Atalanta nella storia: è ai sedicesimi di Europa League

È un’Atalanta che fa sognare i propri tifosi quella che ha espugnato con autorità il Goodison Park di Liverpool, sede del match di Europa League contro l’Everton. I ragazzi di Gasperini hanno infatti trionfato per 5-1, staccando in anticipo i biglietti per i sedicesimi di finale della minore delle competizioni europee.

Europa League: Atalanta ai sedicesimi come prima classificata?

Gian Piero Gasperini

Gian Piero Gasperini nella storia con la sua Atalanta. ©atalanta.it

Con la vittoria nella trasferta inglese i nerazzurri hanno ottenuto la matematica certezza del passaggio alla fase ad eliminazione diretta che inizierà a febbraio 2018. Dopo cinque giornate il gruppo E vede in testa i bergamaschi insieme ai francesi del Lione a quota 11 punti, punteggio che qualifica entrambe alla prossima fase. Con una sola giornata da disputare resta però da decidere quale delle due compagini otterrà il primo posto nel raggruppamento, utile per un sorteggio più abbordabile nei sedicesimi.

Fondamentale, a tale proposito, lo scontro diretto Atalanta-Lione di giovedì 7 dicembre. Dopo l’1-1 dell’andata in casa dei francesi ai nerazzurri basterebbe un pareggio a reti inviolate per chiudere al primo posto. Una situazione che in pochi, visto il sorteggio di agosto, avrebbero ipotizzato. La “piccola” Atalanta capace di tenere testa a squadre esperte come Lione ed Everton sembrava una pura utopia solo pochi mesi fa, ma Gasperini e i suoi hanno pensato a smentire ogni previsione disfattista.

L’impresa di Goodison Park: un risultato storico per il calcio italiano

La “manita” rifilata all’Everton dalla “Dea” costituisce un risultato storico per il calcio del Belpaese. Mai prima d’ora infatti una squadra italiana era riuscita a mettere a segno 5 gol in trasferta contro una squadra inglese. Le doppiette di Cristante e Cornelius, oltre alla rete di Gosens, hanno permesso alla squadra di Gasperini di ritagliarsi un piccolo spazio nella storia del calcio italiano, un risultato di grande prestigio per i colori nerazzurri. E chissà che questa Atalanta non ripeta le gesta di quella del 1987-88, stagione in cui arrivò in semifinale di Coppa delle Coppe, allora la seconda competizione europea dopo la Coppa Campioni. In quella stagione i nerazzurri giocavano in Serie B, rendendo la loro cavalcata europea ancora più incredibile e affascinante. Lo stesso fascino che ha regalato la partita di Liverpool agli amanti del calcio, fiduciosi che la piccola Atalanta possa continuare a fare la voce grossa in Europa.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati