Tennis Parigi-Bercy, ultimo Master 1000 con vista sulle Finals

L’ultimo Master 1000 della stagione di tennis 2019 inizia oggi a Parigi-Bercy. Grande attesa per Matteo Berrettini, appena entrato nella top 10, che ha la grande occasione di qualificarsi per le Finals ATP di Londra: la lotta per gli ultimi posti disponibili è molto serrata.

ATP Master 1000 Parigi-Bercy: tutti i segreti del torneo

Il logo del torneo di tennis ATP Master 1000 di Parigi-Bercy 2019 e un tennista generico che colpisce una pallina su un campo con la superficie blu

A Parigi ultimo appuntamento 2019 col grande tennis prima delle Finals di Londra.

L’ultimo appuntamento con il grande tennis 2019 va in scena Parigi nell’elegante quartiere di Bercy, XII arrondissement, che dà il nome al torneo e permette di non confondere questa manifestazione con il Roland Garros. Si tratta tradizionalmente dell’ultimo torneo ATP Master 1000, doppiamente importante perché assegna gli ultimi punti disponibili per qualificarsi alle ambite Finals di Londra.

SI giocherà sul sintetico indoor, molto veloce, del Palais omnisports e la finale è prevista per domenica 3 novembre. I 5.207.000 euro di montepremi e i 1000 punti in palio per la finale rendono questo torneo molto appetibile: non mancherà infatti nessuno dei migliori tennisti al mondo.

I favoriti per la vittoria di Parigi-Bercy

Lo scorso anno a vincere fu il russo Karen Khachanov, che non sembra però in grado di ripetere l’exploit in questo 2019. Primatista di assoluto di vittorie è invece il serbo Novak Djokovic, presente quest’anno e dato in forma crescente, proprio come gli altri due mostri sacri Federer, che ha appena vinto per la decima volta il torneo di casa, l’ATP 500 di Basilea, e Nadal.

Ma attenzione, per una volta, anche agli altri: il russo Medvedev, vero astro nascente di questa seconda parte di stagione, è uno dei principali favoriti, ma anche gente come Thiem, che ha appena trionfato al 500 di Vienna, e Tsitsipas sono dati in grande forma.

La corsa per le Finals di Londra: chi sale e chi scende

Anche noi italiani possiamo guardare al Master 1000 di Parigi-Bercy con grande interesse. Matteo Berrettini, reduce da una grandissima stagione e in un ottimo momento di forma, è entrato infatti per la prima volta nella top 10 del ranking ATP col nono posto, quarto italiano di sempre a riuscirci. Il tennista romano è anche in corsa per qualificarsi alle Finals: nella Race to London figura infatti all’ottavo posto a soli 195 punti dal settimo di Zverev, al quale scade la pesante cambiale delle Finals dello scorso anno.

Berrettini deve guardarsi però le spalle da un nutrito drappello di tennisti come Roberto Bautista Agut, distante solo 130 punti, Gael Monfils a 210 e David Goffin a 335. Basterà non farsi eliminare prima dei diretti rivali per raggiungere l’obiettivo che solo Panatta e Barazzutti tra gli italiani erano stati in grado di centrare, ma nei lontani anni ’70. Sulla carta anche Fabio Fognini, distante nella Race 380 punti da Berrettini, sarebbe ancora in corsa per Londra, ma le ultime uscite del tennista taggiasco non fanno ben sperare.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati