Europa League: le sfide di ritorno delle Semifinali

Ultimi novanta minuti per le speranze di Chelsea, Eintracht Francoforte, Valencia ed Arsenal verso l’ultimo atto dell’Europa League 2018/19. Il ritorno delle Semifinali vede le due londinesi favorite per una finale tutta britannica come in Champions, ma le imprese di Liverpool e Tottenham insegnano a non dare mai nulla per scontato.

Chelsea – Eintracht, Sarri vuole la Finale

Ngolo Kante con lo stemma del Chelsea, Makoto Hasebe con lo stemma dell'Eintracht Francoforte e il logo dell'Europa League

Un Eintracht apparso in calo fisico tenta di raggiungere la finale: a Londra contro il Chelsea sarà durissima.

La partita di giovedì sera alle 21.00 a Stamford Bridge vede l’ago della bilancia pendere decisamente dalla parte dei Blues: l’atmosfera rovente del catino londinese sarà senza dubbio un’arma in più per i ragazzi di Maurizio Sarri, che sono reduci dalla qualificazione matematica alla prossima Champions dopo la vittoria con il Watford nell’ultimo turno di Premier League. Non solo, però: il pareggio dell’andata va stretto ai londinesi, che nel secondo tempo potevano dilagare, e l’Eintracht Francoforte pare decisamente in calo dal punto di vista fisico, come testimonia anche il sonoro 6-1 (con 6 reti nei primi 45′) incassato dai rivali per un posto-Champions del Bayer Leverkusen nell’ultima giornata di Bundesliga.

Assenza di peso, però, per gli inglesi, che devono rinunciare a Kante, infortunatosi proprio nella sfida con il Watford. Spazio ancora a Loftus-Cheek in mediana, quindi, insieme a Jorginho e Barkley (più che Kovacic). Per il resto, consueto 4-3-3 con Pedro, Giroud e Willan davanti e una difesa con Christensen, David Luiz, Emerson e Azpilicueta. Ancora panca, all’inizio, per la stella Hazard.

Una novità invece per l’Eintracht: in difesa, nel consueto 3-4-1-2 prediletto da Adi Hütter, ci sarà una vetrina per N’Dicka. Centrocampo classico con Hasebe, Da Costa, Fernandes e Kostic; Gacinovic trequartista e davanti la coppia “jugoslava” Rebic (che rientra dalla squalifica dell’andata)-Jovic. Improbabile l’impiego, almeno dall’inizio, di Haller. I tedeschi devono vincere o pareggiare con due gol (l’1-1 porterebbe ovviamente ai supplementari). bet365 “crede” a Sarri: il passaggio del turno del Chelsea è quotato 1.18, contro il 4.50 del club di Francoforte.

Valencia – Arsenal, gli spagnoli cercano la remuntada

Rodrigo e lo stemma del Valencia, Granit Xhaka e lo stemma dell'Arsenal e il logo dell'Europa League

Il Valencia vuole rimontare il gol di svantaggio nel ritorno della Semifinale con l’Arsenal.

L’Arsenal si è giocato molto bene il turno casalingo dell’andata, superando il Valencia per 3-1 e mettendo una seria ipoteca sulla Finale di Baku. I recenti accadimenti della Champions League, però, con le incredibili rimonte di Liverpool e Tottenham, insegnano a non abbassare mai la guardia: quella di giovedì alle 21.00 al Mestalla non sarà insomma una passeggiata, per i Gunners, che possono contare comunque sull’esperienza di Unai Emery, allenatore vincente e specializzato in conquiste di Europa League. Gli spagnoli dovranno comunque vincere 2-0 o con almeno tre gol di scarto per passare. Nell’ultima di campionato, l’Arsenal non è andato oltre l’1-1 con il Brighton, mentre la squadra della Comunitat ha strapazzato l’Huesca, vincendo 6-2.

L’allenatore degli spagnoli Marcelino conferma il 4-4-2: ancora out l’ex-Inter Kondogbia e Cheryshev, vedremo Neto in porta, con una linea difensiva composta dall’azzurro Piccini e Gaya sugli esterni, con Garay e Gabriel in mezzo. A centrocampo Parejo e l’ex Coquelin, con Wass e Guendes mezze ali. Davanti il tandem Santi Mina-Rodrigo, con Gameiro ancora in panchina, almeno in partenza. Facile aspettarsi un avvio arrembante degli iberici, nel tentativo di realizzare al più presto almeno il primo gol necessario.

Sul versante-Arsenal, invece, l’esperto Emery sa che deve aspettarsi battaglia: le contromisure prevedono la difesa a tre formata da Mustafi, Sokratis e Koscielny, la diga di centrocampo formata dal roccioso Xhaka e da Guendouzi (ma l’ex-Sampdoria Torreira scalpita per una maglia), con Maitland-Niles a destra e Kolasinac a sinistra. Davanti, il duo Aubameyang-Lacazette con Iwobi a ispirare. Poche speranze, secondo i bookies, per il Valencia: SNAI quota 4.75 il passaggio del turno degli spagnoli, contro l’1.30 dei Gunners.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati