Champions League: la seconda giornata degli Ottavi di finale

Martedì 19 e mercoledì 20 si conclude l’andata degli Ottavi di finale della Champions League 2018/19. In campo la Juventus, attesa alla difficile sfida del Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid. L’altra super sfida è Liverpool – Bayern Monaco, mentre il Barça va a Lione e il Manchester City fa visita allo Schalke 04.

Juve, il primo vero test-Champions

Antoine Griezmann e il logo dell'Atletico Madrid, Mario Mandzukic e il logo della Juventus e il logo della Champions League, sullo sfondo uno stadio affollato

Banco di prova difficile per la Juve, attesa al Wanda Metropolitano dall’Atletico Madrid per gli Ottavi di Champions.

La Juventus di Allegri e Cristiano Ronaldo è attesa mercoledì 20 alle ore 21.00 al primo vero impegno decisivo nella sua ennesima rincorsa alla Coppa dalle Grandi Orecchie. I bianconeri vanno infatti a Madrid per sfidare l’Atletico Madrid del condottiero Diego Pablo Simeone. Il “Cholo” metterà in campo come di consueto la sua idea muscolare e grintosa di calcio, tutta nervi e “garra” senza trascurare le giocate di classe, e supportato da elementi quali Godin e Juan Fran in difesa, Koke e Saùl in mezzo e la coppia d’oro Griezmann-Diego Costa davanti, per non parlare del fresco arrivo (nonché ex di turno) Morata.

Mandzukic e compagni comunque non sono certo da meno, e lo strapotere esercitato sul campionato italiano è lì a dimostrarlo. Certo, in Europa è tutta un’altra cosa, ma il recupero in difesa di Chiellini e Bonucci fa tirare un sospiro di sollievo ai tifosi della Vecchia Signora, che punteranno poi sulla vena di CR7, che non potrà non sentire una certa aria di derby madridista. Partita davvero interessante ed aperta, come testimoniano anche le quote: bet365 vede addirittura lievemente avanti i torinesi, la cui vittoria è quotata a 2.62, mentre il successo dei Colchoneros è dato a 2.80 e il pari a 3.10.

Le altre partite in programma

Un’altra partita monopolizza l’attenzione degli appassionati e degli scommettitori, ed è la sfida tra Liverpool e Bayern Monaco di martedì sera. I Reds di Jürgen Klopp, profeta di un calcio moderno e spettacolare, si stanno giocando la Premier League punto a punto con il Manchester City, e sembrano all’apice di quel percorso sportivo che le squadre allenate dal tedesco compiono usualmente nel giro di qualche stagione. Salah, Firmino e Mané fanno paura a ogni difesa. Dal canto suo, il Bayern ha ritrovato la bussola dopo un avvio di stagione a dir poco deludente, ma si trova a inseguire un Borussia Dortmund fin qui perfetto in Bundesliga. Più agevole invece il cammino nella fase a gironi di Champions, una competizione cui in Baviera si tiene molto e che i vari Robben e Ribery, forse al loro canto del cigno e incalzati dai giovani Coman e Goretzka, vorranno onorare. Rose di assoluto livello per entrambe (Alaba, Neuer, Thiago, Van Dijk, Lovren, Milner, giusto per fare qualche nome), ma i bookies dicono Liverpool: 1.95 la vittoria inglese contro 3.10 quella tedesca, secondo bwin.

Martedì sera si disputa anche il match tra Lione e Barcellona. Ovviamente il favore del pronostico è tutto per Messi e compagni, che stanno anche guidando la Liga e non hanno avuto troppi problemi in un raggruppamento di Champions in cui c’erano anche Inter e Tottenham. Occhio però ai francesi, che hanno causato qualche grattacapo nel girone al Manchester City e hanno messo in mostra un Fekir in grande spolvero, oltre a un Depay tornato ai livelli a cui si era fatto conoscere in ambito europeo. Il Lione deve ovviamente cercare di sfruttare al massimo il fattore campo, in vista di un ritorno al Camp Nou che si preannuncia proibitivo.

Ultima sfida in programma, quella di mercoledì sera tra Schalke 04 e Manchester City. Girone di qualificazione non brillantissimo per i tedeschi, giunti secondi a 5 punti di distanza dal Porto in un girone davvero non insormontabile. Probabilmente l’Ottavo meno equilibrato, visto anche lo straripante stato di forma della squadra di Guardiola, capace di annichilire per 6-0 in Premier il Chelsea nei giorni scorsi e con un Agüero quanto mai devastante in attacco. Unica speranza per lo Schalke è sfruttare qualche vuoto di concentrazione degli inglesi, non sempre impeccabili dietro: un piccolo tallone d’Achille tutto da sfruttare per i tedeschi.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati