: tutti gli operatori vedono infatti un testa a testa tra Kane (a 4.00 per Eurobet) e Salah (a 5.00 per SNAI).

L’influenza dei tecnici stranieri

Il torneo che è appena iniziato vede ai nastri di partenza il contingente di allenatori stranieri più nutrito di sempre. Dei venti manager del massimo campionato solo quattro sono inglesi e nessuno di questi guida squadre potenzialmente di vertice. Quattro sono anche i tecnici spagnoli, con Guardiola (Manchester City) e Emery (Arsenal) su tutti, seguiti dai tre allenatori portoghesi capitanati dall’immarcescibile Mourinho. Ma anche gli altri top club hanno affidato le loro panchine a tecnici non britannici come Sarri (Chelsea), Klopp (Liverpool) e Pochettino (Tottenham). Questa “invasione” ha consentito al calcio inglese un indubbio salto di qualità a livello tattico, del quale ha beneficiato anche la nazionale dei Tre Leoni. I Mondiali in Russia hanno visto tornare l’Inghilterra tra le grandi del calcio a livello di nazionali. Il merito, oltre che al programma “England Dna” varato nel 2014 dalla Football Association, va ascritto anche alla lezione dei tecnici stranieri che sono approdati in Premier League negli ultimi anni.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati