Milan: tante novità per la nuova stagione

Nuova stagione, nuova proprietà e nuove ambizioni: il Milan versione 2017-18 allenato per il secondo anno da Vincenzo Montella si presenta profondamente rinnovato in campo e fuori e punta decisamente a rinverdire i fasti del passato. I rossoneri sono stati protagonisti indiscussi del calciomercato e cercano di ritornare nell’Europa che conta dopo alcuni anni di anonimato.

La novità in casa Milan

Come già anticipato sono tantissime le novità, soprattutto in campo. Alla corte di Montella sono arrivati tanti nuovi acquisti, che stravolgono per buona parte la squadra che ha conquistato il sesto posto nella passata stagione. Casa Milan ha registrato l’arrivo di ottimi giocatori come Bonucci dalla Juventus, Biglia dalla Lazio, oltre ad Andre Silva, Kessie, Conti, Rodriguez, Musacchio, Calhanoglu e Borini.

La novità più importante è però quella che riguarda la proprietà, con la famiglia Berlusconi che dopo 30 anni ha passato il testimone aYonghong Li, che si appresta a vivere la sua prima stagione da presidente del club rossonero.

Acquisti e cessioni

Già detto dei diversi acquisti della squadra rossonera, sono tante anche le partenze. Hanno lasciato la Milano rossonera giocatori come De Sciglio, Bertolacci, Deulofeu, Honda, Lapadula, Ocampos, Pasalic, Kucka, Vangioni, Mati Fernandez e Poli. Un restyling quasi totale per il Milan, che ha diverse trattative ancora in corso per l’acquista di una punta centrale.

La probabile formazione

Donnarumma; Conti, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia, Calhanoglu; Suso, Andre Silva, Bonaventura.

Gli obiettivi stagionali del Milan

Obiettivo dichiarato della nuova proprietà è quello di riportare il Milan nell’Europa che conta, ovvero la Champions League spesso territorio di conquista della squadra rossonera. Con l’imponente campagna acquisti effettuata fino a questo momento la squadra di Montella ha tutto in regola per centrare l’obiettivo e provare a lottare, se non per lo scudetto, almeno per le prime tre posizioni.

In campo europeo il Milan è atteso, preliminari permettendo, in Europa League. Il trofeo precedentemente denominato Coppa Uefa è l’unico trofeo assente nella ricca bacheca del “Diavolo”, che potrebbe puntare a vincere il torneo nonostante un’agguerrita concorrenza.

Come giocheranno i rossoneri

La squadra di Vincenzo Montella molto probabilmente scenderà in campo con il 4-3-3, con le chiavi del centrocampo affidate all’ex laziale Biglia. La difesa a 4 può avvalersi delle prestazioni dei neo acquisti Conti, Rodriguez e soprattutto dell’ex juventino Leonardo Bonucci, designato anche nuovo capitano. In attacco il nuovo arrivo Andrè Silva è il titolare al centro, supportato dagli esterni. La società è ancora sul mercato per cercare una punta, con il sogno Aubameyang (Borussia Dortmund) che potrebbe trasformasi in realtà. In caso la ricerca abbia esito negativo tocca al giovane portoghese reggere sulle proprie spalle il peso dell’attacco rossonero.

Il marchio del Milan

Dopo una campagna acquisti faraonica, le aspettative sulla squadra di Montella sono più che mai elevate,

I punti forti e deboli del Milan 2017/18

I numerosi acquisti effettuati in estate permettono a Montella di avere una rosa adeguata e molto ricca rispetto a quella con cui ha dovuto lavorare nella passata stagione. La difesa, con l’arrivo di Bonucci, sembra essere abbastanza solida e ben assortita. A centrocampo l’arrivo di Biglia, accompagnato da quello di Kessie, potrebbe portare miglioramenti nel gioco proposto dai rossoneri.

Di contro, tanti nuovi arrivi, potrebbero portare la squadra a metterci un po’ di più del dovuto a trovare i giusti meccanismi in campo. Starà al mister cercare di infondere da subito ai suoi giocatori le sue idee e riuscire ad esprimerle al meglio in campo.

I giocatori su cui puntare

Bonucci – c’è poco da dire, il suo arrivo inaspettato dalla Juventus è stato il colpo dell’estate, il segno che il Milan vuole fare sul serio per ritornare ad occupare le posizioni che la sua storia merita. Il difensore, uno dei migliori al mondo, può dare tanto alla causa milanista sia sul piano tecnico che su quello caratteriale.

Donnarumma – la poco edificante telenovela relativa al suo rinnovo contrattuale potrebbe aver minato psicologicamente il ragazzo, che però resta un patrimonio. Nello scorso campionato il giovane portiere rossonero ha portato parecchi punti in più grazie ai suoi interventi, anche in questa stagione potrebbe essere decisivo a suo modo.

Biglia – le chiavi del centrocampo rossonero saranno senza dubbio affidate all’argentino, reduce dalla positiva esperienza con la Lazio. Il suo ruolo sarà fondamentale per lo sviluppo delle trame di gioco della squadra di Vincenzo Montella. Il 31 enne argentino dovrà dimostrare di essere pronto per una piazza come quella milanista, che si attende una stagione da protagonista della propria squadra.

L’anno passato

Seppur non esaltante, la prima stagione di Vincenzo Montella alla guida del Milan si è conclusa con il ritorno dei rossoneri in Europa. La compagine milanese ha chiuso la stagione al sesto posto, dopo aver stazionato per un breve periodo anche in posizioni più nobili. Con questo risultato il Milan ha ottenuto la qualificazione in Europa League dopo anni di assenza dallo scenario europeo.

Ciliegina sulla torta della stagione rossonera è però la vittoria della Supercoppa Italiana avvenuta in dicembre ai danni della Juventus. La vittoria in Supercoppa ha consentito al Diavolo di tornare a vincere un trofeo dopo sei anni di digiuno.

Il pronostico

Nonostante l’ingente campagna acquisti il Milan versione 2017-18 non sembra essere pronto a lottare per lo scudetto contro squadre come Juventus, Roma e Napoli. La vittoria della Serie A da parte dei rossoneri è quotata infatti a 8.00 da Eurobet, che vede invece molto più probabile l’approdo in Champions, quotato ad 1.40.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati