F1 2019: mondiale al via, Hamilton e Mercedes ancora favoriti

Il mondiale di Formula 1 2019 prende il via il 17 marzo con il GP d’Australia. Sebastian Vettel prova a dare filo da torcere a Lewis Hamilton. Curiosità per il debutto del nuovo pilota Ferrari, il monegasco Leclerc; tante le novità del regolamento, a iniziare dal giro veloce in gara premiato con un punto.

C’è grande attesa a Melbourne per l’inizio ufficiale del mondiale di Formula 1 2019 sullo storico circuito dell’Albert Park. Un campionato lunghissimo, che terminerà solo il 1. di dicembre ad Abu Dhabi. Le due sessioni di test invernali a Montmelò hanno lasciato la sensazione di una monoposto Ferrari veloce, sia sul giro sia sul passo gara, ma la Mercedes è stata molto attenta a giocare a nascondino e a non scoprire le sue carte in vista del debutto iridato.

Sebastian Vettel, Lewis Hamilton e il logo della Fia

F1 2019, Vettel proverà a sfidare Hamilton.

F1 2019: i favoriti e gli outsider per i bookmaker

I favoriti restano sempre loro. Lewis Hamilton e la Mercedes sono l’uomo e la monoposto da battere anche in questo campionato che sta per iniziare. Il pilota britannico viene bancato dai bookmaker con quote che oscillano tra l’1.55 e il 2.00, mentre Vettel, prima guida del cavallino rampante, è accreditato come primo inseguitore a 4.00/5.00. Per il mondiale costruttori invece la scuderia anglotedesca, dopo cinque titoli consecutivi conquistati, parte con una quota da vincente a 1.65, mentre Maranello insegue a 3.65/3.75.

Eppure, il team principal della Rossa, Mattia Binotto, che ha preso il posto al muretto di Maurizio Arrivabene, si è mostrato decisamente ottimista alla presentazione della nuova monoposto SF90, definendo la vettura “grandiosa e molto speciale”.

Tutte le novità del mondiale: i piloti e il regolamento

Per quanto concerne i piloti dei team più importanti, l’unica grossa novità riguarda la seconda guida della Ferrari. Il giovanissimo driver monegasco Charles Leclerc ha preso il posto di Kimi Raikkonen, passato alla Sauber. Su Leclerc, che fu amico d’infanzia dello sfortunato pilota Jules Bianchi e che nel 2018 ha ben figurato alla guida della Sauber cogliendo 39 punti, ci sono tante aspettative e ci si attende una guida più grintosa rispetto a quella del suo predecessore finlandese.

Il regolamento presenta poche modifiche rispetto a quello del 2018. Le innovazioni tecniche più importanti riguardano l’aumento di volume del serbatoio, che passa da 105 kg a 110 kg, l’aerodinamica, con ali anteriori semplificate per ridurre le turbolenze, e le gomme, che prevedono sempre cinque mescole ma solo tre colori.

Attenzione al peso dei piloti: è stato stabilito un minimo di 80 kg per driver: chi pesa meno dovrà vedersi applicata una zavorra. Inoltre, la bandiera a scacchi va in pensione per evitare errori umani come quello occorso nello scorso GP del Canada. Infine, una novità che potrà mettere un po’ di pepe in più durante i gran premi: in ogni gara verrà assegnato un punto a chi effettuerà il giro più veloce.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati