Scommesse USA: New York e Massachusetts accelerano i tempi

A pochi mesi dall’abolizione del divieto sul gioco d’azzardo negli Stati Uniti, diversi Stati hanno già dato il via alle giocate ed altri ancora sono impegnati nella regolamentazione del settore. Tra questi ultimi New York e Massachusetts che potrebbero dare il via libera alle giocate nei prossimi mesi.

New York: Gaming Commission fissa le linee guida

betting board scommesse usa, stemma Stato New York, stemma Stato Massachussets

Regolamentazione scommesse USA: il via negli Stati di New York e Massachusetts

Lunedì 28 gennaio ha segnato un importante punto di svolta per il nascente mercato del gioco dello stato di New York. La locale Gaming Commission ha infatti approvato la bozza di regolamento sulle scommesse sportive. Il prossimo step prevede un periodo di consultazioni della durata di 60 giorni in cui le linee guida del regolamento verranno sottoposte a pubblica valutazione prima della definitiva entrata in vigore.

Le misure contenute in tale bozza permetteranno ai casinò presenti sul territorio statale di offrire puntate su eventi sportivi. Tra i requisiti da possedere uno spazio dedicato allo sportbook di almeno 500 metri quadri, mentre non sono ancora ammesse le scommesse online. Sono escluse dall’offerta di gioco scommesse su corse ippiche e campionati giovanili. Fissata anche l’età minima per scommettere, pari a 21 anni.

Massachusetts: entro due mesi legge su regolamentazione scommesse

Dopo la decisione di aprire al gioco d’azzardo legale, lo Stato del Massachusetts ha accelerato i lavori e si prepara a varare la propria regolamentazione. Attualmente sono 5 i progetti di legge presentati sui quali discutere per poi arrivare ad un testo unitario. La normativa potrebbe arrivare entro i prossimi due mesi.

Secondo diversi analisti la legalizzazione delle scommesse porterebbe ad un gettito di 35 milioni l’anno per lo Stato. Tra le proposte giunte sul tavolo del legislatore, una “tassa di ingresso” di 100mila dollari per gli operatori, oltre ad una tassa quinquennale di 500 mila dollari per rinnovare la licenza. Previste aliquote del 10% sulle scommesse a terra e del 12% sull’online.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati