Stars Group, primo trimestre 2019 in crescita grazie a Sky Bet

Il Gruppo Stars ha chiuso il primo trimestre 2019 con un incremento del 47,7% rispetto all’anno precedente, performance aiutata dalle recenti acquisizioni degli operatori Sky Bet e BetEasy. Le dichiarazioni del CEO Rafi Ashkenazi e il posizionamento a livello globale.

Stars Group: i risultati del primo trimestre 2019

Uno smartphone e due mani che stanno piazzando una scommessa, il logo di BetEasy, il logo di Sky Bet

Sky Bet e BetEasy spingono in alto The Stars Group.

The Stars Group (TSG) ha fatto registrare nel primo trimestre 2019 un incremento delle entrate del 47,7% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, pari a 580,5 milioni di dollari. A incidere sul risultato sono state soprattutto le acquisizioni degli operatori Sky Bet e BetEasy chiuse lo scorso anno.

Il Gruppo Stars, titolare dei marchi BetStars e PokerStars attivi anche in Italia, aveva rilevato nel luglio scorso il marchio britannico Sky Bet per 4,7 miliardi di dollari dai gruppi CVC e Sky PLC, con l’obiettivo di rilanciarlo in Italia e in Germania. Grazie a questo brand, The Stars Group ha realizzato entrate nel settore scommesse per 74,5 milioni di dollari nel solo Regno Unito, ai quali si devono aggiungere i proventi dei giochi (90,3 milioni).

L’acquisizione di BetEasy ha invece riguardato principalmente il mercato australiano. Il marchio, fondato nel 2014 e passato all’80% nelle mani del Gruppo Stars nell’aprile 2018 in un’operazione che ha coinvolto anche William Hill Australia, ha generato entrate per 62,2 milioni di dollari, con un aumento del 458,9% rispetto ai primi tre mesi dello scorso anno.

La soddisfazione del CEO Ashkenazi

I ricavi del settore poker del gruppo sono scesi del 12,9%, mentre al contrario le scommesse sportive si sono rivelate vincenti con una crescita pari al 20,2%, grazie al lancio di nuovi prodotti. Anche il reddito operativo e gli utili netti hanno fatto segnare il segno meno, mentre l’utile lordo ha registrato una crescita del 33,6%.

Il CEO del Gruppo Stars Rafi Ashkenazi ha mostrato una certa soddisfazione e un discreto ottimismo per il futuro dell’azienda, soprattutto per quanto riguarda i risultati ottenuti nel Regno Unito e in Australia, superiori alle aspettative. Il marchio vede ulteriori prospettive di crescita in diversi mercati mondiali del segmento.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati