La PHE indica che il gioco d’azzardo danneggia la salute mentale

Nel 2019, il Dipartimento della salute e dell’assistenza sociale ha incaricato la Public Health England (PHE) di scoprire quali sono i danni causati dal gioco d’azzardo. Il report ha svelato che sono costati almeno 1,27 miliardi di sterline nel biennio 2019/20, solo in Inghilterra.

Legami preoccupanti tra alcol e gioco d’azzardo

Persone preoccupate che scommettono online, logo Public Health England (PHE).

Salute mentale, gioco d’azzardo e rischi connessi.

Questa analisi comprende la prima stima del costo economico legato ai suicidi (619,2 milioni di sterline) e fornisce un costo aggiornato dei senzatetto associati al gioco d’azzardo (62,8 milioni). I danni presi in considerazione da questa indagine vanno dai problemi finanziari come la bancarotta, fino a quelli familiari, passando per quelli legati alla salute.

La revisione ha mostrato che le persone a rischio sono quelle che si trovano nelle aree più problematiche e che già soffrono di maggiori disuguaglianze. Si è riscontrato poi un chiaro legame tra livelli più elevati di consumo di alcol e gioco d’azzardo, con il 35,4% dei non bevitori che scommette, mentre si sale al 74,4% per coloro che ne consumano abitualmente.

Il report evidenzia anche una connessione tra gioco d’azzardo e problemi di salute mentale: aumentano i casi che sfociano in un suicidio. Le prove suggeriscono che le persone con problemi legati al gambling, hanno almeno il doppio delle probabilità di tentare il suicidio, rispetto alla popolazione generale.

Gli uomini giocano d’azzardo più delle donne

Il report della PHE ha rilevato che il genere e la salute mentale sono forti indicatori del danno correlato al gioco d’azzardo. Gli uomini hanno 4,2 volte più probabilità delle donne di diventarne dipendenti. Inoltre, le persone identificate come affette da problemi di salute mentale hanno il doppio delle probabilità di avvicinarsi al gambling con conseguenze negative, rispetto a chi è mentalmente stabile.

L’evidenza suggerisce che ciò dovrebbe essere considerato un problema di salute pubblica, poiché è associato a danni agli individui, alle loro famiglie, agli stretti collaboratori e alla società in generale. Il nuovo Ufficio per il miglioramento della salute e le disparità (OHID) lavorerà a contatto con altri dipartimenti governativi, per migliorare la raccolta dei dati e fornire una risposta efficace ai danni legati al gioco d’azzardo.

L’esito è chiaro: il gioco d’azzardo dannoso è un problema di salute pubblica e deve essere affrontato su molti fronti. L’attenzione deve essere focalizzata sulla prevenzione e su un aiuto facilmente accessibile per coloro che sono direttamente e indirettamente colpiti dall’impatto negativo da esso causato.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Persone preoccupate che scommettono online, logo Public Health England (PHE).

Articoli correlati