Russia 2018: sorteggio a Zurigo, ai playoff sarà Italia-Svezia

E’ stato effettuato nel primo pomeriggio di martedì 17 ottobre 2017 a Zurigo il sorteggio relativo ai playoff europei valevoli per l’accesso alla fase finale della Coppa del Mondo di Russia 2018. Tra le 8 squadre coinvolte nel sorteggio, le migliori otto seconde dei gironi di qualificazione, era presente anche l’Italia allenata da Giampiero Ventura.

Da Zurigo una sfida non facile: ai playoff è Italia-Svezia

Russia 2018 logo

Russia 2018: ai playoff sarà Italia-Svezia. ©oceaniafootball.com

Il sorteggio ha messo di fronte alla nostra nazionale la più temibile delle squadre inserite nella seconda fascia. Gli azzurri, pur teste di serie insieme a Croazia, Svizzera e Danimarca, hanno infatti trovato la Svezia. Un confronto tutt’altro che facile per la squadra italiana, reduce da una serie di prestazioni a dir poco opache come lo scialbo pareggio casalingo contro la Macedonia e la vittoria di misura con l’Albania. La pesante sconfitta subita in Spagna ha di fatto relegato la nazionale di Ventura ai playoff, ma il modo in cui questa è arrivata e la mancanza di una adeguata reazione nelle gare successive fa suonare un campanello d’allarme in vista del doppio confronto con gli scandinavi.

Italia-Svezia: il punto sui nostri avversari

L’addio alla nazionale di Zlatan Ibrahimovic dopo gli Europei 2016 in Francia è stato metabolizzato meglio del previsto, con la squadra allenata da Jan Andersson capace di contendere il primo posto nel suo girone di qualificazione alla più quotata Francia. Gli scandinavi hanno concluso il proprio percorso di qualificazione al secondo posto del girone A con 19 punti, 4 in meno della nazionale di Deschamps vice campione d’Europa.

Un raggruppamento non facile, se si tiene conto della presenza di una nazionale di buon livello come quella olandese. Data come terza incomoda, la Svezia ha finito per stupire e superare proprio gli orange in classifica grazie ad una migliore differenza reti. Da evidenziare il successo casalingo contro la Francia, un 2-1 con cui gli svedesi hanno messo a rischio il primato dei francesi fino all’ultima giornata.

La squadra di Andersson, pur priva di un fuoriclasse come Ibrahimovic, si è dimostrata una compagine solida e avversaria da non sottovalutare per chiunque. La Svezia può contare su un buon mix di giovani, diversi campioni d’Europa Under 21 nel 2015, e giocatori più esperti impegnati nei campionati di tutta Europa. Da tenere d’occhio il centrocampista Emil Forsberg in forza al Lipsia (Bundesliga) e l’esperto attaccante Marcus Berg ora all’Al Ain. Tra i punti deboli invece una difesa non eccepibile e la mancanza di una vera e propria stella di caratura internazionale.

Russia 2018, spareggi: come ci arriva l’Italia di Ventura

Più che il valore intrinseco di una buona squadra come la Svezia, a far temere il peggio ai tifosi italiani è la mancanza di prestazioni fornita dalla nazionale di Ventura nelle ultime uscite. Una sconfitta netta con una squadra come la Spagna poteva essere messa in preventivo, ma le risicate vittorie con Israele ed Albania ed il pareggio con la Macedonia hanno messo gli azzurri nell’occhio del ciclone.

La squadra sembra priva di gioco ed idee, falcidiata anche dalle assenze di Verratti e Belotti. Spenti anche gli attaccanti Immobile ed Insigne, capaci invece di entusiasmare nei loro club. Per il doppio confronto con gli svedesi è di vitale importanza recuperare gli infortunati e offrire prestazioni diverse da quelle recenti. La Svezia non è un’avversaria facile e la qualificazione non è scontata.

La gara di andata si giocherà il 10 novembre in Svezia, il ritorno in casa il 13 novembre. Sede della gara di ritorno sarà probabilmente San Siro.

Playoff Russia 2018: gli altri accoppiamenti

Oltre a Italia-Svezia sono 3 gli accoppiamenti venuti fuori dal sorteggio di Zurigo. Il primo accoppiamento ad essere estratto è Irlanda del Nord-Svizzera, seguito da un interessante Croazia-Grecia e da Danimarca-Irlanda. Le gare si giocheranno tra il 9 ed il 14 novembre 2017.

La Svizzera di Petkovic è favorita sull’Irlanda del Nord, ma lo scontro fuori casa non sarà facile per gli elvetici. La sconfitta con il Portogallo ha costretto i rossocrociati a passare per i playoff, ma la squadra dell’ex tecnico della Lazio sembra essere abbastanza matura per portare a casa la qualificazione. Croazia nettamente favorita sulla Grecia, in virtù di una maggior qualità tecnica, ma gli ellenici possono contare su una solidità difensiva non da poco. Danimarca favorita sull’Irlanda, ma anche qui bisognerà che i danesi resistano all’infuocata partita d’andata nella tana degli irlandesi.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati