Incontro LOGiCO-ADM, Marasco: “Gioco online è un comparto sicuro”

La tutela del settore del gioco legale è stato l’argomento principale dell’incontro avvenuto a fine novembre tra il presidente di LOGiCO (Lega Operatori di Gioco su Canale Online) Moreno Marasco e Benedetto Mineo, direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. All’incontro era presente anche una delegazione di tutti gli associati a LOGiCO, rappresentata dallo stesso Marasco.

Marasco (LOGiCO): “Gioco online esperienza sicura”

Smartphone slot machine per gioco online, Moreno Marasco, logo LOGiCO, Benedetto Mineo, logo ADM

Incontro sul gioco online tra Marasco, LOGiCO, e Mineo, ADM.

“Siamo pienamente soddisfatti di quando condiviso oggi con il Direttore Mineo, in quanto abbiamo evidenziato l’impegno comune a favore dei giocatori residenti in Italia, promuovendo il gioco online come un’esperienza sicura e trasparente”, le parole di Marasco a margine dell’incontro.

Nell’incontro si è parlato soprattutto di uno dei temi più caldi relativo al settore scommesse, ovvero lo stop imposto dal Decreto Dignità alla pubblicità degli operatori di scommesse. Una misura che, secondo gli operatori, avrà effetti negativi, in quanto i giocatori non avranno modo di distinguere tra operatori legali e non, alimentando il business degli operatori illegali a danno dei concessionari.

Sono stati invece unanimi i consensi raccolti dallo spot lanciato lo scorso giugno da LOGiCO, intitolato “Il gioco è bello finché è un gioco”. L’iniziativa ha lo scopo di informare gli utenti sulle diverse misure di tutela adottata dagli operatori legali del gioco online.

Il presidente di LOGiCO ha poi aggiunto:

Abbiamo inoltre evidenziato l’importanza dei concessionari online come presidio della legalità e nell’attività di canalizzazione della domanda di gioco verso il circuito legale.Moreno Marasco, presidente di LOGiCO

Stop sponsorizzazioni gioco d’azzardo: rinvio in vista?

Sembra vicina una “tregua” momentanea per quanto riguarda il discusso problema dello stop alle sponsorizzazioni di giochi e scommesse previsto dal Decreto Dignità. Questo dovrebbe entrare in vigore dal 1. gennaio 2019, ma c’è la possibilità di un rinvio di almeno 6 mesi.

Al momento infatti Governo e Federcalcio starebbero valutando l’ipotesi di far slittare il tutto a una data tra il 31 giugno e il 14 luglio 2019. È al momento al vaglio una proposta, giunta sul tavolo dei sottosegretari di Stato alla Presidenza del Consiglio Simone Valenti e Giancarlo Giorgetti, del presidente FIGC Gravina e del presidente della Lega A Miccichè.

Tale proposta ha alla base la differenziazione tra le scommesse, definite come gioco di abilità, e altri giochi legati più alla casualità come le slot. Tra l’altro è proprio quest’ultima tipologia di giochi ad avere maggiore incidenza in termini di ludopatia. Saranno inoltre discusse le modalità di passaggio degli spot sulle televisioni cosi come la possibilità per i club di esporre il marchio degli operatori di scommesse. Tra le iniziative previste dalla nuova proposta anche l’istituzione di un fondo per la lotta alla ludopatia, finanziato con una parte dei proventi delle pubblicità.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati