William Hill e Scottish FA non rinnovano la loro partnership

Il noto bookmaker inglese William Hill ha annunciato l’intenzione di non rinnovare l’accordo di sponsorizzazione che legava l’operatore alla Scottish Football Association ormai da diversi anni.

William Hill-Scottish Football Association, fine di un lungo sodalizio

Il logo del bookmaker William Hill, il logo della Scottish Football Association e dei calciatori generici in azione

Finisce il matrimonio tra William Hill e SFA.

Anche i matrimoni che funzionano a volte finiscono. Ne è un esempio il sodalizio tra il noto bookmaker inglese William Hill e la Scottish Football Association: lo storico operatore britannico sponsorizzava infatti la federcalcio scozzese dal 2011, ma ha annunciato ufficialmente che non rinnoverà la partnership in scadenza a giugno 2020.

Dopo quasi un decennio finisce dunque una delle più longeve collaborazioni che ha unito il mondo delle scommesse al calcio. Il logo del bookmaker è apparso in questo periodo in tutte le manifestazioni a cui ha partecipato la nazionale scozzese, sostenendo anche la Coppa di Scozia e la ristrutturazione di Hampden Park, lo stadio di Glasgow dove la nazionale locale gioca da tradizione le sue partite. Grazie al sostegno di William Hill, infatti, il calcio scozzese ha potuto contare su un importante introito che gli ha permesso di crescere come movimento in tutti questi anni.

Le ragioni dietro la fine di un solido legame

Secondo alcune indiscrezioni, dietro alla decisione di William Hill di concludere questa longeva sponsorizzazione risiederebbe il desiderio di abbandonare qualsiasi tipo di attività promozionale nel Regno Unito. Il mercato sempre più sovraffollato e un’opinione pubblica che vede sempre meno di buon occhio le sponsorizzazioni legate al mondo del betting avrebbero spinto l’operatore a compiere questo passo.

Probabilmente anche l’apertura di un mercato così vasto e promettente come quello degli Stati Uniti ha influito su questa decisione. William Hill è infatti uno degli operatori europei che più stanno investendo in sponsorizzazioni al di là dell’oceano e probabilmente continueranno a farlo. Come dichiarato da Liam McKee, a capo del settore media e sponsor del bookmaker britannico, i rapporti con la SFA restano molto buoni:

La Coppa di Scozia è una competizione unica e vibrante ed è stato un onore essere associati ad essa. Vorremmo ringraziare la FA scozzese per essere stato un ottimo partner e augurare la migliore fortuna per il futuro.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo del bookmaker William Hill, il logo della Scottish Football Association e dei calciatori generici in azione

Articoli correlati