Coppa Italia 2018/19: la presentazione dei Quarti di finale

Molto più snobbata di quanto meriti, la Coppa Italia 2018/19 approda ai Quarti di finale. Tutte partite ricche di spunti, quelle che compongono il tabellone: Milan – Napoli sarà il remake della sfida di campionato del weekend scorso, in cui Gattuso ha messo in difficoltà il maestro Ancelotti; Inter e Lazio cercano di rialzare la testa; Atalanta – Juventus giocheranno a viso aperto e Fiorentina – Roma è un grande classico del nostro calcio.

Milan – Napoli, ancora voi due?

I calciatori Patrick Cutrone e Ardadiusz Milik con i loghi di Milan e Napoli e quello della Coppa Italia

Si sono sfidate sabato sera in campionato e replicano in Coppa Italia: Milan – Napoli promette scintille.

A 72 ore dalla sfida di campionato, conclusasi senza reti ma che ha sicuramente dato indicazioni più positive riguardo al Milan che al Napoli, le squadre di Gattuso e Ancelotti si affrontano di nuovo martedì 29, sempre a San Siro alle 20.45. Le partite secche annullano, almeno a livello psicologico, i gap tecnico-tattici esistenti tra due formazioni. Si può prevedere una sfida aperta e tutta da gustare. L’innesto di Piatek sembra poter dare quel qualcosa in più ai “casciavìt” che, sfruttando la freschezza e la voglia del polacco e di Cutrone, ormai una certezza del nostro campionato, possono creare più di un fastidio a un Napoli apparso sabato sera fin troppo compassato. Forse le voci di mercato riguardo l’interesse del PSG per Allan stanno mettendo qualche pressione nell’ambiente, fatto sta che Insigne, Mertens e Callejon devono ritrovare lo smalto messo in mostra soltanto due settimane fa contro la Lazio. Anche perché c’è un Milik in ottima condizione e che aspetta solo di essere innescato per colpire. I bookies danno fiducia alla classifica: SNAI quota la vittoria dei rossoneri a 3.25 e quella dei partenopei, in lieve vantaggio, a 2.25.

Fiorentina – Roma, due squadre pazze

Pronostici incerti invece per Fiorentina – Roma, che si terrà mercoledì alle 18.15: bwin vede di pochissimo favoriti i giallorossi (dati a 2.45) rispetto ai viola, a 2.70. Le ultime prestazioni in campionato confermano che siamo di fronte a due squadre che hanno più di qualche problema ad amministrare il vantaggio: la Fiorentina ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere la meglio (4-3) contro il Chievo, beneficiando di un rigore sbagliato da Pellissier, oltre che del solito straripante Chiesa. La Roma ha fatto peggio: in vantaggio addirittura di 3 reti sul difficilissimo campo dell’Atalanta, ha subito la remuntada degli orobici, che hanno sfiorato una clamorosa vittoria. La chiave di questo quarto di finale, al netto di possibili turn-over scelti da Pioli e Di Francesco, starà nella capacità del trio Muriel-Chiesa-Simeone di fare male a una difesa romanista che, a parte la certezza Manolas, ha evidenziato più di una amnesia anche in vecchie volpi come Kolarov.

Atalanta – Juventus, pronte per dare spettacolo

L’Atalanta di Gasperini è stata la squadra, insieme alla Lazio, che più ha fatto vacillare la Juventus in campionato: basterebbe questo per rendere interessante il quarto di finale che si disputerà mercoledì sera alle 20.45 all’Atleti Azzurri d’Italia. Ma si può anche aggiungere che la Dea è in un momento di condizione fisica e soprattutto mentale strepitoso, capace di farle rimontare tre gol alla Roma in campionato, con uno Zapata straripante, l’estro di Ilicic e del Papu Gomez e i vari Castagne a Palomino. La difesa appare il reparto meno solido, e con una Juve munita di CR7, Dybala, Douglas Costa e compagnia questo è un problema: vedremo quale sarà la tattica che il mister nerazzurro sceglierà. Dall’altra parte, la Juventus schiacciasassi di quest’anno appare inarrestabile o quasi, e ha ovviamente i favori del pronostico (per Betway 1.90, contro la Dea data a 4.00): i bianconeri cercano il Triplete, e oggettivamente sembrano sulla strada giusta per trovarlo.

Inter – Lazio, chi si rialzerà per prima?

Lautaro Martinez e Joaquim Correa, con i loghi di Inter e Lazio e quello della Coppa Italia

Inter – Lazio non è mai una partita banale: la Coppa Italia sarà per entrambe occasione di riscatto.

Nerazzurri e biancocelesti arrivano entrambe da una sconfitta nell’ultima di campionato, ma dal sapore completamente diverso: se la Lazio ha disputato una prestazione maiuscola fino a venti minuti dalla fine contro la Juventus, mettendola in difficoltà come forse mai quest’anno per poi compiere un vero harakiri, la banda- Spalletti ha offerto una prova che definire avvilente è un eufemismo, perdendo 1-0 senza mettere mai impensierire un Torino ordinato ma non certo insuperabile. Sono proprio i milanesi, quelli che appaiono più fragili: svogliati e distratti da rinnovi contrattuali e voci di mercato (Perisic ha ufficialmente chiesto la cessione), sono vittime di una paurosa involuzione del gioco, in cui anche Spalletti non sembra più saper districare i nodi. Skriniar e Brozović non bastano più a tenere in piedi la baracca. Dall’altra parte, un super Correa sulla sinistra è la rivelazione dell’anno, mentre anche Milinkovic-Savic e Luiz Alberto danno segnali di ripresa. Lo 0-3 della gara di andata in campionato sembra un ricordo lontanissimo, e la sfida si preannuncia più che aperta, anche se i bookmaker vedono i milanesi avanti (2.10 contro 3.35 per Merkur Win).

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati