Sport invernali, gli azzurri fanno incetta di sfere di cristallo

La neve del 2020 è azzurra come non mai: in una delle migliori stagioni di sempre dell’Italia negli sport invernali, sono ben quattro i nostri portacolori che sono riusciti a portarsi a casa la sfera di cristallo nello sci alpino, nel biathlon e nello snowboard. Ripercorriamo insieme questa stagione trionfale.

Sci alpino: una Federica Brignone da record

Un biatleta in azione

La neve del 2020 si è tinta di azzurro.

Nello sci alpino l’Italia ha portato a casa un successo storico. Mai una azzurra era stata in grado di aggiudicarsi la Coppa del Mondo generale, nemmeno Deborah Compagnoni in stato di grazia era riuscita ad avvicinarsi a questo traguardo. Ci è invece riuscita quest’anno Federica Brignone, in una stagione dal rendimento incredibile e con tanti colpi di scena.

La campionessa valdostana è stata la punta di diamante di una squadra femminile capace di essere protagonista praticamente sempre e ovunque. Oltre alle 5 vittorie di Federica, bisogna registrare anche quelle di Marta Bassino, Elena Curtoni e Sofia Goggia, che hanno permesso alle azzurre di vincere anche la classifica per nazioni.

La Brignone si è trovata a fine gennaio la strada spianata, quando la campionessa americana Mikaela Shiffrin si è presa una pausa per elaborare il lutto della morte del padre. Ma la valdostana non ha sbagliato quasi nulla e si è dimostrata molto competitiva anche in discesa libera e super-g, oltre che in slalom gigante e combinata, discipline nelle quali si è aggiudicata la coppa di specialità. Per Petra Vlhova non c’è stato nulla da fare e la chiusura anticipata della stagione causa coronavirus ha sancito il trionfo dell’azzurra.

Biathlon: Doro Wierer concede il bis

Confermarsi al vertice non è mai facile, specialmente in uno sport come il biathlon. Ma la bella Dorothea Wierer ci è riuscita, bissando il successo nella classifica generale di Coppa del Mondo dello scorso anno. Impresa che in campo femminile non riusciva da quasi vent’anni, dai tempi cioè di Magdalena Forsberg. Non solo: la campionessa altoatesina ha aggiunto alla bacheca anche la coppa di specialità della mass start.

Le avversarie per la campionessa di Anterselva non sono certo mancate, a cominciare dalla norvegese Tiril Eckhoff. Ma Doro quest’anno ha mantenuto standard molto elevati nel corso di tutta la stagione e, oltre alle 4 vittorie individuali, è riuscita a portare a casa tanti piazzamenti che alla fine si sono rivelati decisivi. Sarebbe stato però tutto inutile se all’ultimo poligono dell’ultima gara stagionale, la pursuit di Kontiolahti, Tiril Eckoff non avesse sbagliato 3 bersagli consentendo così alla Wierer di recuperare e vincere la generale con soli 7 punti di vantaggio

Snowboard: Moioli-Fischnaller da urlo

Anche la stagione dello snowboard ha regalato all’Italia tante soddisfazioni, a cominciare dal successo di squadra nella Coppa delle Nazioni. Ma anche i successi individuali non sono certo venuti meno. Roland Fischnaller si è infatti aggiudicato la classifica generale di parallelo e quella di specialità di gigante, grazie a tre successi e numerosi podi. Ma è stata una stagione di altissimo livello per tutta la squadra azzurra: sono riusciti infatti a cogliere almeno un successo anche Lorenzo Sommariva, Daniele Bagozza, Edwin Coratti, Omar Visintin e Mirko Felicetti.

Anche in campo femminile le vittorie non sono mancate, merito in particolare di Michela Moioli. La forte snowboarder bergamasca, infatti, già campionessa olimpica a Pyeongyang, ha vinto la sua terza Coppa del mondo di cross dopo quelle del 2016 e del 2018, confermandosi assoluta leader della specialità grazie a tre vittorie individuali.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Un biatleta in azione

Articoli correlati