Pronostici di Serie A 2019/2020: tredicesima giornata

Finalmente, dopo la sosta per le Nazionali, torna la Serie A 2019/20, con una tredicesima giornata tutta da gustare: si inizia col botto sabato pomeriggio, con Atalanta – Juventus. L’Inter sarà impegnata a Torino, mentre Lazio e Cagliari, splendide realtà di questa stagione, giocheranno fuori casa rispettivamente contro Sassuolo e Lecce.

Il big match della giornata: Atalanta – Juventus

Sarà innanzitutto la sfida tra il miglior attacco del torneo, quello dei bergamaschi, e la miglior difesa (quella della Vecchia Signora), ma Atalanta – Juventus, indubbiamente la partita più importante del tredicesimo turno della Serie A 2019/20, ha anche molti altri motivi di fascino. Prima di tutto, sarà una partita che vale molto per la classifica, e che entrambe le squadre possono giocare a viso aperto, perché gli imminenti impegni di Champions League, seppure per ragioni diverse, non hanno così peso nelle scelte tattiche dei mister (la Juve è già agli Ottavi, mentre l’Atalanta ha pochissime ma ancora presenti speranze di raggiungere almeno l’Europa League). Sarà la gara numero 115 tra le due squadre: in precedenza il bilancio parla di 64 successi bianconeri e solo undici nerazzurri. In tempi più recenti, però, tre pareggi nelle ultime cinque a Bergamo, tra l’altro tutti per 2-2. La Dea, tuttavia, non vince sul campo amico contro la Juve dal 2001. I bianconeri, indipendentemente dai cambi di allenatore, continuano in campionato a essere una gioiosa macchina da guerra: sarà da vedere se il fastidio manifestato da Cristiano Ronaldo dopo la sostituzione contro il Milan è veramente già stato riassorbito: oltre a questo, però, l’asso portoghese è in dubbio e Sarri deciderà solo all’ultimo se impiegarlo o no. L’Atalanta, invece, è reduce da due partite senza gol, dato più unico che raro per la banda-Gasperini: chissà che il digiuno non finisca proprio contro la Juve.

Atalanta – Juventus
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri VVVVV
Il logo della Juventus Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Gewiss Stadium
  • Sabato 23 novembre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Rocchi
  • Le quote sull’1X2 1: 2.90 X: 3.50 2: 2.42

Le partite che si disputano dopo le pause per le Nazionali sono sempre difficili da interpretare: gli allenatori devono gestire i rientri scaglionati delle loro stelle, spesso anche con acciacchi di varie entità, e comunque c’è stato poco tempo per preparare l’incontro con la rosa al completo. Una situazione che ormai è realtà anche per l’Atalanta, sempre più piena di giocatori di caratura internazionale. La sfida con la Juventus dovrà inevitabilmente avere anche un occhio all’impegno di Champions di martedì contro la Dinamo Zagabria. I nerazzurri dovranno anche inventarsi una soluzione in attacco, visto che Ilicic sconta l’ultimo turno di squalifica, Malinovskyi è sanzionato e Zapata è al rientro dopo un lungo stop. La soluzione più probabile è quella con Pasalic  e Gomez a svariare dietro a Muriel (che ha patito qualche colpo con la nazionale, però), con il “panterone” colombiano che potrebbe essere gettato nella mischia a gara in corso; Toloi, Djimsiti e Palomino nella difesa a tre e un centrocampo formato da Castagne e Gosens esterni e De Roon e Freuler centrali.

Un match stuzzicante, quello tra Atalanta e Juventus: prova a scommetterci su con il welcome bonus di SportPesa!

Si potrà parlare di caso-Ronaldo, oppure la brutta reazione di CR7 nella partita contro il Milan, quando Sarri lo ha sostituito all’inizio della ripresa, è già un episodio del passato? Dal campione portoghese sono giunti segnali distensivi, ma la risposta definitiva la darà il campo: soprattutto se lo vedrà protagonista, perché, è notizia dell’ultim’ora, il riacutizzarsi dei fastidi al ginocchio patiti prima della sosta potrebbe indurre il mister bianconero a risparmiare il suo gioiello, soprattutto in una partita molto accesa come prevedibilmente sarà quella con la Dea. A parte questa piccola suspense, comunque, Madama è nelle condizioni migliori per giocarsi in piena serenità questa sfida importante: non ci sono pressioni per gli impegni in Champions League (la qualificazione agli Ottavi è matematica), e a parte la ormai cronica assenza di Chiellini è il solo Alex Sandro a non essere a disposizione, con De Sciglio favorito su Danilo per sostituirlo. Matuidi è recuperato, e quindi il centrocampo è a posto, con Pjanic che dovrebbe tornare a disposizione (in caso contrario è pronto Bentancur), mentre Bernardeschi è il candidato favorito per lo slot da trequartista (ma occhio anche a Douglas Costa e Ramsey): anche Khedira dovrebbe riprendere il suo posto sulla destra. Davanti, sarà ancora Higuain a partire titolare: le ultime ore diranno se di fianco a CR7 o a Dybala. In difesa, consueto assetto con Cuadrado esterno e De Ligt di fianco a Bonucci.

Pronostico: Over 2.5 (1.75). Fiducia alta. È una partita che promette spettacolo, anche in caso di assenza di CR7: le squadre giocano a mente leggera, la Dea ha un attacco prolifico e la Juve tante bocche da fuoco. Ci pare una giocata abbastanza sicura.

Le altre partite della giornata

Per il ritorno in campo dopo la pausa per le Nazionali, il calendario ha fatto le cose per bene, preparando una tredicesima giornata della Serie A 2019/20 davvero gustosa. Subito dopo Atalanta – Juventus, infatti, scenderanno in campo Milan e Napoli, due delusissime di questa fase di stagione, all’ultimo appello o quasi per risollevarsi. Dopo cena sarà poi la volta dell’Inter, che vorrebbe sfruttare un eventuale passo falso della Juve per riportarsi in testa, anche se con i granata non sarà certo una passeggiata. Domenica alle 12.30, derby della via Emilia tra un Bologna in fase negativa e un Parma gasatissimo dopo la vittoria sulla Roma. Come di consueto, tre gli incontri in programma nel pomeriggio: la Lazio cerca punti per continuare a sognare contro il Sassuolo, mentre la Roma vuole sfruttare un turno interno sulla carta non proibitivo contro il Brescia e la Fiorentina è attesa da una trasferta insidiosa in quel di Verona. All’ora dell’aperitivo, match che mette in palio punti pesanti in chiave-salvezza tra la Sampdoria e l’Udinese, mentre dopo cena scende il campo la più bella sorpresa di questa stagione, il Cagliari, impegnato a Lecce. Chiusura lunedì sera, con un’altra sfida caldissima nella parte bassa della classifica tra Spal e Genoa.

Milan – Napoli
Il logo del Milan Ultimi incontri VSSPP
Il logo del Napoli Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Sabato 23 novembre 2019 ore 18:00
  • Arbitro: Orsato
  • Le quote sull’1X2 1: 3.15 X: 3.50 2: 2.25

Fino a non molti anni fa, Milan – Napoli era un vero e proprio big match. Oggi continua a rimanere una classica del nostro campionato (142 i precedenti, con 54 vittorie rossonere e 42 partenopee), ma di sicuro ha conosciuto giorni più gloriosi, e in particolare quella di sabato pomeriggio sarà una partita tra due club decisamente poco tranquilli. Il Milan è reduce dalla sconfitta (la settima in stagione) contro la Juventus, in cui non ha nemmeno giocato male ma ha palesato una volta di più le ormai croniche mancanze in fase offensiva, mentre il Napoli ha vinto una sola volta negli ultimi cinque turni e ha ottenuto uno scialbo pareggio interno nella sfida pre-pausa contro il Genoa. In vista della sfida del Meazza, Pioli dovrà fare a meno degli squalificati Calhanoglu e Bennacer, oltre che di Castillejo, mentre torna al suo posto Musacchio in difesa, di fianco a Conti, Romagnoli e Hernandez. Spazio dunque a Bonaventura (o Rebic) in attacco di fianco a Piatek e Suso, mentre a centrocampo rivedremo Biglia, affiancato da Paquetà e Krunic. Incertezza non solo su Milik per Ancelotti, invece, che ha problemi anche sulla fascia sinistra: Ghoulam è out, ma anche Mario Rui è acciaccato e si va quindi verso l’impiego di Luperto. Il clima nella squadra è ancora in subbuglio dopo l’ammutinamento di due settimane fa, viste le parole dure di due giorni fa del vicepresidente Edo De Laurentiis. Si va verso la conferma del 4-4-2, con Lozano ad affiancare Mertens e Insigne e Callejon sulle ali, con Ruiz e Allan a centrocampo. Ritorna Manolas in mezzo alla difesa.

Pronostico: X2 + Under 2.5 (2.35). Fiducia media. È la sfida tra due delusissime di questa fase di stagione: sarà una gara difficile da decifrare, con entrambi i club che vogliono scrollarsi di dosso la crisi ma con qualche blocco mentale di troppo. Quota intrigante.

Torino – Inter
Il logo del Torino Ultimi incontri SPSSV
Il logo dell'Inter Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Olimpico Grande Torino
  • Sabato 23 novembre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Maresca
  • Le quote sull’1X2 1: 4.50 X: 3.55 2: 1.85

Anche quella tra Torino e Inter è una classica della Serie A, visto che sabato sera vedrà andare in scena la replica numero 151 (36 i successi granata, 65 quelli nerazzurri). Il Torino è tornato al successo dopo un lungo periodo di appannamento, superando di schianto il Brescia nell’ultimo turno, e Mazzarri può guardare con rinnovata fiducia ai prossimi impegni, anche se contro l’Inter, che in questa stagione in trasferta ha solo vinto e vanta il terzo attacco del torneo, sarà una prova ardua. Per la gara contro l’Inter non ci saranno gli ormai noti infortunati (Iago Falque, Bonifazi, Zaza e Parigini). Possibile l’impiego di Berenguer (e non Verdi) di fianco a Belotti in attacco, mentre Bremer sarà il terzo in difesa di fianco a Izzo e Nkoulou. Aina e Ansaldi sono i favoriti sulle fasce, con Rincon, Lukic e Meité in mezzo. Assenti anche Laxalt e Lyanco. In casa Inter, stanti gli infortuni di Sanchez e Politano, Lukaku e Martinez saranno ancora precettati, con il baby Esposito pronto a subentrare alla bisogna. Bastoni è acciaccato, ma in difesa potremmo vedere D’Ambrosio, e non Godin, di fianco a Skriniar e De Vrij. Dubbio Lazaro-Candreva sulla destra (favorito il secondo), con Biraghi confermato a sinistra e Barella e Brozovic in mezzo, dove vedremo anche Vecino più che Sensi, almeno all’inizio. Due vittorie piemontesi e una interista nelle ultime cinque a Torino, con due 1-0 di fila nelle ultime due. I nerazzurri avranno la testa anche alla Champions, con le poche speranze di qualificazione aggrappate alla sfida di Praga di mercoledì.

Pronostico: Over 2.5 (1.88). Fiducia medio-alta. L’attacco nerazzurro timbra sempre il cartellino, mentre i granata hanno una difesa meno solida di quella di un anno fa. Sarà una partita combattuta, in cui ci attendiamo le firme dei bomber delle due squadre.

Bologna – Parma
Il logo del Bologna Ultimi incontri PPVSS
Il logo del Parma Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Renato Dall’Ara
  • Domenica 24 novembre 2019 ore 12:30
  • Arbitro: Abisso
  • Le quote sull’1X2 1: 1.85 X: 3.80 2: 3.95

Un periodo davvero opaco, quello del Bologna, reduce da quattro sconfitte nelle ultime cinque uscite che hanno relegato i felsinei nelle posizioni basse della classifica, solo tre punti avanti alla terzultima. La squadra di Mihajlovic sta vivendo una lunga fase di appannamento, nonostante un gioco sempre piuttosto propositivo che trova però grande difficoltà di concretizzazione. Non il massimo, dovendo sfidare un Parma che invece ha un tipo di gioco molto cinico e capace di colpire in qualsiasi momento (chiedere alla Roma, sconfitta 2-0 nell’ultimo turno, per referenze). I rossoblu hanno problemi difensivi, visto che mancheranno per squalifica Danilo e Bani: ritorna forse Tomiyasu, che fungerà da centrale con Denswil, mentre le fasce saranno di Mbaye e Krejci. In attesa che si capisca se il sogno-Ibrahimovic diventerà realtà, in attacco vedremo nuovamente i classici tre trequartisti (Orsolini, reduce dalla Nazionale, Sansone e Svanberg, al posto dell’infortunato Soriano) dietro a Palacio, con Dzemaili e Medel a centrocampo. D’Aversa avrà scelte obbligate in attacco: assenti Gervinho, Inglese e Karamoh (oltre a Laurini e Grassi), alla lista si è aggiunto anche Cornelius, il reparto offensivo sarà costituito così da Sprocati e Kucka dietro al falso nueve Kulusevski, talento su cui ha messo gli occhi mezza Europa. Squalificato Hernani, sarà Barillà a fare l’interno di sinistra e a comporre il centrocampo con Scozzarella e Brugman. Dietro, Darmian e Gagliolo sulle fasce e Alves, al rientro, e Iacoponi centrali. Grande equilibrio nelle ultime cinque al Dall’Ara, con tre pareggi e una vittoria per parte.

Pronostico: X2 (1.90). Fiducia medio-alta. Il Parma sta meglio di testa del Bologna, anche se ha un attacco tutto da inventare. I rossoblu devono cercare di ripigliarsi da una fase negativa, ma vediamo i ducali meglio attrezzati per questo derby emiliano.

Sassuolo – Lazio
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri SSPSS
Il logo della Lazio Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Mapei Stadium
  • Domenica 24 novembre 2019 ore 15.00
  • Arbitro: Chiffi
  • Le quote sull’1X2 1: 4.15 X: 3.90 2: 1.80

Vola la Lazio, reduce da quattro vittorie di fila e che non vuole fermarsi nemmeno facendo tappa a Sassuolo. I ragazzi di Inzaghi stanno mettendo in mostra un ottimo calcio e sono attualmente al terzo posto in classifica insieme al Cagliari, con due punti di vantaggio su Atalanta e Roma. Gli emiliani veleggiano invece in 13′ posizione, quattro punti sopra la zona retrocessione. De Zerbi vuole dare continuità al percorso dei suoi, dopo la bella vittoria contro il Bologna di quindici giorni fa, ma la Lazio è avversario ostico, soprattutto tenendo conto che vanta il secondo miglior attacco del torneo (dal canto suo, il Sassuolo è in perfetto pareggio: 21 gol fatti e altrettanti subiti, per una difesa comunque non proprio inattaccabile). La sosta non ha guarito l’infermeria dei neroverdi, ancora molto affollata (Rogerio, Pegolo, Chiriches, Ferrari) e a cui si è aggiunta anche la tegola-Berardi e, ultim’ora, quella di Defrel. Il tecnico ha quindi una sola opzione: avanzare Djuricic a fianco di Ciccio Caputo (tornato al gol contro il Bologna) e Boga, con Duncan, Locatelli e Magnanelli a centrocampo, mentre dietro la linea a quattro vedrà Toljan, Marlon, Romagna e Kyriakopoulos. In casa-Lazio, nessun particolare problema. Sarà Patric, a comporre la linea difensiva con Acerbi e il rientrante Radu. Lazzari e Lulic presidieranno le fasce. Davanti, il duo Immobile-Correa, con Ciro sempre più capocannoniere. L’impegno di Europa League, vista la pessima situazione di classifica degli aquilotti, non dovrebbe essere un problema, per i laziali. Una sola vittoria del Sassuolo in casa contro la Lazio, nel 2015.

Pronostico: 2 + Over 2.5 (2.45). Fiducia medio-alta. Il Sassuolo ha notevoli problemi in attacco, la Lazio è “on fire” e vuole riprendere il discorso intrapreso prima della pausa. Ci aspettiamo una convincente affermazione della banda-Inzaghi.

Roma – Brescia
Il logo della Roma Ultimi incontri SSSPS
Il logo del Brescia Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Olimpico
  • Domenica 24 novembre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Di Bello
  • Le quote sull’1X2 1: 1.35 X: 5.00 2: 8.75

La Roma vuole ripartire subito, dopo il passo falso di prima della sosta contro il Parma, e la sfida interna contro il Brescia sembra decisamente l’occasione propizia, visto che le Rondinelle sono in piena crisi e relegati all’ultimo posto in classifica, con il nuovo mister Fabio Grosso che non sembra ancora aver trovato il bandolo della matassa (e gli ultras che acclamano l’esonerato Corini…). Anche la sfida di Europa League di giovedì prossimo, nonostante una classifica decisamente aperta, non dovrebbe essere di troppa preoccupazione, per i ragazzi di Fonseca. Sono casomai, tanto per cambiare, gli infortuni, quelli che crucciano il tecnico portoghese. Saranno ancora assenti infatti Spinazzola e Pellegrini, che si uniscono a Zappacosta, Mkhitaryan, Cristante e Kalinic. Le scelte saranno dunque obbligate o quasi, con Florenzi, Smalling e Kolarov in difesa affiancati da Mancini, che torna al suo ruolo naturale dopo qualche partita a centrocampo. In mezzo al campo ci saranno Veretout e Diawara a far legna, mentre Kluivert, Pastore e Zaniolo spalleggeranno Dzeko. Nel Brescia, dopo l’esordio-shock contro il Torino, Grosso vuole dare un segno alla sua squadra. L’ex campione del mondo di Germania 2006 ritroverà probabilmente Torregrossa e Chancellor (che torna in mezzo alla difesa con Cistana). Il primo affiancherà Donnarumma in attacco, visto che Balotelli è in odore di punizione dopo l’allontanamento dall’allenamento di giovedì. Possibile un centrocampo a quattro, con Ndoj e Bisoli in fascia e Tonali e Romulo in mezzo. Dietro, Martella sostituirà lo squalificato Mateju. Quattro pareggi nelle ultime sfide giocate all’Olimpico, ma il Brescia non ci vince dal 1992.

Pronostico: 1 + Over 3.5 (2.80). Fiducia medio-alta. Il Brescia targato Grosso non ci ispira grande fiducia, anche perché infastidito da beghe interne. La Roma vuole ripartire di slancio e questa è senz’altro l’occasione giusta per far divertire i suoi tifosi.

Verona – Fiorentina
Il logo del Verona Ultimi incontri PVPVS
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Marcantonio Bentegodi
  • Domenica 24 novembre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Giua
  • Le quote sull’1X2 1: 3.15 X: 3.20 2: 2.35

Campo che dice bene alla Viola, quello di Verona: nelle ultime cinque esibizioni nella città di Romeo e Giulietta, la Fiorentina ha sempre vinto, e risale addirittura al 2001 l’ultimo successo degli scaligeri. Se la statistica è nettamente sbilanciata, il mood delle due squadre è attualmente piuttosto simile: i gialloblu sono reduci da una sconfitta, seppure di misura, contro l’Inter, ma in classifica sono assestati su un tranquillissimo decimo posto, un solo punto dietro proprio ai rivali di giornata, che dal canto loro devono dimostrare che l’uragano-Cagliari che si è abbattuto su di loro nell’ultimo turno è stato un incidente di passaggio. Juric è ancora alle prese con la condizione di Kumbulla, di difficile recupero, e con gli infortuni di Badu, Bessa e Veloso. Stesso undici anti-Inter in vista, dunque, con Verre e Zaccagni dietro a Salcedo (ma occhio a Di Carmine) e un centrocampo a quattro formato da Faraoni, Amrabat, Pessina e Lazovic. In difesa, confermati Rrahmani, Empereur e Gunter. La Fiorentina perde due importanti pedine a centrocampo per squalifica, Castrovilli e Pulgar, ma recupera Ribery, che seppure febbricitante riprende il posto da titolare di fianco a Chiesa (a meno che Montella non abbassi il talentino e dia una chance a Vlahovic). Montella sostituirà i due squalificati con Benassi e Zurkowski (alla prima da titolare), che formeranno la linea centrale con Badelj, mentre Lirola e Dalbert agiranno sugli esterni. Dietro, di fianco a Milenkovic e Pezzella, ritorna Caceres.

Pronostico: 2 (2.35). Fiducia media. La quota è molto interessante, e noi la scegliamo perché il Verona ha sì una buona difesa, ma non molte soluzioni per fare male. Contiamo sulla voglia di Ribery dopo la squalifica e sul maggior tasso tecnico della Viola.

Sampdoria – Udinese
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri PPPPP
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Domenica 24 novembre 2019 ore 18:00
  • Arbitro: Pairetto
  • Le quote sull’1X2 1: 2.15 X: 3.20 2: 3.60

Piano piano, la mano di Ranieri sta portando qualche frutto alla disastrata stagione della Sampdoria. Il mister romano, all’insegna del suo rassicurante 4-4-2, ha per lo meno permesso ai blucerchiati di incamerare qualche punticino, e nello scontro diretto contro l’Udinese vorrebbe trovare il quarto risultato utile di fila. Contro i friulani non sembra facile aspettarsi un incontro scoppiettante, visto che si sfideranno il peggiore e il secondo peggior attacco della Serie A, ma entrambe le compagini hanno bisogno di punti (i liguri sono terzultimi a pari punti coi cugini del Genoa, ma con una peggiore differenza reti, l’Udinese è a quota 14) e la Samp potrebbe cercare la vittoria con più convinzione. Ranieri sceglierà probabilmente Gabbiadini come partner di Quagliarella, visto anche l’infortunio di Bonazzoli. A centrocampo, Rigoni e Jankto esterni, con Ekdal e Vieira in centro. Difesa con Ferrari e Colley centrali, Depaoli e Murru terzini. Nell’Udinese, Gotti sarà privo degli squalificati Becao e Okaka, ma ritrova l’acciaccato De Maio in difesa, con Ekong e Nuytinck. Saranno Nestorovski e Lasagna i due terminali offensivi. Gli esterni di centrocampo saranno Opoku e Larsen, mentre Mandragora e De Paul comporranno la linea centrale insieme al rientrante Jajalo. Ultimo successo friulano a Genova nel 2012.

Pronostico: X2 + Under 2.5 (2.40). Fiducia media. Prevediamo una gara molto bloccata e chiusa tra due squadre con evidenti difficoltà a trovare il gol. Non ci sembra impossibile una zampata di De Paul che porti ai friulani almeno un prezioso punticino.

Lecce – Cagliari
Il logo del Lecce Ultimi incontri PVPPS
Il logo del Cagliari Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: Via del Mare
  • Domenica 24 novembre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Mariani
  • Le quote sull’1X2 1: 3.00 X: 3.45 2: 2.30

Sfida in trasferta nel posticipo serale, per il Cagliari delle meraviglie di questa prima parte di stagione. La squadra di Maran sta incantando la Serie A e si ritrova al momento al quarto posto a pari punti con la Lazio, terza solo per la migliore differenza reti, ed è reduce dalla cinquina rifilata alla Fiorentina prima della pausa. Il Lecce ha invece dovuto alzare bandiera bianca contro la Lazio, dopo una serie di quattro pareggi consecutivi. La sfida del Via del Mare vedrà di fronte una squadra che in casa non ha ancora mai vinto e una che invece in trasferta non ha ancora mai perso, anche se gli ultimi cinque scontri diretti vedono il vantaggio dei salentini (l’ultima vittoria sarda è però del 2011). Liverani si ritrova con alcuni problemi di formazione, visti gli infortuni di Falco, Meccariello, Babacar e Majer: il tecnico rilancerà allora Rispoli in difesa e il recuperato Tabanelli a centrocampo, affiancando all’ottimo Lapadula di questo periodo La Mantia: ballottaggio tra trequartisti che vede Mancosu (favorito) in lizza con Shakov e Farias. Nel Cagliari, Ceppitelli e Pellegrini sono in via di recupero e potrebbero farcela almeno per la panchina, mentre Birsa sarà out per un mese. Per il resto, squadra che vince non si cambia: Nainggolan (fantastico con la Fiorentina) trequartista dietro a Joao Pedro e Simeone, con Ionita (o Nandez), Cigarini e Rog a centrocampo e Cacciatore (o Faragò), Pisacane, Klavan e Lykogiannis dietro.

Pronostico: X2 + Gol (2.15). Fiducia medio-alta. Crediamo che il Cagliari, a meno di vertigini da alta classifica, sia in grado di uscire dal Salento con almeno un punto in saccoccia, ma anche che davanti al suo pubblico il Lecce almeno un gol possa segnarlo.

Spal – Genoa
Il logo del Parma Ultimi incontri VSPPS
Il logo del Genoa Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Paolo Mazza
  • Lunedì 25 novembre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Giacomelli
  • Le quote sull’1X2 1: 2.55 X: 3.15 2: 2.90

Sfida ad altissima tensione, quella tra Spal e Genoa, rispettivamente peggior attacco (con la Samp) e peggior difesa del campionato. Messe malissimo in classifica, le due compagini sono comunque reduci da due punti che la hanno quanto meno mossa un po’: fuori casa contro l’Udinese per i ferraresi, e in trasferta a Napoli per il Genoa, incontro questo che ha sicuramente dato un po’ di morale agli uomini di Thiago Motta. Ciò non toglie che quella di lunedì sera sarà una sfida a nervi scoperti, tra due compagini da tempo in crisi di risultati e di gioco. Semplici, oltre a Fares e a D’Alessandro, dovrà rinunciare anche agli squalificati Cionek e Tomovic. In avanti rivedremo dall’inizio Di Francesco di fianco a Petagna, con Felipe (o Igor), Vicari e Sala (per la prima volta nei tre dietro) nella linea difensiva, Strefezza e Reca esterni e il trio Valdifiori (più di Murgia)-Missiroli-Kurtic in mezzo al campo. Nel Genoa, Kouame sarà out a lungo dopo l’infortunio in Coppa d’Africa: Thiago Motta schiererà il 4-3-3 con Pandev, Pinamonti e Agudelo (o Gumis) terminali offensivi. A centrocampo si rivedrà Cassata di fianco a Schone e Lerager, mentre in difesa è importante il ritorno di Criscito dopo l’infortunio, anche se probabilmente ripartirà dalla panchina (favorito dunque Ankersen). Nella linea a quattro ci saranno anche Ghiglione, Romero e Zapata. Tre pareggi e due vittorie emiliane nelle ultime cinque al Mazza, il Genoa non vince in terra emiliana addirittura dal 1959.

Pronostico: Gol (1.80). Fiducia medio-alta. Non certo una partita scintillante, ma le due squadre devono cercare di smuovere la classifica e di vincere la paura di perdere. Difese non proprio da muraglia cinese, ci aspettiamo almeno un gol per parte.

La multipla della settimana*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Atalanta – Juventus Over 2.5 1.75 1.75
Milan – Napoli X2 + Under 2.5 2.35 4.11
Torino – Inter Over 2.5 1.88 7.73
Bologna – Parma X2 1.90 14.68
Lecce – Cagliari X2 + Gol 2.15 31.58
Spal – Genoa Gol 1.80 56.84

Sei eventi per una multipla che senza bonus supera quota 56.00: con 10 euro la vincita potenziale supera i 568 euro.

Tredicesimo turno con tante sfide molto avvincenti: metti alla prova la tua fortuna con le quote di SportPesa!

Il bookmaker per la tredicesima giornata di campionato

Ha rilevato nel 2017 la licenza di uno storico bookmaker italiano, Gazzabet, ed è uno dei più importanti siti scommesse online africani. Risponde al nome di SportPesa, l’allibratore che abbiamo scelto per i pronostici della tredicesima giornata della Serie A 2019/20. Una proposta fortemente incentrata sul calcio, quella del sito con la grande “S”, visto l’eccezionale numero di mercati disponibili, oltre 700, con payout decisamente interessanti. La proposta di questo bookie è comunque interessante anche per gli altri sport in lavagna (dai 15 ai 20 a seconda dei giorni), mentre qualcosa di più si può fare per quanto riguarda l’aspetto promozionale (il bonus benvenuto è di 10€) nonché per quello delle giocate live: se infatti il palinsesto è decisamente ampio, con più di dieci sport disponibili, si sente l’assenza del servizio streaming.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati