Pronostici di Serie A 2019/2020: ventesima giornata

Giro di boa! Il campionato di Serie A 2019/20 inizia il girone di ritorno, con la Juventus che riparte da campione d’inverno. I bianconeri riceveranno domenica un lanciatissimo Parma, mentre l’Inter cercherà punti a Lecce. La Lazio insegue un’altra vittoria contro la Sampdoria, mentre l’Atalanta ospiterà la Spal per un facile turno casalingo.

Il big match della giornata: Juventus – Parma

Tra le diverse partite interessanti della prima giornata di ritorno della Serie A 2019/20, abbiamo deciso di premiare quella in programma domenica 19 gennaio alle 20.45 tra Juventus e Parma. Il motivo è presto detto: la Vecchia Signora si è laureata sette giorni fa campione d’inverno, un titolo virtuale ma che nel 90% dei casi significa poi anche scudetto a fine stagione, battendo la Roma fuori casa e staccando l’Inter, bloccata sul pari dall’Atalanta. Il Parma, invece, battendo 2-0 il Lecce, si è scrollato di dosso la cinquina presa dai bergamaschi alla Befana, proponendosi così al 7′ posto in classifica, a solo un punto dal Cagliari e dalla zona-Europa League. Una stagione dunque da incorniciare per i ragazzi di D’Aversa, attesi però ora dall’impervio ostacolo-Juve. All’andata i bianconeri si imposero di misura, mentre un anno fa all’Allianz Stadium finì con un rocambolesco 3-3. 49 le sfide giocate fin qui: nelle ultime cinque, quattro successi piemontesi. Il Parma non vince a Torino dal 2011.

Juventus – Parma
Il logo della Juventus Ultimi incontri VVVVV
Il logo del Parma Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Allianz Stadium
  • Domenica 19 gennaio 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Di Bello
  • Le quote sull’1X2 1: 1.22 X: 6.50 2: 12.00

Juventus – Parma arriva in un momento decisamente felice per entrambi i club, che saranno però reduci dagli impegni infrasettimanali di Coppa Italia (facile quello contro l’Udinese per i bianconeri, più duro e perdente quello contro la Roma dei ducali). Le scelte definitive per gli undici in campo saranno dunque giocoforza dipendenti da questi ultimi incontri, anche se le indicazioni sono piuttosto chiare per entrambi gli schieramenti. La squadra di Sarri ha scelte obbligate in difesa, visti gli infortuni di Chiellini e Demiral: precettati dunque Bonucci, De Ligt, Alex Sandro e Cuadrado. A centrocampo, vista la squalifica di Bentancur, sarà ancora la volta del trio Rabiot-Pjanic-Matuidi, con Ramsey probabile trequartista dietro a CR7 (a riposo in Coppa Italia) e a Dybala. A meno che Sarri non opti invece per il “Dygualdo”, e in tal caso il sacrificato sarebbe il gallese. Da Torino non si passa: i bianconeri hanno il miglior score casalingo, con 8 successi e un pareggio.

La Juve non vuole fare sconti a un Parma in forma: scommetti sul match con il welcome bonus di BetFlag!

Contro la Roma in Coppa Italia è andata male, giovedì sera, ma è decisamente un Parma in buono stato, quello che si accinge a far visita alla Juventus. I ragazzi di D’Aversa si godono una posizione di classifica decisamente da piani nobili e con vista sull’Europa, visto il settimo posto, e possono andare a Torino a giocarsela a viso aperto, anche se le scorie della coppa non potranno non avere strascichi. La sensazione è poi che l’arrivo di Kurtic abbia fornito al mister un altro giocatore perfettamente complementare alla sua idea di calcio, una specie di “tuttocampista” alla Kucka ma più offensivo, in grado di dare ulteriore fantasia a un reparto avanzato decisamente interessante grazie ai vari Inglese e Gervinho e soprattutto a Kulusevski, promesso sposo proprio della Juve ma che finirà il campionato alla corte ducale. Nessun problema di infortuni e squalifiche per i gialloblu, che proporranno il consueto 4-3-3 con Darmian, Iacoponi, Alves e Gagliolo in difesa, e il trio Kucka-Hernani (in vantaggio su Scozzarella)-Kurtic a metà campo. Davanti, si ricompone il tridente “classico”, con Kulusevski, Inglese e Gervinho.

Pronostico: Gol (2.00). Fiducia alta. Per i bookmaker la vittoria-Juve è praticamente certa: per noi non sarà così una passeggiata, per i bianconeri (comunque favoriti). La quota sul mercato Gol è ghiotta, e il Parma con Kulusevski e Gervinho sa come pungere.

Le altre partite della giornata

Come dicevamo in sede di presentazione del big match, sono molte le sfide intriganti di questa ventesima giornata (o prima di ritorno, se preferite) della Serie A 2019/20. Si inizierà sabato 18 nel pomeriggio, con l’apparentemente inarrestabile Lazio di questo periodo alle prese con una Sampdoria che sembra aver forse finalmente trovato la sua dimensione, per poi proseguire all’ora dell’aperitivo con la sfida tra un Sassuolo in crisi e un Torino invece in fase-sì. Alla sera, sfida tra due grandi deluse della stagione, Napoli e Fiorentina. Sei i match in programma domenica: all’ora di pranzo, il Milan targato Ibra vuole vincere nuovamente contro l’Udinese; di pomeriggio scende in campo l’Inter, attesa in Salento dal Lecce, ma sarà la volta anche di Brescia – Cagliari e di Bologna – Verona, interessante in chiave-salvezza. Alle 18.00, ultimo appello o quasi per il Genoa contro la Roma. Il turno si chiuderà lunedì sera, con la macchina da gol Atalanta che vuole fare un sol boccone della ormai quasi disperata Spal.

Lazio – Sampdoria
Il logo della Lazio Ultimi incontri VSSPP
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Olimpico
  • Sabato 18 gennaio 2020 ore 15.00
  • Arbitro: Chiffi
  • Le quote sull’1X2 1: 1.40 X: 4.85 2: 7.25

Chi fermerà la Lazio? O, per meglio dire, si fermerà la Lazio? I biancocelesti di Inzaghi sono infatti ormai alla decima vittoria di fila in campionato, senza contare un facile raggiungimento dei Quarti di finale di Coppa Italia (4-0 alla Cremonese): gli aquilotti (secondo attacco e seconda difesa della Serie A) sono oramai da considerare una possibile outsider nello scontro scudetto, visto il terzo posto in classifica a quattro punti dalla Juve capolista ma con una partita in meno. Anche la Sampdoria, però, nel suo piccolo, sta facendo bene in questo periodo, e grazie al rotondo successo contro il Brescia di sette giorni fa si è momentaneamente allontanata dalla zona-retrocessione. In vista del match di sabato pomeriggio, Inzaghi non avrà lo squalificato Lulic e gli infortunati Lukaku e Marusic. Probabile ancora Caicedo (Correa non è al 100%) come spalla dell’inarrestabile Immobile, con Jony confermato esterno a sinistra. Per il resto, assetto consueto con Felipe, Acerbi e Radu in difesa, Lazzari a destra, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto in mezzo. In casa Samp, ancora fuori Ramirez e Depaoli. Murillo è tornato in Spagna: Ranieri replicherà l’undici anti-Brescia e proporrà una difesa a quattro costituita da Bereszynski, Colley, Chabot e Murru, con Thorsby, Ekdal, Vieira e Linetty in mezzo. Gabbiadini di spalla a Quagliarella. Olimpico tabù per la Samp dal 2005. Nelle ultime cinque, tre successi laziali e due pari. All’andata fu 3-0 per i biancocelesti.

Pronostico: 1 + Over 2.5 (1.80). Fiducia alta. Ranieri sta dando una dimensione solida alla Sampdoria, ma la Lazio straripante di questo periodo ci sembra troppo, per i blucerchiati. La banda-Inzaghi vince e convince e vorrà divertire l’Olimpico a suon di gol.

Sassuolo – Torino
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri SPSSV
Il logo del Torino Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Mapei Stadium
  • Sabato 18 gennaio 2020 ore 18.00
  • Arbitro: Massa
  • Le quote sull’1X2 1: 2.60 X: 3.35 2: 2.70

È davvero un periodaccio, per il Sassuolo, che nelle ultime cinque partite ha ottenuto un pari e un successo, a fronte di tre sconfitte (le ultime consecutive) e si trova così invischiato nei bassifondi della classifica, a pari punti con la Sampdoria a quota 19. Quello contro il Torino sarà dunque un match da non prendere sottogamba, per non rischiare di complicare ulteriormente la situazione. La squadra di Mazzarri, però, è decisamente in un buon momento, scandito da tre vittorie nelle ultime cinque uscite: i granata vedono l’Europa, distante al momento solo due lunghezze, e vogliono quindi fare punti anche in Emilia. All’andata si imposero Belotti e compagni, mentre le statistiche ci dicono che le ultime cinque sfide dirette al Mapei Stadium si sono concluse in parità. Risultato scritto? Non ci metteremmo la mano sopra, perché per entrambe i tre punti sono decisivi. Neroverdi ancora privi dello squalificato Berardi, ma anche di Chiciches, Defrel, Marlon e Duncan: scelte obbligate per De Zerbi, che si affiancherà al solo Caputo in avanti, coadiuvato da Boga, e Djuricic, con Traore, Locatelli (al ritorno) e Magnanelli (più di Obiang) alle loro spalle. Dietro, spazio a Toljan, Romagna, Kyriakopoulos e Ferrari. Nel Torino, fuori Lyanco, Baselli e Ansaldi. Sarà ancora 3-4-2-1, con Izzo, Nkoulou e Bremer (Djidji non sta benissimo) dietro, De Silvestri, Lukic, Rincon, favorito su Meité, e Aina in mezzo e Berenguer e la sorpresa Millico (al posto del nervoso Verdi) a supportare il Gallo Belotti. Il Sassuolo non vince in casa da novembre.

Pronostico: Over 2.5 (1.85). Fiducia medio-alta. Ci aspettiamo una partita molto equilibrata e di difficile decifrazione, in cui gli episodi potrebbero risultare decisivi. Sono inoltre due squadre che cercano il gol e con qualche problema in difesa.

Napoli – Fiorentina
Il logo del Napoli Ultimi incontri PPVSS
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: San Paolo
  • Sabato 18 gennaio 2020 ore 20.45
  • Arbitro: Pasqua
  • Le quote sull’1X2 1: 1.65 X: 4.10 2: 5.25

Nessuno si offenderà, se diciamo che quella tra Napoli e Fiorentina è una sfida tra due delusissime di questo campionato. Certo, i titoli più clamorosi se li prendono i partenopei, che avevano iniziato la stagione addirittura da rivali per il titolo di Juventus e Inter e che un girone dopo si ritrovano undicesimi a 24 punti (esattamente la metà dei bianconeri) e distanti cinque lunghezze dall’ultimo posto in Europa League. Ci sono la Champions League (ma negli Ottavi c’è il Barcellona) e la Coppa Italia, ma la stagione è un flop, cui nemmeno l’arrivo in panchina di Ringhio Gattuso riesce a porre termine. Anche la Fiorentina era partita con tutt’altri programmi, ma le beghe interne, i tormenti di Chiesa, gli infortuni e le scelte di Montella hanno portato alla situazione attuale. Con il nuovo tecnico Iachini sono arrivati un pari e una vittoria, e un’idea di gioco più solida, meno fantasiosa ma più redditizia, almeno per ora. All’andata, lo spettacolare 4-3 con cui gli azzurri avevano vinto prometteva scenari rosei: sabato sera, invece, si sfideranno due malinconie. Gattuso non avrà a disposizione lo squalificato Mario Rui, oltre a Mertens, Meret, Younes, Koulibaly, Maksimovic e Ghoulam. Scelte obbligate o quasi, dunque: in difesa davanti a Ospina, Hysaj, Manolas, Luperto e Di Lorenzo (fuori ruolo a sinistra oppure centrale). Centrocampo con Allan, Fabian Ruiz e Zielinski, ma occhio al nuovo arrivato Demme; attacco con Callejon, Milik e Insigne. Tra i viola, assente il solo Ribery, Iachini sceglierà il 3-5-2 con Chiesa e Cutrone (che scalza Vlahovic), supportati da Lirola, Benassi, Pulgar, Castrovilli e Dalbert a centrocampo e da Milenkovic, Pezzella e Caceres in difesa. Ultimo successo toscano a Napoli nel 2014, quattro successi azzurri nelle ultime cinque al San Paolo.

Pronostico: Cutrone Marcatore (3.25). Fiducia media. Il ritorno in Italia di Patrick Cutrone è stato già segnato da un gol, all’esordio in Coppa Italia. Puntiamo su di lui, perché il ragazzo è “on fire” e, soprattutto, la quota è davvero molto alta e interessante.

Milan – Udinese
Il logo del Milan Ultimi incontri SSPSS
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri SSSPV
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Domenica 19 gennaio 2020 ore 12.30
  • Arbitro: Pairetto
  • Le quote sull’1X2 1: 1.55 X: 4.00 2: 6.25

Possiamo già parlare di effetto-Ibra sul Milan? Magari è un po’ presto in termini di risultati (anche se in due partite, da quando lo svedese è arrivato, il Diavolo ha racimolato quattro punti) e soprattutto di efficacia in zona-gol, ma sicuramente a livello di spirito e di garra sì. Già tornato al gol, il 38enne più forte del mondo sta avendo un effetto positivo sul giovane Leao, preso sotto la sua ala protettiva, nonché su Hernandez, Bennacer e Calhanoglu. Pioli vuole continuare il buon cammino intrapreso e si augura di non fare passi falsi contro l’Udinese. Occhio ai friulani, però, che arrivano da tre vittorie consecutive (e dal ko di Coppa Italia con la Juve, mentre il Diavolo ha vinto e convinto con la Spal) e che venderanno cara la pelle, in una sfida tra il secondo e il terzo peggior attacco del torneo, con i due club divisi da solo un punto in classifica (25 i rossoneri, 24 i bianconeri). Per l’occasione, Pioli dovrà fare a meno dei “soliti” Duarte, Biglia e Rodriguez, ma potrà continuare a proporre Ibra e Leao davanti a un quartetto costituito da Castillejo, Kessie (ormai fuori, parrebbe, dai radar dell’Inter), Bennacer e Calhanoglu. Dietro, possibile esordio tra i pali per Begovic, mentre al centro è confermato il nuovo arrivato Kjaer in coppia con Romagnoli, con Conti ed Hernandez esterni. Nell’Udinese, nessun problema di formazione. Gotti insiste con il 3-5-2, con Okaka e Lasagna di punta, De Paul interno sinistro, Sema e Stryger Larsen esterni. Dietro, più Becao (match-winner all’andata) di De Maio. Pussetto ha salutato la compagnia ed è volato al Watford. Due successi milanisti e due pari nelle ultime cinque a San Siro.

Pronostico: Parziale/Finale X/1 (3.65). Fiducia media. Il Milan parte sempre un po’ a rilento, in campionato, e ci mette un po’ a trovare il ritmo giusto. Crediamo comunque che alla fine il Diavolo la spunterà, e l’Udinese non replicherà lo scherzetto dell’andata.

Brescia – Cagliari
Il logo del Brescia Ultimi incontri SSSPS
Il logo del Cagliari Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Mario Rigamonti
  • Domenica 19 gennaio 2020 ore 15.00
  • Arbitro: Giua
  • Le quote sull’1X2 1: 2.45 X: 3.50 2: 2.80

Sfida delicatissima, quella tra Brescia e Cagliari. Le Rondinelle arrivano dal pesantissimo 5-1 patito con la Samp, e l’effetto-ritorno di Corini in panca sembra già svanito, per una classifica che ora recita 14 punti, gli stessi del Genoa al penultimo posto. Soprattutto, sembra mancare la fiducia nei propri mezzi. Anche il Cagliari però pare aver completamente smarrito se stesso, ed è diventato l’ombra della bella squadra che ammiravamo solo poche settimane fa. I rossoblu di Maran sono reduci da quattro ko (cinque se aggiungiamo quello in Coppa Italia con l’Inter) e un pari nelle ultime cinque uscite: vertigini da alta classifica? Cedimento fisico? Difficile dirlo, sta di fatto che, se la classifica parla ancora di un più che lusinghiero sesto posto, la realtà ci dice che i sardi sono decisamente in crisi d’identità. La gara con il Brescia, però, club con il peggior rendimento interno (1 vittoria, 1 pari e 7 sconfitte), nonché con i secondi peggiori attacchi e difesa del torneo, sembra fatta apposta per tornare ai sorrisi. I lombardi saranno privi del lungodegente Dessena e dello squalificato Bisoli: ritornano però il perno Tonali, che a centrocampo affiancherà Ndoj e Romulo, con il nuovo arrivato Skrabb subito trequartista dietro a Balotelli e Torregrossa, e Cistana, che in difesa avrà vicini Sabelli, Mateju e Chancellor. Problemi dietro, per Maran, che sarà privo di Cacciatore e Ceppitelli. Reparto quindi con Faragò, Pisacane, Klavan e Pellegrini. A centrocampo, Nandez e Cigarini con Rog. Davanti, ritornano rispetto alla Coppa Italia Joao Pedro e Simeone, imbeccati da Nainggolan. All’andata il Brescia fece il corsaro, con il rigore di Donnarumma a piegare la banda-Maran.

Pronostico: Over 2.5 (1.75). Fiducia medio-alta. Entrambe le squadre hanno un grande bisogno di punti e di tornare a fare risultato: ciò potrebbe dare un volto aperto alla partita e permetterci di assistere a una sfida con gli attacchi in grande spolvero.

Lecce – Inter
Il logo del Lecce Ultimi incontri PVPVS
Il logo dell'Inter Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Via del Mare
  • Domenica 19 gennaio 2020 ore 15:00
  • Arbitro: Giacomelli
  • Le quote sull’1X2 1: 9.25 X: 5.75 2: 1.30

Diciamo la verità: sulla carta, la sfida è, per usare un eufemismo, lievemente sbilanciata a favore dell’Inter. Il Lecce è reduce da quattro ko di fila e un pari, “vanta” la peggior difesa del torneo e in casa non ha ancora vinto, mentre l’Inter, oltre alla miglior difesa della Serie A, sfodera il terzo miglior attacco, e in trasferta quest’anno ha vinto 8 volte, pareggiando solo contro la Fiorentina. A ciò aggiungiamo che i nerazzurri sono obbligati o quasi a vincere, per non rischiare di perdere il passo della Juventus (ma anche il Lecce, un solo punto sopra la zona retrocessione, deve badare al sodo). Ogni partita fa storia a sé, però, e il ritorno di Conte nel suo Salento deve essere comunque preso con la dovuta concentrazione da parte dei neazzurri. Liverani farà a meno di Farias e Shakov, ma anche di Falco e Calderoni. Donati si adatterà a sinistra in difesa, con Meccariello a destra e Lucioni e Rossettini in mezzo. In mediana, ecco Petriccione, Tachtsidis e Deiola. Davanti, il duo Lapadula-Babacar con Mancosu trequartista. Nell’Inter, rispetto alla Coppa Italia rientrerà dal 1′ Lautaro Martinez, a ricostituire la coppia con Lukaku. Per il resto, in difesa Bastoni affiancherà De Vrij e il rientrante Skriniar, mentre a centrocampo si dovrebbero rivedere dall’inizio Barella e Sensi di fianco a Brozovic, con Candreva e Biraghi esterni. Due successi interisti e due pareggi nelle ultime cinque al Via del Mare.

Pronostico: Martinez Marcatore (1.75). Fiducia medio-alta. “El Toro” è in un ottimo momento e la coppia-gol con Lukaku è una delle migliori in Europa. I nerazzurri sono ovviamente favoriti, e la non impeccabile difesa leccese pare una buona preda per Martinez.

Bologna – Verona
Il logo del Bologna Ultimi incontri PPPPP
Il logo del Verona Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Renato Dall’Ara
  • Domenica 19 gennaio 2020 ore 15:00
  • Arbitro: Ayroldi
  • Le quote sull’1X2 1: 1.95 X: 3.55 2: 3.90

Classica sfida tra provinciali nobili del nostro calcio, quella tra Bologna e Verona, che mette di fronte una squadra da cui forse sarebbe lecito aspettarsi qualcosa in più (i rossoblu di Mihajlovic) e un’altra che invece sta disputando una stagione decisamente al di sopra delle più rosee aspettative, se pensiamo che, a inizio annata, il mister veronese Juric era dato da quasi tutti i bookmaker come primo esonerato del campionato. E invece siamo qui a parlare di un match tra due belle realtà del nostro calcio, con gli scaligeri addirittura noni, a soli quattro punti dalla zona Europa League. In vista della sfida di domenica pomeriggio, Mihajlovic dovrà rinunciare nuovamente a Krejci, Medel e Denswil, oltre che a Dijks. Davanti a Skorupski, saranno Tomiyasu, Danilo, Bani e Mbaye a comporre il reparto arretrato, con il nuovo arrivo Dominguez e Poli in mezzo, e i consueti Orsolini, Soriano e Sansone alle spalle di Palacio. Nel Verona, probabile l’impiego di Verre come falso nueve davanti a Zaccagni e Pessina. Consueti quattro a centrocampo (Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic) e tre in difesa (Rrahmani, Kumbulla, Gunter). Solo panchina, almeno all’inizio, per il neoacquisto Borini. Tre vittorie felsinee e due scaligere nelle ultime cinque al Dall’Ara.

Pronostico: Under 2.5 (1.95). Fiducia medio-alta. Due squadre che non hanno un feeling enorme con il gol, per una partita che immaginiamo chiusa e “sporca”, in cui saranno motivazione ed episodi a fare la differenza. Occhio anche al No Gol (2.05).

Genoa – Roma
Il logo del Genoa Ultimi incontri PVPPS
Il logo della Roma Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Domenica 19 gennaio 2020 ore 18:00
  • Arbitro: Maresca
  • Le quote sull’1X2 1: 3.95 X: 3.55 2: 1.95

Non positivo, il periodo di Genoa e Roma. Nonostante il cambio in panchina, l’ennesimo, i liguri non riescono a cavarsi dalle secche della classifica, che li vede invischiati in piena bagarre-salvezza a quota 14 punti, gli stessi del Brescia e due soli in più della Spal. La Roma invece, reduce da un ottimo momento, è caduta due volte di fila, entrambe le volte in casa e contro squadre di Torino, vedendosi così raggiungere dall’Atalanta e staccare dalla Lazio, nella lotta per un posto in Champions League. Se per il Genoa, dunque, vincere diventa quasi un imperativo, anche per i ragazzi di Fonseca occorre tornare a far punti. Oltre a Kouame, Nicola non avrà a disposizione Criscito, squalificato, e Lerager. Di conseguenza, in difesa troveremo Biraschi, Goldaniga e Romero. Pandev e Favilli (o Sanabria) saranno la coppia d’attacco, mentre in mezzo sarà Schone a far girare la biglia, con Sturaro e Jagiello mezze ali e Ankersen e Pajac esterni. Ancora panca per i nuovi acquisti Behrami e Destro. Nella Roma, panchina cortissima e scelte forzate per il mister. Alle spalle di Dzeko agiranno Under, Pellegrini e Perotti, con Veretout (ma occhio a Cristante) e Diawara a fare interdizione a centrocampo. Vero rebus in difesa, dove mancheranno per squalifica Florenzi e Kolarov, per infortunio Zappacosta e Santon e per cessione all’Inter Spinazzola. Di conseguenza, probabile dirottamento sulle fasce per Cetin, con Mancini e Smalling centrali e Santon a sinistra. Il Genoa non vince in casa con i giallorossi dal 2014.

Pronostico: 2 (1.95). Fiducia medio-alta. È una Roma decimata da infortuni e squalifiche, mentre il Genoa non può più perdere punti: ciò nonostante, però, crediamo nella maggior qualità dei giallorossi, guidati da un Pellegrini davvero in stato di grazia.

Atalanta – Spal
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri VSPPS
Il logo della Spal Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Gewiss Arena
  • Lunedì 20 gennaio 2020 ore 20:45
  • Arbitro: La Penna
  • Le quote sull’1X2 1: 1.20 X: 7.00 2: 13.00

È la sfida tra il migliore e il peggiore attacco del campionato: quello della Dea vanta 49 gol, quello dei ferraresi solo 12. Inoltre, l’Atalanta vola sull’onda dell’entusiasmo e si gode un quarto posto (a pari punti con la Roma) che, visto il gioco prodotto, autorizza a sognare ancora più in grande per l’immediato futuro. Sono decisamente anni d’oro, per la banda-Gasperini (reduce però dall’eliminazione in Coppa Italia per mano della Fiorentina), e al contrario è una stagione infernale per la Spal, relegata in fondo alla classifica con la miseria di 12 punti e che sembra davvero la compagine peggio equipaggiata, tra quelle in lotta per non retrocedere in Serie B. La partita che lunedì segnerà la conclusione della 20′ giornata è indubbiamente un’occasione d’oro per i bergamaschi, per rimpinguare ulteriormente il bottino di punti e gol. Gasp se la giocherà con tutta probabilità con il tridente titolare (Gomez, Ilicic, Zapata, anche se il Papu non è al 100%: se dovesse dare forfait, Pasalic sale in avanti e subentra Freuler). Inamovibile a sinistra il terzino goleador Gosens, con Castagne che lo affiancherà dall’altra parte (Hateboer è squalificato), e De Roon e Pasalic interni bassi come contro l’Inter nel pareggio di sette giorni fa. Conferme anche in difesa per Toloi, Palomino e Djimsiti. Nella Spal, assenti i lungodegenti Fares e D’Alessandro, ma anche Tomovic, uscito malconcio dopo la sfida di Coppa Italia col Milan: vedremo Di Francesco con Petagna, con Strefezza a destra e Reca a sinistra. Murgia, Missiroli e Dabo saranno i palleggiatori di centrocampo, mentre Cionek, Vicari e Igor presidieranno la porta di Berisha. Ultima vittoria ferrarese a Bergamo nel 1967.

Pronostico: Over 3.5 (2.00). Fiducia alta. La macchina da gol bergamasca non dovrebbe essere troppo ostacolata dalla povera Spal di questa stagione. Vediamo un’ottima chance per un’altra goleada alla Gewiss Arena, anche se i ferraresi venderanno cara la pelle.

La multipla della settimana*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Juventus – Parma Gol 2.00 2.00
Lazio – Sampdoria 1 + Over 2.5 1.80 3.60
Brescia – Cagliari Over 2.5 1.75 6.30
Lecce – Inter Martinez Marcatore 1.75 11.02
Genoa – Roma 2 1.95 21.49
Atalanta – Spal Over 3.5 2.00 42.98

Sei eventi per una multipla che senza bonus supera quota 42.00: con 10 euro la vincita potenziale sfiora i 430 euro.

Inizia anche tu il girone di ritorno scommettendo sui match della 20′ giornata con le quote di BetFlag!

Il bookmaker per la ventesima giornata di campionato

È uno degli operatori italiani più intraprendenti ed innovativi, il bookmaker che abbiamo scelto per la ventesima giornata della Serie A 2019/20. Stiamo parlando di BetFlag, il primo bookie nostrano a proporre il betting exchange, la modalità di gioco in cui sono gli stessi scommettitori a offrire quote ai loro “colleghi”. Ma non solo questo è il punto di forza di questo allibratore online. Anche un bonus di benvenuto diversificato a seconda delle esigenze e molto ricco (fino a 200€) insieme a numerose promozioni periodiche va sottolineato, così come la presenza dello streaming e dei payout decisamente competitivi anche per quanto riguarda le giocate live. Molto bene, infine, il numero dei mercati calcistici: oltre 150 sono quelli sempre disponibili per la Serie A.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo della Serie A, calciatori in azione e la scritta Consigli scommesse 20° giornata

Articoli correlati