Calciomercato 2019: tutte le trattative della sessione invernale

Il 3 gennaio apre ufficialmente la sessione di calciomercato invernale 2019, la cui chiusura è stata posticipata dalla Lega Calcio al 31 gennaio in via straordinaria. Tante le trattative che bollono in pentola, a cominciare dal ritorno di Ibrahimovic al Milan, la squadra che pare in assoluto più attiva.

Calciomercato invernale 2019: le date e il regolamento

Zlatan Ibrahimovic con la maglia dei Los Angeles Galaxy e la scritta Calciomercato sessione invernale

Ibrahimovic al Milan è la trattativa più chiacchierata dell’inverno.

La sessione invernale del calciomercato 2019 era stata inizialmente programmata secondo le linee guida che la FIGC ha inaugurato a partire dall’estate 2018. Le trattative si sarebbero dovute concludere solamente a bocce ferme, ovvero durante la sosta del campionato di Serie A che quest’anno osserverà tre settimane di pausa a inizio gennaio, riprendendo le attività a partire dal 20 gennaio. La finestra di mercato sarebbe dovuta rimanere aperta dal 3 al 18 gennaio: poco più di due settimane in totale, molto meno rispetto alle cinque del recente passato. L’assemblea di Lega Calcio che il 20 dicembre ha eletto il nuovo amministratore delegato Luigi Di Siervo ha però posticipato la data di chiusura al 31 gennaio, adeguandosi agli altri principali campionati europei.

Le trattative più importanti della sessione invernale

Il Milan è la squadra che si sta muovendo più attivamente in queste prime fasi di calciomercato invernale. Resta calda la pista Ibrahimovic, nonostante le smentite di Leonardo. Lo svedese potrebbe non essere l’unico ritorno di fiamma di questo inverno: si vocifera anche di un interessamento per Pato, ma resta il noto del contratto che lo lega al Tianjin, in attacco l’alternativa potrebbe chiamarsi Quagliarella. Anche Cesc Fabregas è da tempo sull’agenda dei rossoneri: bisogna vedere se sarà disposto a tagliarsi una parte dell’ingaggio.

In casa Juve da mesi si parla con insistenza di un ritorno a Torino di Paul Pogba: potrebbe profilarsi uno scambio con Alex Sandro. Paratici in missione in Polonia ha concesso più di un’apertura nei confronti di Zurkowski, centrocampista classe ’97 del Gorni Zabre. Sul taccuino del dg bianconero figura anche il nome dell’olandese De Ligt, giovane gioiello dell’Ajax. Per la difesa spunta anche il nome di Dias del Benfica, da non trascurare la pista che porta a Marcelo.

L’uscita dalla Champions ha mostrato tutti i limiti della rosa dell’Inter, troppo corta per tre competizioni. Il nuovo arrivato Marotta si è messo subito al lavoro con un piano da oltre 100 milioni: piacciono De Paul dell’Udinese e Nandez del Boca Juniors, Lazzari della Spal è un nome che gira. Per la panchina si lavora per Antonio Conte o Simeone.

Paquetà-Milan: la trattativa già andata in porto

Sempre il Milan si conferma la società più attiva anche in fatto di colpi già acquisiti. Il fantasista brasiliano ex Flamengo è stato opzionato e portato a Milanello da Leonardo in congruo anticipo rispetto all’apertura ufficiale del mercato, per una cifra che si aggira intorno ai 35 milioni di euro. Sbarcato a Milano, ha effettuato a metà dicembre il primo allenamento coi rossoneri. Altre trattative già felicemente concluse, per quanto riguarda squadre di Serie A, ancora non sono pervenute. I botti, per una volta, sono attesi dopo Capodanno.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati