Champions League 2019/20, ultime 4 sfide di andata degli ottavi

Dopo la sensazionale vittoria dell’Atalanta di sette giorni fa, questa settimana si concludono le gare d’andata degli ottavi di finale della Champions League 2019/20. Altre due italiane impegnate, con la suggestiva sfida tra Napoli e Barcellona e l’impegno decisamente più abbordabile, ma da non prendere sotto gamba, della Juventus a Lione.

Napoli – Barcellona: perché è giusto crederci

I loghi di Napoli, Barcellona e Champions League

Sfida supersuggestiva contro la corazzata Barça per il Napoli, negli ottavi di Champions.

La partita di stasera alle 21 del San Paolo tra Napoli e Barcellona è una di quelle che fa tremare i polsi ai tifosi ma che qualsiasi calciatore vorrebbe giocare. Il match tra le squadre di due delle città (e delle tifoserie) più calde del Mediterraneo è ricco di suggestioni: la prima volta di Messi nello stadio che fu di Maradona è solo la più eclatante, ma c’è anche quella dello scontro tra il “piccolo” Napoli di quest’anno e la corazzata catalana che vuole tornare alla vittoria in Champions League.

Nel surreale weekend del campionato azzoppato dal Corona virus, il Napoli ha comunque potuto giocare la sua partita, battendo in rimonta e non senza sofferenza il Brescia, e riproponendosi così nella bagarre per un posto in Europa nella prossima stagione. Il Barcellona ha invece stracciato l’Eibar (5-0) e, approfittando della contemporanea sconfitta del Real Madrid con il Levante, ha ripreso la testa della Liga. Guardando a come sta procedendo l’annata, la sfida sembrerebbe segnata, con i blaugrana grandi favoriti per il passaggio del turno. Se poi guardiamo ai protagonisti convocati da Setien, c’è davvero di che preoccuparsi: Messi, Piqué, Rakitic, Griezmann, De Jong, Vidal, Ansu Fati sono un vero terrore per gli avversari.

Ciò nonostante, dalle parti di Napoli è legittimo sperare, per diversi motivi. Intanto, il calcio non è una scienza esatta, e il Barcellona, nelle scorse stagioni, è spesso andato incontro a incredibili debacle nella coppa dalle grandi orecchie. Inoltre, i moltissimi malumori societari nel team catalano fanno sì che l’ambiente attorno alla squadra non sia dei migliori; dal canto loro, i partenopei hanno trovato con Gattuso una maggiore solidità, in cui gli innesti di gennaio di Politano, Lobotka e (soprattutto) Demme hanno avuto da subito un impatto più che positivo. La spinta del San Paolo potrebbe poi fare il resto, in una di quelle gare che “Ringhio” sa sempre come preparare dal punto di vista emotivo. Arbitra il tedesco Brych, lo stesso di Napoli – Liverpool 2-0 (una circostanza cabalistica che farà felici gli amici campani).

Olympique Lione – Juventus: bianconeri strafavoriti, ma occhio alle distrazioni

I loghi di Olympique Lione, Juventus e Champions League

Incontro abbordabile ma da non sottovalutare, per la Juventus, in quel di Lione.

Domani sera alle 21.00 scenderà in campo invece la Juventus, impegnata in trasferta contro l’Olympique Lione. I francesi, guidati dalla vecchia conoscenza del calcio italiano Rudy Garcia, stanno vivendo una stagione piuttosto anonima: settimi in Ligue 1 (e reduci dalla vittoria nell’ultimo turno contro il Metz) possono aspirare solamente a un piazzamento europeo, ma dedicare dunque tutte le energie alla Champions League, cercando di capitalizzare al meglio la sfida di andata sul proprio campo.

La Juventus ha invece battuto sabato pomeriggio la Spal, faticando un po’ ma piegandola 2-1 grazie ai gol di Cristiano Ronaldo e Ramsey. In Europa, i bianconeri hanno dominato il Girone D, conquistando un largo primo posto ai danni dell’Atletico Madrid, mentre il Lione si è piazzato al secondo posto dietro l’RB Lipsia nel Girone G. La squadra italiana è la netta favorita, per valori assoluti in campo, ma i francesi venderanno cara la pelle: tutto ciò che la Vecchia Signora deve fare è condurre una gara ragionata e sfruttare al meglio le lacune dei francesi, che nell’arco dei novanta minuti sicuramente a un certo punto emergeranno.

Da tenere d’occhio nella squadra francese? Soprattutto due attaccanti: l’olandese Depay e il giovane Moussa Dembelé, che insieme al regista franco-algerino Houssem Aouar sono le punte di diamante dell’undici dell’ex tecnico della Roma. I tifosi della Sampdoria si ricorderanno anche del danese Andersen, leader della difesa blucerchiata nella passata stagione. Le indicazioni di Sarri lasciano pensare che in difesa rivedremo il duo Bonucci-Chiellini, dopo il positivo ritorno del toscano nell’ultima di campionato, insieme a Danilo e Alex Sandro. A centrocampo, possibile il ritorno di Pjanic, con Bentancur e Ramsey. In avanti, ancora tridente con Ronaldo, Dybala e Cuadrado.

Le altre due sfide degli ottavi d’andata

Il programma dell’andata degli ottavi di finale prevede però altre due interessantissime partite, questa settimana. Questa sera, a Londra, si sfideranno il Chelsea e il Bayern Monaco, mentre domani andrà in scena la sfida stellare tra Real Madrid e Manchester City, con l’ennesimo “derby privato” di Guardiola contro i rivali di sempre delle Merengues, in una situazione però del tutto particolare per gli inglesi, dopo la sentenza di primo grado della UEFA che vieterà ai Citizens per due anni la Champions League, a causa di pesanti violazioni delle regole del Financial Fair Play.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
I loghi di Napoli, Barcellona e Champions League

Articoli correlati