Pubblicità gambling: YouTube dà lo stop ai siti scommesse online

Quando si parla di banner pubblicitari su internet, tutti vi direbbero che comparire con il proprio brand sulla testata di una delle pagine di YouTube sarebbe il massimo. Dal 21 giugno, ciò diventerà impossibile per i bookmaker online e i casinò, cui sarà vietata qualsiasi pubblicità sulla piattaforma video di Google.

La scelta di YouTube

Il logo di YouTube e un ragazzo con gli occhiali

YouTube dice “stop” alle pubblicità legate al gambling sulla sua testata.

La più celebre piattaforma di condivisione di contenuti video al mondo, YouTube, ha deciso che dal 21 giugno non accetterà più sulle sue pagine forme di pubblicità legate in qualsiasi modo ai siti scommesse online o ai casinò. Si tratta di una bella mazzata per l’intero settore, vista la visibilità che comparire su YouTube garantise a qualsiasi azienda.

La piattaforma, di proprietà di Google, ha nello specifico deciso di bannare l’industria del gambling da tutti gli spazi pubblicitari nella testata della pagina, ovvero la localizzazione con maggiore visibilità. Per capirci, quando visualizzate un video di YouTube, si tratta di quel grosso banner rettangolare (alquanto fastidioso, siamo onesti) che appare in cima alla pagina.

Dal 21 giugno, tutti i banner pubblicitari facenti riferimento, anche in maniera indiretta, a gioco e scommesse online verranno bannati, di fatto equiparando questo genere di pubblicità a quelle per le sostanze alcoliche, i medicinali e le campagne politiche/elettorali.

Si tratta di un ulteriore step nella riforma della strategia pubblicitaria di YouTube, che prevede tra l’altro la fine della prenotazione per un’intera giornata delle proprie testate, per evitare forme di monopolizzazione della sua home page. L’intento è quello di offrire una migliore esperienza di navigazione agli utenti, che fa seguito alla decisione del dicembre 2020 di introdurre un nuovo sistema di controllo direttamente da parte degli utenti della pubblicità legata a gioco e scommesse.

In questo modo, i frequentatori di YouTube possono scegliere di visualizzare meno pubblicità di bookmaker online e casinò, così come di alcolici, semplicemente con un click nelle proprie impostazioni.

Le dichiarazioni dei responsabili di YouTube

Mentre non si registrano ancora, al momento, reazioni ufficiali da parte di singoli attori del mercato del gambling, così come delle rispettive associazioni di categoria, a spiegare il motivo della decisione di YouTube di mettere al bando le pubblicità di bookmaker e casinò online è intervenuto Chris Harrison, responsabile per trading finanziario e l’igaming di Google.

Si tratta di una scelta arrivata a seguito di un costante confronto con il settore del gambling, compresi gli organi giuridici a livello planetario, dalla American Gaming Association alle organizzazioni di settore in Europa, Asia e Africa. Harrison ha spiegato:

Il processo di implementazione del bando alle pubblicità dei bookie su YouTube è ancora in svolgimento. Stiamo dialogando costantemente con il Betting and Gaming Council e con organizzazioni come GamCare per capire come svilupparlo al meglio.Chris Harrison, responsabile trading e igaming, Google

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo di YouTube e un ragazzo con gli occhiali

Articoli correlati