Consiglio FIGC: Tavecchio si è dimesso, ora il commissariamento?

La mancata qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 è, dal punto di vista sportivo, una vera e propria apocalisse. Ad una settimana dalla disfatta azzurra, la riunione del Consiglio Federale FIGC di lunedì 20 novembre ha avuto il sapore di una vera e propria resa dei conti, con Tavecchio protagonista.

FIGC, Consiglio Federale: Tavecchio rassegna le dimissioni

Alla fine, Carlo Tavecchio ha deciso di gettare la spugna e lasciare l’incarico di presidente della Federcalcio. La marea di critiche piovutagli addosso dopo la sconfitta della nazionale nel doppio confronto con la Svezia ha costretto l’ormai ex numero 1 del calcio italiano a rassegnare le dimissioni. L’annuncio delle dimissioni di Tavecchio è arrivato poco dopo mezzogiorno di lunedì 20, solo poche ore dopo l’interessato ha però mostrato tutta la sua furia in conferenza stampa. Tavecchio ha infatti parlato di “sciacallaggio politico” nei suoi confronti, una situazione che lo ha costretto a fare un passo indietro.

Pago per colpe non mie! Se avessimo segnato anziché prendere il palo adesso sarei un grande!Carlo Tavecchio, Presidente della FIGC

Queste alcune delle parole di Tavecchio, che poi ha spiegato come la “colpa” della scelta di Giampiero Ventura in qualità di selezionatore ricada sull’ex ct Marcello Lippi. La scelta di Tavecchio è stata facilitata anche dal mancato appoggio di Lega Pro e soprattutto della Lega Nazionale Dilettanti, di cui è stato alla guida per ben 15 anni. A quel punto gli scenari erano ben delineati e a Tavecchio non è rimasto che prendere atto di essere in minoranza nel Consiglio e lasciare l’incarico.

FIGC, quale futuro dopo Tavecchio?

Carlo Tavecchio

Carlo Tavecchio si è dimesso. ©wikimedia.org

Una volta preso atto delle dimissioni del presidente FIGC subito si è pensato all’immediato futuro del calcio italiano. L’ipotesi più probabile, lanciata dal presidente del CONI Giovanni Malagò, è quella di un commissariamento della federazione. Lo stesso Malagò ha annunciato la Giunta straordinaria per mercoledì 22 novembre, giorno in cui la FIGC sarà commissariata. Una soluzione del genere porterebbe ad un sensibile allungamento dei tempi per l’eventuale elezione del successore di Tavecchio, ipotesi che non piace ai componenti delle Leghe calcistiche, che invece vorrebbero le elezioni entro 90 giorni. Uno scenario difficilmente possibile secondo Malagò, che ritiene impresa assai ardua arrivare entro tale termine ad avere un’elezione normale, considerando anche che sia la Lega di A che quella di B sono ancora senza una guida.

Commissariamento FIGC: il toto-nomi

A conti fatti, la soluzione del commissariamento sembra essere quella più probabile al momento per la Federcalcio italiana. Tra i nomi più gettonati per il ruolo di commissario in queste ore concitate è forte quello di Alessandro Costacurta. L’ex difensore del Milan e della Nazionale è in pole position per il ruolo, anche se non mancano le alternative. Tra queste Michele Uva, attuale direttore generale della FIGC e anche vicepresidente UEFA. Tra i papabili anche Demetrio Albertini, già vice commissario dopo lo scandalo Calciopoli e candidato alla presidenza nel 2014, quando perse la sua battaglia contro lo stesso Tavecchio.

Dalla politica al campo: quale sarà il nuovo ct?

Mentre nelle sedi della FIGC si fa politica, resta però da sciogliere uno dei nodi principali: la scelta del futuro allenatore della nazionale italiana. Gli azzurri non torneranno in campo prima di marzo, quando sfideranno in amichevole Inghilterra ed Argentina, ma non sembra facile arrivare ad una soluzione in tempi brevi. Il nome più accreditato è quello di Carlo Ancelotti, il quale però vorrebbe carta bianca sull’intero progetto e ha un ingaggio alto. Possibile anche un ritorno di Antonio Conte, mentre sono valide alternative Claudio Ranieri e Roberto Mancini. Hanno già dato parere negativo invece Luciano Spalletti e Massimiliano Allegri. La sensazione è che, con il caos in Federazione, la decisione sulla panchina della Nazionale tarderà ad arrivare.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati