Champions League 2020/21: Lazio e Inter pronte al test di tedesco

Oggi parte la Champions League 2020/21, con i match della prima giornata. Subito sfida al cardiopalma per la Lazio contro il Borussia Dortmund, mentre l’Inter riceve quello di Mönchengladbach. La Juventus vola a Kiev, mentre l’Atalanta può dimenticare le scoppole di Napoli, fuori casa con i danesi del Midtjylland.

Lazio – Borussia Dortmund, che esordio per Simone Inzaghi

I loghi di Lazio, Borussia Dortmund e Champions League sullo sfondo di uno stadio affollato

Esordio in salita per la Lazio in Champions League: il Borussia Dortmund fa paura!

Quella di stasera all’Olimpico (ore 21.00) tra Lazio e Borussia Dortmund è sicuramente la partita clou, per il plotone delle italiane che prendono parte alla Champions League 2020/21. I biancocelesti tornano nella principale competizione europea dopo 12 anni, e il sorteggio è stato piuttosto clemente, perché li ha piazzati nel Gruppo F, in cui gli unici rivali di peso sono proprio i tedeschi, mentre Bruges e Zenit Pietroburgo non dovrebbero creare troppi problemi.

Occhio quindi a non sbagliare proprio all’esordio: Simone Inzaghi ha ricevuto un bel campanello d’allarme nel weekend, con gli aquilotti sconfitti per 3-0 dalla Sampdoria. Il Borussia Dortmund, invece, vincendo di misura con l’Hoffenheim (1-0), si è issato al secondo posto in Bundesliga, a quota 9 punti, insieme ai sempiterni rivali del Bayern Monaco, una lunghezza dietro il Lipsia.

La partita si preannuncia gustosissima, a livello di spettacolo, soprattutto davanti, con Immobile contro Sancho e Håland. Simone Inzaghi si affiderà all’organico migliore e al suo consolidato 3-5-2, con Patric, Luiz Felipe e Acerbi a protezione di Strakosha. Marusic e Fares saranno gli esterni (Lazzari è out), con Milinkovic-Savic, Leiva e Luis Alberto in mezzo. Davanti, Immobile con Correa.

Nel Borussia, coach Favre si affiderà al 3-4-1-2 con le due giovani stelle Sancho e Håland a guidare l’attacco. Alle loro spalle, Reus come trequartista, aiutato a centrocampo da Meunier, Bellingham, Witsel e Guerreiro; difesa con Piszczek, Hummels e Delaney a coprire Bürki. Curiosità, Simone Inzaghi è tuttora il recordman di presenze (31) e gol (15) in Champions League in maglia laziale.

Inter – Borussia Mönchengladbach, Conte vuole dimenticare il derby

I loghi di Inter, Borussia Moenchengladbach e Champions League e un calciatore al tiro

L’Inter vuole scrollarsi di dosso i dolori del derby con una bella partenza in Champions, ma il ‘Gladbach non è d’accordo.

Grande delusione in campionato, per l’Inter, lo scorso weekend, con la sconfitta targata Ibrahimovic nel derby della Madonnina. Quale migliore occasione dell’esordio in Champions League, dunque, domani alle 21.00, per scrollarsi di dosso la delusione e ripartire di slancio? Bisognerà fare i conti però con il Borussia Mönchengladbach, squadra ostica come tutte le tedesche e che ai tifosi interisti meno giovani ricorderà inevitabilmente la “partita della lattina”.

Dal canto loro, i tedeschi non sono andati, nell’ultimo turno di campionato, oltre l’1-1 contro il Wolfsburg: in classifica, la squadra di mister Rose è undicesima a quota 5 punti, in virtù di un inizio di Bundesliga non certo brillante. In Champions però le motivazioni sono altre, e il Gruppo B, che comprende anche Real Madrid e Shakthar Donetsk, non è certo dei più semplici: partita decisamente da non fallire per entrambe, per le rispettive ambizioni.

Nel Borussia, sono tre i giocatori da tenere d’occhio: Kramer a centrocampo, Thuram (figlio d’arte) sulla sinistra e Embolo in attacco. La squadra gioca un calcio veloce e piacevole, anche se le prestazioni brillanti della passata stagione quest’anno stentano a ripresentarsi.

Capitolo formazioni: rispetto al derby, Conte recupera Bastoni e Sensi, ed entrambi dovrebbero partire titolari. Davanti ad Handanovic insieme al primo dovremmo vedere D’Ambrosio e De Vrij. A centrocampo, dovrebbe essere Brozovic a scalare in panchina, con Sensi trequartista protetto da Barella e Vidal. Sulle fasce, Hakimi da una parte e Perisic dall’altra. Davanti, Lukaku con Lautaro Martinez. Nel Borussia, Rose opta per i tre trequartisti Hofmann, Stindl e Thuram alle spalle di Embolo, e per la difesa a quattro (Lainer, Ginter, Elvedi, Wendt davanti a Sommer), con Kramer e Neuhaus a fare legna in mezzo al campo. I nerazzurri hanno vinto solo due delle ultime 10 partite disputate in Champions League, è tempo di invertire la rotta.

I match di Juventus e Atalanta

La pattuglia delle italiane in Champions League è composta anche dalla Juventus Campione d’Italia e dall’Atalanta, che vuole replicare lo strepitoso cammino della scorsa stagione. Entrambe arrivano però da due deludenti risultati in campionato. I bianconeri non sono andati oltre l’1-1 con il Crotone, mentre la Dea è stata surclassata dal Napoli (4-1).

La squadra di Pirlo sarà impegnata oggi alle 19.00 a Kiev contro la Dinamo, e sarà ancora priva di Ronaldo e McKennie. Ancora panchina per Dybala, perché nel 3-4-1-2 le punte saranno, almeno in partenza, Kulusevski e Morata, con Ramsey trequartista. Danilo, Bonucci e Chiellini comporranno la difesa, con Chiesa, Bentancur, Rabiot e Cuadrado a centrocampo.

Impegno non impossibile invece per l’Atalanta, domani sera, contro i danesi del Midtjylland. Gasperini deve però lavorare al morale dei suoi, usciti davvero malaccio dalla sfida di campionato di sabato contro il Napoli. Per l’esordio in Champions, il tecnico sceglierà i fedelissimi: Toloi, Palomino e Djimsiti saranno i baluardi a difesa di Sportiello, con Hateboer e Gosens sulle fasce, De Roon e Freuler in mezzo e Gomez sulla trequarti ad ispirare Zapata e Muriel.

Gli altri match della prima giornata

Come sempre ricchissimo e interessante, il programma di Champions League, per quanto riguarda le altre partite della prima giornata. Oggi, l’altro big match è sicuramente quello tra il Paris Saint-Germain, finalista della scorsa edizione, e il Manchester United, ma anche Chelsea – Siviglia promette spettacolo, con la squadra di Lampard a sfidare i detentori dell’Europa League. Completano il quadro odierno Zenit – Bruges, Lipsia – Başakşehir, Rennes – Krasnodar e Barcellona – Ferencvaros.

Domani sera, invece, tutta da gustare Bayern Monaco – Atletico Madrid, alle 21.00, con i campioni in carica contro la solida squadra di Simeone. Interessante anche Ajax – Liverpool, con i campioni di Inghilterra che quest’anno arrancano un po’ più del dovuto, mentre il “derby olimpico” tra Olympiacos e Olympique Marsiglia promette grandi scintille. Gli altri match in programma sono Salisburgo – Lokomotiv Mosca, Real Madrid – Shakhtar Donetsk, Manchester City – Porto.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
I loghi di Lazio, Borussia Dortmund e Champions League sullo sfondo di uno stadio affollato

Articoli correlati