Coppa Italia 2020/21: scatta il secondo round delle semifinali

Stasera e domani si decidono le finaliste della Coppa Italia 2020/21. Dopo l’importante successo esterno dell’andata, la Juventus vuole il pass per la finale del 19 maggio contro una Inter che avrà il coltello tra i denti. Atalanta e Napoli ripartiranno invece dal pareggio senza gol di una settimana fa al Diego Armando Maradona.

Juventus – Inter, sarà battaglia vera

I loghi di Juventus, Inter e Coppa Italia e un calciatore in azione

Dopo gli errori dell’andata, l’Inter è chiamata a una grande rimonta contro la Juve.

Sette giorni fa, l’Inter si è messa nei pasticci da sola contro una Juventus messa all’angolo dopo il gol a freddo siglato da Lautaro Martinez (con la complicità di un non prontissimo Gigi Buffon): due marchiani errori difensivi (il primo di Ashley Young, ingenuo a trattenere Cuadrado in area, il secondo di Bastoni e Handanovic, protagonisti di una scena degna del mitico “Mai Dire Gol” della Gialappa’s band) hanno infatti permesso a Ronaldo di punire due volte la difesa nerazzurra e conquistare un importantissimo successo esterno nella semifinale di andata.

Di conseguenza, la squadra di Conte avrà voglia non soltanto di conquistare la finale della Coppa Italia 2020/21, ma anche di far dimenticare gli ennesimi errori, costati già altre volte troppo cari in questa stagione. La Juventus, dal canto suo, dà l’impressione di essere tornata la macchina perfetta degli altri anni, con Pirlo abile a trovare finalmente un equilibrio nella formazione.

Quella di stasera all’Allianz Stadium (ore 20.45, arbitra Mariani) sarà dunque sfida all’ultimo sangue, in un ennesimo Derby d’Italia che vale una fetta importante della stagione di entrambe. Pirlo si affiderà al 4-4-2 con cui ha piegato nel weekend la Roma in campionato, ma con Buffon tra i pali e Kulusevski dal primo minuto come seconda punta di fianco a Ronaldo. In difesa, conferma dei centrali dell’andata (Demiral e De Ligt), con Cuadrado e Danilo esterni. Centrocampo con Rabiot (Arthur ha la febbre) e Bentancur in mezzo e con McKennie e Chiesa sulle fasce.

Conte sembra invece orientato a qualche modifica a centrocampo, anche a causa della squalifica di Vidal. Dovremmo infatti vedere in posizione di mezzala Eriksen, favorito su Gagliardini per affiancare gli insostituibili Barella e Brozovic, mentre Hakimi presidierà la fascia destra e uno tra Young e Darmian (in vantaggio) la sinistra. Nessun cambio invece né dietro (con Handanovic difeso da Skriniar, De Vrij e Bastoni) né ovviamente davanti, con la LuLa (Lukaku-Martinez). Gara tiratissima, per i bookie: 888sport quota la vittoria bianconera a 2.63 e quella interista a 2.48. Juve però favorita per la vittoria finale del trofeo (a 2.25: l’Inter è la messa peggio, a 4.50).

Atalanta – Napoli: la Dea vuole il trofeo

I loghi di Atalanta, Napoli e Coppa Italia e un calciatore in azione

Atalanta e Napoli, dopo lo 0-0 dell’andata, devono attaccare per conquistare la finale.

Si parte dallo 0-0 di sette giorni fa al Diego Armando Maradona, tra Atalanta e Napoli, che domani sera alle 20.45 (arbitro La Penna) a Bergamo cercheranno di conquistare la finale della Coppa Italia 2020/21: i partenopei sono i campioni in carica, mentre i bergamaschi vogliono ripresentarsi per la seconda volta in tre anni all’ultimo atto del torneo (dopo la contestatissima finale persa contro la Lazio nel 2019) e cercare di alzare per la prima volta il trofeo.

Le squadre non sono peraltro in un momento splendente della stagione. La Dea, reduce dal clamoroso 3-3 con il Torino in campionato (dopo essere stata avanti di tre reti) e prima dal ko con la Lazio, paga forse l’assenza, a livello di carisma, del Papu Gomez, mentre il Napoli si è arreso al Genoa, confermando le titubanze e l’incostanza che i ragazzi di Gattuso stanno manifestando in questo periodo.

La partita dell’andata ha visto gli orobici cercare la rete e mettere all’angolo gli azzurri, che hanno comunque tenuto duro e possono così sperare di fare il colpaccio domani sera. Per i bookmaker, Dea e azzurri hanno le stesse possibilità di alzare la coppa (4.25), ma la Dea è strafavorita per la gara di domani (888sport ne quota la vittoria a 1.72, contro il 4.00 del Napoli).

Uno sguardo alle formazioni: Gasperini è ancora in allarme rosso sulla fascia destra (Maehle e Hateboer sono out). Vedremo dunque Toloi adattato a esterno, con Gosens a sinistra e la coppia De Roon-Freuler in mezzo. In difesa, Caldara e Palomino (Romero è squalificato) insieme a Djimsiti; davanti, Pasalic è l’opzione per la trequarti, con Ilicic e Zapata in attacco. Lo sloveno è diffidato. Nel Napoli, Gattuso ha scelte obbligate a causa degli infortuni e delle positività al covid test. In porta ci sarà Ospina, con il duo Maksimovic-Rrahmani al centro della difesa e Di Lorenzo e Hysaj terzini. Sarà Bakayoko il perno di centrocampo, affiancato da Elmas e Zielinski. Davanti, tridente con Lozano, Petagna e Insigne.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
I loghi di Juventus, Inter e Coppa Italia e un calciatore in azione

Articoli correlati