Milan in Europa League: il TAS annulla la sentenza UEFA

È arrivata nella mattinata di venerdì 20 luglio la decisione del TAS (Tribunale Arbitrale dello Sport) di Losanna, che ha accolto il ricorso del Milan. È stata così annullata la decisione dell’Uefa, che aveva escluso i rossoneri dalle coppe europee per una stagione.

Stadio con loghi Associazione Calcio Milan e Uefa Europa League

Il Milan è stato riammesso dal TAS all’Europa League 2018/19. ©shutterstock.com

Milan in Europa League: il TAS accoglie il ricorso

Inizialmente la UEFA aveva punito la società rossonera con l’esclusione dalle coppe per un anno, a causa del mancato rispetto dei regimi fair play finanziario nel triennio 2014-17. Questa decisione impediva di fatto al Milan di partecipare all’edizione 2018-19 dell’Europa League, a cui la squadra guidata da Gattuso aveva ottenuto l’accesso tramite il sesto posto in campionato.

Il TAS ha invece ribaltato tale sentenza: il Milan potrà dunque prendere parte alle competizioni europee e nella prossima stagione parteciperanno all’Europa League partendo dai gironi. Sarà invece l’Atalanta a dover disputare i preliminari nelle giornate del 26 luglio e 2 agosto prossimi.

A risultare decisiva ai fini del ribaltamento della sentenza è stata l’uscita di scena di Mister Li e la contemporanea discesa in campo del fondo Elliott. Il piano di stabilità pluriennale presentato da quest’ultimo per risanare e rifinanziare il club ha convinto il TAS a decidere per la riammissione dei rossoneri in Europa League.

Cosa succede ora: palla ancora all’UEFA

Il TAS ha poi passato nuovamente il dossier all’UEFA, che non potrà escludere il Milan dalle coppe ma dovrà invece applicare una sanzione proporzionata. Tra le possibili sanzioni potrebbero esserci trattenute degli introiti ricavati dalla partecipazione alle competizioni europee, limitazioni sulla partecipazione di nuovi giocatori alle competizioni o anche limitazioni sul mercato.

La decisione del TAS, aldilà dei provvedimenti che prenderà in seguito l’UEFA, è una manna dal cielo per la società rossonera. La partecipazione alla minore delle competizioni europee porterà infatti nuovi introiti da reinvestire sul mercato e convincerà diversi big della squadra, Bonucci su tutti, a rimanere a Milano anche per la prossima stagione.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati