Giro d’Italia 2018: presentato il percorso, prime tre tappe in Israele

È stato presentato nella giornata di lunedì 18 settembre 2017 il Giro d’Italia 2018, edizione numero 101 della corsa rosa. La kermesse prenderà il via il 4 maggio per poi concludersi il 27 maggio 2018. A rendere speciale il Giro 2018 è la partenza da Israele, con ben tre tappe che si disputeranno in Terra Santa.

Il logo del Giro d’Italia

Giro 2018: storica partenza da Israele

Per la prima volta fuori dal Vecchio Continente

Non è certo la prima volta che la corsa rosa, organizzata da RCS e Gazzetta dello Sport, parte all’estero. Sono ben 13 (compresa quella del 2018) infatti le partenze fuori dai confini nazionali, ma mai prima d’ora il Giro era partito o transitato fuori dall’Europa. A dire il vero, nessuna delle tre corse a tappe più importanti (Giro, Tour de France e Vuelta) è mai cominciata fuori dal Vecchio Continente.

La prima tappa, fissata per venerdì 4 maggio 2018, sarà una cronometro di 10,1 km che si correrà a Gerusalemme. Il percorso si snoderà nelle vie del centro abitato passando per luoghi rappresentativi come le mura storiche ed il Parlamento (Knesset).

La seconda frazione invece andrà da Haifa a Tel Aviv per un totale di 167 km. La tappa sarà prettamente pianeggiante, con le uniche asperità ad Acri e il GPM di Zikron Yakov. La terza ed ultima tappa in terra israeliana è la Be’er Sheva-Eilat della lunghezza di 226 km. Suggestivo il passaggio per il deserto del Negev e l’arrivo sulle sponde del Mar Rosso.

Da Israele alla Sicilia: l’ultima tappa in Vaticano?

Terminato il trittico in Terra Santa il gruppo si trasferirà in Sicilia, con passaggio sull’Etna, per poi risalire al Nord dove le grandi montagne decideranno il vincitore. Il resto del percorso sarà svelato in autunno, molto probabile che l’arrivo finale venga fissato a Roma, con traguardo in Vaticano.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati