Champions League 2019-2020: gli incontri top della prima giornata

Tutto pronto per il via della Champions League 2019-2020. Si parte subito con un martedì molto caldo, che vede come match clou Napoli-Liverpool, mentre l’Inter ospita lo Slavia Praga. Mercoledì è il turno della Juventus sul campo dell’Atletico Madrid e dell’esordio nella competizione dell’Atalanta.

Le partite del martedì: Napoli-Liverpool

Il logo della Champions League 2019-2020, un calciatore in azione

L’attesa è finita, torna la Champions League.

Due squadre italiane impegnate nella serata del martedì ed entrambe in casa, ma contro avversari dal blasone decisamente differente. Primo incontro tutt’altro che soft per il Napoli nel gruppo E. Gli uomini di Ancelotti affronteranno per il secondo anno consecutivo il Liverpool, che questa volta si presenta in Campania da campione d’Europa in carica. I Reds lo scorso anno uscirono sconfitti per 1-0 dal San Paolo (gol di Insigne al 90’), ma poi si presero la rivincita ad Anfield eliminando i partenopei dalla Champions.

Del Liverpool fa paura tutto, a cominciare da quella vecchia volpe un po’ matta che siede in panchina, Jürgen Klopp. Gli inglesi hanno campioni in ogni reparto, da Allisson Becker tra i pali, al candidato numero uno al Pallone d’Oro, Van Djik, al centro della difesa, per arrivare ai terribili tre dell’attacco, Salah, Mané e Firmino. Sarà durissima, ma Ancelotti, è inutile dirlo, sa il fatto suo quando si parla di Champions. Davanti a Meret faranno buona guardia Manolas e Koulibaly mentre a centrocampo Callejon, Allan, Fabio Ruiz e Zielinski cercheranno di innescare la coppia di punte “leggere” Insigne e Mertens.

Le partite del martedì: Inter-Slavia Praga

L’Inter farà il suo esordio nel gruppo F di questa Champions League 2019-2020 direttamente a San Siro contro lo Slavia Praga. L’incontro è in programma alle 18.55, quindi occhio all’orologio. Impegno sulla carta abbordabile per i nerazzurri, che arrivano da capolista della Serie A a punteggio pieno e sulle ali dell’entusiasmo. I cechi sono la cenerentola designata di un girone che include anche Borussia Dortmund e Barcellona.

Ma attenzione a sottovalutare la squadra allenata da Jindrich: lo Slavia domina in patria e arriva a questo incontro imbattuto da 18 partite, compresi gli spareggi di qualificazione alla Champions. Lo scorso anno poi fu artefice di un’ottima cavalcata in Europa League, dove eliminò il Siviglia prima di perdere ai quarti contro il Chelsea poi campione. Occhio al centrocampo ceco: Stanciu, Soucek e Husbauer aggiungono all’esperienza anche il vizio del gol. Tra i nerazzurri, Lautaro dovrebbe partire dal 1’ e affiancare Lukaku.

Le partite del mercoledì: Atletico Madrid-Juventus

Napoli-Liverpool non è il solo déjà-vu di questa prima giornata della Champions League 2019-2020. Al Wanda Metropolitano va in scena infatti Atletico Madrid-Juventus, lo scorso anno valevole per gli ottavi di finale. I bianconeri tornarono dalla capitale spagnola con le ossa mezze rotte e un 2-0 che sembrava senza appello, salvo poi fare l’impresa allo Stadium e ribaltare grazie a Ronaldo il discorso qualificazione.

La Juve arriva a questa partita con più di un dubbio e un centrocampo da reinventare, visti gli infortuni di Douglas Costa e Pjanic nello scialbo pareggio di Firenze. Anche l’Atletico però, reduce dalla sconfitta di sabato con la Real Sociedad per 2-0, non sembra stare benissimo da un punto di vista fisico. Tanto dipenderà dal talento di Joao Felix, 19enne attaccante portoghese prelevato per 120 milioni quest’estate dal Benfica. Bentancur, Rabiot e Matuidi dovrebbero comporre l’inedita mediana, mentre Bernardeschi e Dybala faranno da supporto a Cristiano Ronaldo.

Le partite del mercoledì: Dinamo Zagrabia-Atalanta

Debutto assoluto in Champions League per l’Atalanta, che mancava dalle competizioni europee dal 1991, quando uscì ai quarti di finale di Coppa UEFA per mano dell’Inter. Erano altri tempi: domani la Dea si presenterà al Maksim Stadion di Zagabria per fare visita alla Dinamo, la squadra più abbordabile del gruppo C, dove sono state inserite anche Manchester City e Shakhtar. Gasperini, con qualche problema di insufficienza a centrocampo, schiererà in mediana Hateboer, de Roon, Freuler e Gosens, mentre in avanti Ilicic e il Papu Gomez faranno da spalla allo scatenato Duvan Zapata. Vietato tornare dalla Croazia a mani vuote, visto che fare punti con il City o in Ucraina sarà un’impresa molto ostica.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati