Mondiale Rugby 2019, attesa per la finale Inghilterra-Sudafrica

Grande attesa a Yokohama, in Giappone, per la finale della Coppa del Mondo di rugby 2019. A contendersi il titolo mondiale saranno l’Inghilterra, che in semifinale ha eliminato la Nuova Zelanda, mentre l’Australia ha avuto la meglio del Galles.

Mondiali rugby: Inghilterra favorita, ma occhio agli Springboks

Dei giocatori di rugby in azione

Inghilterra e Sudafrica si contendono domani il titolo di campione del mondo.

Le semifinali di questa Coppa del Mondo di rugby 2019 hanno dato responsi in parte a sorpresa. L’Inghilterra ha eliminato i favoritissimi All Blacks, avendo la meglio della Nuova Zelanda per 19-7 al termine di una partita dall’alto tasso agonistico. I neozelandesi erano imbattuti ai Mondiali addirittura dal 2007, avendo vinto le ultime due edizioni della manifestazione iridata nel 2011 e nel 2015. Gli albionici hanno dominato il primo tempo, chiuso 10-0, e sono riusciti a resistere alla veemente reazione degli avversari nei secondi 40 minuti di gioco.

Dopo la brillante performance della semifinale, l’Inghilterra è data nettamente favorita a 1.44 sul Sudafrica, quotato a 3.25 (mentre il pareggio, l’opzione più difficile, si può giocare a 23.00). Per i bookmaker non sembrano esserci dubbi, ma occhio a sottovalutare gli Springboks, che hanno mostrato nel corso di questa rassegna di avere più di una risorsa a disposizione e la forza di un collettivo molto unito. La tiratissima semifinale contro il Galles, vinta per 19-16 con una meta messa a segno per squadra, ne è stata la prova. Nei quarti l’Inghilterra aveva demolito l’Australia 40 a 16 e il Sudafrica aveva schiantato il Giappone per 26 a 3.

Inghilterra-Sudafrica: i precedenti

Si tratta della terza finale iridata per il Sudafrica. Nelle due precedenti occasioni gli Springboks hanno sempre vinto: nel 1995 hanno avuto la meglio degli All Blacks, mentre nel 2007 hanno sconfitto nell’atto conclusivo proprio l’Inghilterra. Non si tratta quindi di una finale inedita: l’Inghilterra proverà a vendicare quella sconfitta e a replicare l’unico titolo mondiale fin qui ottenuto, quello della storica finale del 2003 contro l’Australia.

Ad arbitrare l’incontro, in programma all’International Stadium di Yokohama alle 10 di mattina ora italiana di sabato 2 novembre, è stato chiamato Jérôme Garcès, 46 anni, primo arbitro francese di una finale della Coppa del Mondo di rugby. La finale per il terzo posto tra Nuova Zelanda e Galles è stata invece dominata dagli All Blacks: una vittoria che non basta certo a mitigare la delusione di un intero Paese.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati