Pronostici di Serie A 2019/2020: ottava giornata

Dopo la pausa per le nazionali, torna la Serie A 2019/2020 con l’ottava giornata. Si riparte da quell’Inter – Juventus 1-2 che ha riportato i bianconeri in testa al campionato. Con la Champions League alle porte, i torinesi ospiteranno il Bologna, mentre l’Inter andrà a Sassuolo. Per l’Atalanta impegno tosto con la Lazio; il Napoli attende il Verona.

Il big match della giornata: Lazio – Atalanta

La partita più interessante dell’ottavo turno della Serie A 2019/20 sarà anche quella che inaugurerà la giornata sabato pomeriggio all’Olimpico. Quella tra le squadre di Inzaghi e Gasperini sarà una sfida che varrà un pezzetto di Champions e metterà di fronte due undici sempre desiderosi di giocare e creare azioni, e che spesso preferiscono lasciare qualche spazio dietro pur di non rinunciare a tessere trame offensive. I biancocelesti sono reduci da un combattuto pari contro il Bologna, mentre la Dea ha dilagato nel rinnovato stadio di casa contro il Lecce. Il tema tattico è molto interessante, visto che entrambe le squadre tendono a sfruttare molto gli esterni; ma se da un lato Immobile svaria molto sfruttando la sua velocità e non dando punti di riferimento pur partendo tendenzialmente dal lato sinistro con Correa bravo a spaziare sul lato opposto (Caicedo è più punta vecchio stile, in questo senso), nell’Atalanta è di solito Zapata (infortunato però nell’occasione) a fare da boa centrale, creando spazi per Ilicic e Gomez. Lazio in vantaggio nelle ultime sfide all’Olimpico, ma l’ultima sconfitta è quella che fa più male: nel campionato scorso la vittoria orobica segnò di fatto l’addio degli Aquilotti al sogno-Champions League. Come detto, non ci sarà la sfida tra i due attuali re del gol del torneo, Immobile (7 gol) e Zapata (6).

Lazio – Atalanta
Il logo della Lazio Ultimi incontri VVVVV
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Olimpico
  • Sabato 19 ottobre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Rocchi
  • Le quote sull’1X2 1: 2.15 X: 3.60 2: 2.95

Dopo aver incassato il rinnovo fino al 2024 di Correa e le parole d’amore di Luis Alberto, la Lazio si accinge ad affrontare l’Atalanta forte di un comportamento molto buono tra le mura amiche: lo score parla di due vittorie e un pareggio e Inzaghi vuole sicuramente dare seguito alla striscia positiva. Difficile pensare a un serrato turn-over in vista degli impegni di giovedì in Europa League, anche se l’imminente sfida contro il Celtic Glasgow potrebbe valere il primato nel girone E. Il mister si affiderà come di consueto al duo Immobile-Correa in attacco, optando probabilmente per Lazzari anziché Marusic sulla fascia destra. In vista dei molti impegni ravvicinati in programma, il ritorno tra gli effettivi di Lukaku è una ottima notizia, anche se per questo impegno il belga partirà dalla panchina, con Lulic che dà maggiori garanzie, se non altro di tenuta fisica. Squalificato Leiva, sarà Parolo a giostrar palla in mezzo. Dietro, fiducia al trio Luiz Felipe-Acerbi-Radu

Una partita che si preannuncia molto divertente: punta su Lazio – Atalanta e sfrutta il welcome bonus di NetBet!

È una Atalanta super, quella che si presenta all’Olimpico: terzo posto in classifica, quattro vittorie esterne su quattro partite disputate, miglior rendimento assoluto nell’anno solare 2019 davanti alla Juve, dieci punti in più rispetto al settimo turno della scorsa stagione: Gasperini insomma ha più di un motivo per essere raggiante, se a questo aggiungiamo che la Dea vanta il migliore attacco del campionato. La mazzata però è arrivata dalle nazionali, che hanno stoppato Zapata con un infortunio che lo terrà lontano dal campo per un mese (lo rimpiazzerà Muriel). A Roma l’anno scorso arrivò una vittoria fondamentale per la conquista della Champions League, e i nerazzurri vorrebbero concedere il bis, anche se alle porte c’è la suggestiva sfida contro il Manchester City. Possibile quindi che il tecnico faccia rifiatare qualche pedina, magari riproponendo a centrocampo Pasalic al posto di Freuler; da escludere una assenza di Ilicic, il Gasp potrebbe però optare per Malinovskyi (reduce da ottime prove con l’Ucraina) come trequartista e avanzare il Papu Gomez. Dietro, più Masiello di Kjaer insieme a Palomino e Toloi; sulla destra Castagne favorito su Hateboer.

Pronostico: Over 3.5 (2.40). Fiducia medio-alta. Puntiamo su questo mercato, forti di una quota invitante e di due squadre che fanno e subiscono tanti gol. Anche senza Zapata, la Dea ha molte bocche da fuoco; Immobile e Correa non sono certo da meno.

Le altre partite della giornata

L’ottavo turno della Serie A 2019/20, Atalanta a parte, sembra presentarsi non troppo ostico, per le squadre in testa alla classifica, che però dovranno necessariamente dosare le forze: per loro è in vista un altro miniciclo di impegni importanti ravvicinati e il peso dei punti in palio si fa sempre maggiore. Sabato all’ora dell’aperitivo il Napoli riceve il Verona, e per gli azzurri non sarà una passeggiata, contro una squadra che sta facendo bene. Alla sera, poi, turno casalingo per la nuova capolista Juventus, che riceve un Bologna più ostico in casa che in trasferta. La domenica si inizia a pranzo, con l’Inter che vuole rimettersi in carreggiata dopo la sconfitta con la Juve nella tradizionalmente complicata trasferta di Sassuolo. Tre partite il pomeriggio, con l’Udinese che ospita il Torino, la Sampdoria del nuovo mister Ranieri contro la sua ex squadra, la Roma, e l’interessante Cagliari – Spal. Alle 18.00, Parma – Genoa mette in palio punti pesanti per la zona bassa della classifica, mentre l’altro volto nuovo in panchina della Serie A, Stefano Pioli, debutterà in casa con il suo Milan contro il Lecce. La giornata si concluderà poi lunedì sera, con uno scoppiettante Brescia – Fiorentina che ci aspettiamo all’insegna del gol.

Napoli – Verona
Il logo del Napoli Ultimi incontri VSSPP
Il logo del Verona Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: San Paolo
  • Sabato 19 ottobre 2019 ore 18:00
  • Arbitro: Piccinini
  • Le quote sull’1X2 1: 1.19 X: 6.40 2: 13.00

Un Napoli dall’andamento decisamente incostante, soprattutto se raffrontato all’enorme potenziale della rosa, e in qualche misura turbato dai rumours di screzi tra Ancelotti e De Laurentiis nonché dal “caso” Insigne, deve sfruttare al massimo l’impegno casalingo con il Verona per non perdere ulteriore terreno dalla testa della classifica. Sebbene sulla carta non ci sia storia, per la differenza di valori in campo (e aggiungiamoci anche la cabala: l’Hellas ha vinto al San Paolo l’ultima volta nell’ormai lontanissimo 1983), occhio a non sottovalutare la squadra di Juric, che zitta zitta, senza nomi scoppiettanti in organico, occupa una comoda decima posizione in classifica a 9 punti (solo quattro meno dei partenopei) e soprattutto vanta la seconda miglior difesa della Serie A dopo l’Inter. Al momento, Ancelotti si affida soprattutto a un Mertens in grandissima forma, che tiene sulle spalle la squadra considerando che Milik e il nuovo arrivato Lozano (non grave come si temeva, l’infortunio con il Messico per lui) non sembrano ancora in grande condizione: il polacco dovrebbe comunque iniziare da titolare, con Insigne e Callejon larghi sulle fasce. Rientra dopo la squalifica Koulibaly, pronto a far coppia con Manolas, mentre in panca dovrebbe accomodarsi uno spento Zielinski; Di Lorenzo e Ghoulam ok sulle fasce. Nel Verona, brilla in particolare la stella del giovanissimo difensore albanese Kumbulla, cresciuto nel vivaio gialloblu e che sta disputando ottime partite. Juric dovrebbe confermare il 3-4-2-1: dietro a Stepinski, Verre (o Salcedo) e Pessina. Confermatissimi in mezzo al campo Veloso e Amrabat. Cinque successi azzurri consecutivi nelle ultime cinque a Napoli.

Pronostico: Napoli vincente senza subire gol (1.90). Fiducia alta. Juric cercherà di blindare il fortino veronese, ma la maggiore qualità del Napoli alla lunga verrà fuori. I partenopei non possono steccare e perdere altro terreno in classifica.

Juventus – Bologna
Il logo della Juventus Ultimi incontri SPSSV
Il logo del Bologna Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Allianz Stadium
  • Sabato 19 ottobre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Irrati
  • Le quote sull’1X2 1: 1.30 X: 4.95 2: 9.50

Testa della classifica ripresa dopo la vittoria nel big match contro l’Inter e ottimo posizionamento nel girone di Champions League: si potrebbe dire che nulla è cambiato, in fondo, in casa Juventus. E invece di mezzo c’è la rivoluzione copernicana, in termini di approccio al gioco, di Maurizio Sarri, sicché il ritorno al primo posto dei bianconeri assume un significato molto più rilevante. Naturalmente ha un suo peso anche la forza della panchina: i piemontesi hanno di fatto due giocatori per ogni ruolo, e questo si è visto drammaticamente proprio contro i nerazzurri, quando hanno fatto la differenza Higuain e Bentancur, subentrati a gara in corso. Contro il Bologna, nonostante l’impegno contro la Lokomotiv Mosca alle porte e quindi la possibilità di ampio turnover, non dovrebbero esserci troppi intoppi per Madama, che probabilmente schiererà proprio il Pipita di fianco a CR7, con Bernardeschi confermato trequartista, il Pjanic stratosferico di questo periodo in mezzo e Matuidi-Khedira mezze ali. Ancora Cuadrado terzino destro. Nel Bologna (che potrebbe sperare in un certo affaticamento delle squadre di Sarri dopo le pause per le nazionali), assenti per squalifica Medel e per infortunio Destro e Tomiyasu, vedremo Schouten (o Svanberg) e Poli a fare da diga, e il consueto assetto davanti con Palacio falso nueve davanti a Orsolini, Soriano e Sansone. Buone notizie sulla fascia sinistra, con il ritorno di Dijks.

Pronostico: 1 + Under 3.5 (2.00). Fiducia alta. Contro un Bologna privo di alcune pedine-chiave, Sarri schiera l’undici migliore. Vecchia Signora favoritissima, ma non crediamo nella goleada: i bianconeri non giocheranno a tavoletta, in ottica-Champions.

Sassuolo – Inter
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri PPVSS
Il logo dell'Inter Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Mapei Stadium
  • Domenica 20 ottobre 2019 ore 12:30
  • Arbitro: Giacomelli
  • Le quote sull’1X2 1: 5.00 X: 3.65 2: 1.66

È tradizionalmente una bestia nera, il Sassuolo, per l’Inter (che in più non è quasi mai solita brillare quando gioca all’ora di pranzo), e quindi per i neroverdi ci sarà uno stimolo psicologico in più per disputare una buona gara contro i nerazzurri, magari approfittando anche dei possibili contraccolpi psicologici della sconfitta con la Juventus, del ritorno scaglionato dei nazionali e dell’importantissima sfida di Champions League contro il Borussia Dortmund all’orizzonte. De Zerbi cambia un po’ le carte rispetto alle ultime uscite dei suoi: dietro alla coppia Caputo-Berardi ci sarà Traoré trequartista, con Defrel che si accomoda in panca. In mezzo, più Magnanelli che Locatelli. Indisponibili Rogerio, Djuricic e Chiriches (lo rimpiazzerà il rientrante Marlon), spazio a centrocampo a Obiang e Duncan. Dal canto suo, Conte deve rinunciare al preziosissimo Sensi, con Gagliardini (più di Vecino) quindi impiegato a destra e Barella dirottato a sinistra. Dalle nazionali sono tornati malconci Sanchez (lungo stop in vista per lui) e D’Ambrosio (out 20 giorni). Certo quindi l’impiego di Candreva sulla fascia, con Bastoni che rimpiazzerà Godin nei tre di difesa. Per il resto, Lukaku e Martinez confermati davanti, ma occhio anche a un Politano non reduce da impegni con la nazionale. Potrebbe esserci spazio a gara in corso per Lazaro, che ha ben impressionato nelle sfide internazionali della sua Austria, segnando anche un gol.

Pronostico: Over 2.5 (1.71). Fiducia medio-alta. Per i bookmaker l’Inter è favoritissima: secondo noi non sarà così una passeggiata per la banda-Conte. Ci aspettiamo una gara in cui le reti non mancheranno, vista anche la difesa non imperforabile del Sassuolo.

Udinese – Torino
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri SSPSS
Il logo del Torino Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Dacia Arena
  • Domenica 20 ottobre 2019 ore 15.00
  • Arbitro: Abisso
  • Le quote sull’1X2 1: 2.75 X: 3.05 2: 2.60

Partita rognosa e di difficile decifrazione, quella tra Udinese e Torino. Si sfidano due allenatori che danno notevole importanza alla fase difensiva (anche se proprio dietro il Torino quest’anno è latitante, avendo subito 10 gol, esattamente quanti quelli realizzati) e che stanno attraversando un periodo non brillantissimo della loro stagione. I friulani hanno 7 punti ma notevoli problemi in attacco, con solo 3 gol all’attivo, e il ritorno di De Paul (fresco di rinnovo fino al 2024) non ha posto per il momento fine all’abulia offensiva. Contro il Torino recupera, almeno per la panchina, Becao, ma Tudor sembra intenzionato a confermare Opoku; davanti, il tecnico croato cambia le carte e sceglie un assetto più offensivo, con la coppia Lasagna-Okaka supportata da dietro da De Paul: rischia quindi la panchina Fofana, con Sema che dovrebbe prendersi la fascia sinistra. I granata, invece, nonostante Belotti abbia ritrovato il feeling con il gol (Nazionale compresa), patiscono un periodo di appannamento dopo un ottimo avvio di stagione, anche se il pareggio prima della sosta con il Napoli è sicuramente un risultato positivo. L’unica certezza di Mazzarri è Verdi, favorito per giostrare in avanti con il Gallo. Dubbi a centrocampo e in difesa: Meité è in vantaggio su Berenguer e Lukic per una maglia da interno sinistro, con Aina che invece sostituirà De Silvestri a destra. Dietro, c’è incertezza per il terzo da affiancare a Izzo e Nkoulou: Bonifazi (favorito), Lyanco o Bremer?

Pronostico: Under 2.5 (1.66). Fiducia medio-alta. L’Udinese segna con il contagocce, e il Torino non è nel suo momento più scintillante. Tudor blinderà i suoi, e Belotti è chiamato a una gara di sacrifici, in cui saranno gli episodi a decidere il risultato.

Sampdoria – Roma
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri SSSPS
Il logo della Roma Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Domenica 20 ottobre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Maresca
  • Le quote sull’1X2 1: 3.20 X: 3.45 2: 2.10

La disastratissima Sampdoria di questa stagione affronta la Roma dando vita a uno di quegli incroci affettivi che spesso caratterizzano il nostro calcio. L’allenatore uscente dei blucerchiati, Di Francesco, era stato fino all’anno scorso mister dei giallorossi, per poi essere sostituito da Claudio Ranieri. La stessa cosa è successa quest’anno a Genova. In più, l’esordio del tecnico trasteverino sulla panchina ligure avverrà proprio contro la sua ex squadra (nonché squadra del cuore). Aneddotica a parte, la trasferta di Genova deve servire alla Roma per non perdere contatto con la parte alta della classifica, anche se incontrare una squadra che ha appena cambiato guida tecnica è sempre rischioso. La Samp deve fare a meno del solo Linetty, tra i titolari: sarà importante vedere come Ranieri inciderà sull’autostima dei suoi. Il tecnico partirà presumibilmente con un solido 4-4-2 in cui gli attaccanti saranno l’insostituibile Quagliarella e Gabbiadini. Dietro, Murillo e Ferrari (più di Colley) difensori centrali. Vieira dentro dall’inizio, come Jankto sulla sinistra. Nella Roma, il problema è sempre l’infermeria ma Perotti ha ripreso ad allenarsi, Dzeko è disponibile, almeno per la panchina e anche Mkhitaryan è vicino alla guarigione: tutti e tre sono quindi convocati. Spazio a Kalinic in avanti, almeno all’inizio, coadiuvato da un trio inedito formato da Kluivert, Florenzi e Zaniolo. Dietro ancora Smalling, però con Mancini e non con Fazio, mentre sulla destra c’è Spinazzola e sulla sinistra l’irremovibile Kolarov.

Pronostico: 2 (2.10). Fiducia media. Ci spiace per Ranieri, ma non abbiamo molta fiducia in questa Sampdoria, in cui non ci pare ci sia solo un problema di testa. Roma per certi versi sperimentale ma con solidità e soluzioni in avanti: la vediamo vincente.

Cagliari – Spal
Il logo del Cagliari Ultimi incontri PVPVS
Il logo della Spal Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Sardegna Arena
  • Domenica 20 ottobre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Chiffi
  • Le quote sull’1X2 1: 2.00 X: 3.30 2: 3.55

Un Cagliari in fase positiva e che si gode il settimo posto a pari merito con la Lazio e la Fiorentina a quota 11 punti, aspetta nel catino della Sardegna Arena la Spal, ancora alle prese con una situazione di classifica deficitaria, ma che ha trovato prima della pausa tre punti importantissimi contro il Parma, con una prestazione finalmente positiva anche dal punto di vista del gioco. Maran ha trovato una quadra alla sua formazione nonostante i molti pesanti infortuni, e l’accoppiata Joao Pedro-Simeone sta comportandosi bene in attacco nonostante il peso leggero. Olsen offre tra i pali quelle garanzie che a Roma non ha mai offerto l’anno scorso, e il centrocampo Nandez-Cigarini-Rog offre un buon supporto a Nainggolan, libero di svariare dietro le punte. Recuperati Pisacane e Klavan (quest’ultimo per la panchina). Semplici recupera in extremis Vicari (ma non Di Francesco, pronto probabilmente per il prossimo turno) e lancia come playmaker Valdifiori. In avanti largo a Floccari di fianco a Petagna, con Sala e Reca sulle fasce. La Spal non ha mai vinto a Cagliari.

Pronostico: No Gol (1.86). Fiducia medio-alta. Non sembra una partita da pallottoliere, soprattutto perché è la Spal a non essere abituata a goleade. Prevediamo un Cagliari più manovriero e che proverà a pungere, con Semplici che chiuderà a riccio i suoi.

Parma – Genoa
Il logo del Parma Ultimi incontri PPPPP
Il logo del Genoa Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Ennio Tardini
  • Domenica 20 ottobre 2019 ore 18:00
  • Arbitro: Valeri
  • Le quote sull’1X2 1: 2.45 X: 3.10 2: 2.90

Il Parma si lecca le ferite dopo la sconfitta contro la Spal nel turno precedente, il Genoa piange anche di più: per ora mister Andreazzoli conserva la panchina, ma di sicuro i grifoni stanno faticando parecchio ad esprimere un gioco conforme alle volontà dell’allenatore. I liguri sono penultimi in classifica, due lunghezze avanti ai cugini della Samp, e la sfida contro il Parma mette in palio punti pesantissimi. Il pallone scotterà parecchio tra i piedi di tutti e ventidue. D’Aversa recupera Darmian, quindi Iacoponi andrà in mezzo e Gagliolo in panchina, mentre un Kucka galvanizzato dalle buone prove in nazionale terrà le redini del centrocampo, con il solo ballottaggio Barillà-Scozzarella. Davanti, il solo Gervinho è certo di una maglia, con Cornelius e Sprocati che insidiano Inglese e Kulusevski lievemente arretrato. Nel Genoa, problema-squalificati: saranno out Biraschi, Saponara e Romero, che si aggiungono agli stop per infortunio di Sturaro, Criscito e Barreca. Undici dunque tutto da inventare, per Andreazzoli, che potrebbe optare per Goldaniga e El Yamiq in difesa insieme a Zapata (oppure optare per la difesa a quattro) e scegliere una linea a cinque con Ghiglione, Schone (che deve farsi perdonare il penalty che sarebbe valso il pareggio col Milan), Radovanovic, Lerager e Barreca (recuperato da un infortunio) dietro a Kouame e Pinamonti (tornato a sua volta con qualche acciacco dalla Under 21 ma favorito su Favilli), da cui si pretende di più in fase offensiva.

Pronostico: Under 2.5 (1.80). Fiducia medio-alta. Due squadre che non fanno della brillantezza di gioco la loro forza. Gli emiliani dipendono molto dalla vena degli attaccanti, il Genoa ha notevoli problemi di formazione: non ci aspettiamo calcio-champagne.

Milan – Lecce
Il logo del Milan Ultimi incontri PVPPS
Il logo del Lecce Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Domenica 20 ottobre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Pasqua
  • Le quote sull’1X2 1: 1.37 X: 4.70 2: 7.25

Un ennesimo nuovo inizio: si potrebbe riassumere così, per il Milan, la partita interna contro il Lecce. I rossoneri vedranno infatti l’esordio in panca del “normalizzatore” Stefano Pioli, che la dirigenza ha scelto durante la pausa delle nazionali per dare uno scossone all’ambiente e, di fatto, certificare (come peraltro dichiarato dallo stesso Zvone Boban) l’errore nell’aver puntato su Giampaolo. C’è curiosità per vedere come ridisegnerà la squadra il nuovo mister, una squadra che sembra aver bisogno soprattutto di una ritrovata fiducia nei propri mezzi. Di sicuro si ripartirà da Biglia, uomo di fiducia del tecnico che già lo ebbe alla Lazio, con Paquetà interno a sinistra. Squalificati Calabria (c’è Conti) e Castillejo, la vera notizia-bomba potrebbe arrivare dal reparto offensivo: con Suso e Leao, infatti, potremmo vedere dall’inizio Rebic e non Piatek. Dall’altra parte il Lecce se la giocherà con animo sereno, nonostante una classifica non brillantissima e una statistica ostile (data 1997, l’ultima vittoria al Meazza dei salentini). Confermato il centrocampo a tre con Petriccione, Tachtsidis e Majer, con Mancosu trequartista dietro a Falco e Babacar. Rispoli e Calderoni copriranno gli esterni. Il calendario ha messo di fronte a questo nuovo Milan una tappa non certo insormontabile per ripartire in modo positivo, vedremo se la normalizzazione sarà un successo.

Pronostico: Gol (1.95). Fiducia medio-alta. Per i bookies il Diavolo è favoritissimo e la quota troppo poco invitante. Il Lecce cerca sempre di giocare a calcio, i rossoneri vorranno fare bella figura con il nuovo mister: ci aspettiamo almeno un gol per parte.

Brescia – Fiorentina
Il logo del Parma Ultimi incontri VSPPS
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Mario Rigamonti
  • Lunedì 21 ottobre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Calvarese
  • Le quote sull’1X2 1: 3.55 X: 3.45 2: 2.00

Il Monday night tra Brescia e Fiorentina sarà l’atto conclusivo dell’ottava di campionato. Partita sulla carta molto divertente, tra due squadre orientate sempre alla costruzione di gioco, piuttosto che alla difesa. Le rondinelle sono a quota 6 punti, ma con una gara in meno, e sebbene negli scontri con le squadre di rango superiore siano finora sempre uscite sconfitte, hanno fornito prove più che dignitose. La Fiorentina è in un momento di grande fiducia e reduce da tre successi consecutivi. Nella pausa Montella ha provato moduli con una punta di peso anziché i due calibri leggeri Ribery-Chiesa: il secondo è acciaccato ma sulla via del recupero e della maglia da titolare. In caso contrario, sarà uno tra Boateng e Sottil ad affiancare il francese. Tutto confermato negli altri reparti: centrocampo quindi con Badelj, Castrovilli e Pulgar (Lirola e Dalbert esterni) e difesa con Milenkovic-Pezzella-Caceres. Nel Brescia, reduce da lunga inattività causa rinvio della gara pre-pausa contro il Sassuolo per la morte di Squinzi, l’unico dubbio è quello tra Romulo e Spalek sulla trequarti. Nel caso Corini scegliesse il secondo, l’italo-brasiliano sarebbe comunque in campo e scivolerebbe dietro al posto di Dessena, affiancando l’insostituibile Tonali e Bisoli. Davanti, fiducia al ticket Balotelli-Donnarumma. Il Rigamonti è campo ostile alla Viola: l’ultima vittoria dei toscani risale infatti al 1998.

Pronostico: Over 3.5 (2.95). Fiducia medio-alta. Con questo pronostico osiamo un po’, ma crediamo in una partita divertente e ricca di gol grazie ai vivaci attacchi di entrambe le compagini. Una quota decisamente allettante ci ha convinti definitivamente.

La multipla della settimana*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Lazio – Atalanta Over 3.5 2.40 2.40
Juventus – Bologna 1 + Under 3.5 2.00 4.80
Sassuolo – Inter Over 2.5 1.71 8.20
Cagliari – Spal No Gol 1.86 15.26
Milan – Lecce Gol 2.00 30.53
Brescia – Fiorentina Over 3.5 2.95 90.07

Sei eventi per una multipla che senza bonus supera quota 90.00: con 10 euro la vincita potenziale supera i 900 euro.

Tante partite dal pronostico incerto: prova la tua abilità alle scommesse con le quote di NetBet!

Il bookmaker per l’ottava giornata di campionato

Il bookmaker per l’ottava giornata di campionato è uno di quelli che da più tempo è presente sul mercato italiano, ovvero NetBet. Grande attenzione al calcio, soprattutto a livello di palinsesto ma anche di quantità di mercati e una buona scelta di promozioni periodiche sono senza dubbio i punti di forza di questo operatore, che compensa in questo modo un bonus di benvenuto non tra i più alti nel settore e una mancanza piuttosto di peso come quella dello streaming. Nel complesso, però, siamo di fronte a un bookmaker molto valido e esperto, che fornisce agli utenti una vasta scelta di modalità di deposito e prelievo e una app mobile molto ben implementata.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati