Coppa del Mondo di sci alpino, bilancio positivo per gli azzurri

La Coppa del Mondo di sci alpino 2019-2020 sta regalando molte soddisfazioni ai tifosi italiani. Dalle conferme di grandi campioni come Brignone, Bassino e Paris, in lotta anche per la classifica generale, al primo podio del giovanissimo Vinatzer, le aspettative degli azzurri per la seconda parte di stagione sono rosee.

Uomini: Paris-jet in lizza per la generale, Vinatzer la sorpresa

Uno sciatore in azione

Ottima stagione per la squadra italiana di sci alpino.

In una Coppa del Mondo maschile orfana per la prima volta del suo dominatore delle ultime 8 stagioni, quel Marcel Hirscher ritiratosi a settembre un po’ a sorpresa, i giochi per la classifica generale sono più aperti che mai. Tra i nomi che aspirano alla coppa di cristallo più importante figura anche quello di Dominik Paris: il carabiniere della Val d’Ultimo è infatti l’uomo da battere nelle prove veloci, dove, a parte un passo falso a Beaver Creek, è stato sempre tra i migliori, con la ciliegina sulla torta della fantastica doppietta di Bormio.

Paris figura in questo momento al quarto posto in classifica generale con 454 punti, ma staccato di sole 24 lunghezze dalla vetta, e al primo in quella di discesa libera e si giocherà tutte le sue carte sulle piste che più gli si addicono, come quella di Kitzbühel. I suoi avversari più accreditati sono Alexander Aamodt Kilde, Alexis Pinturault e Henrik Kristoffersen: purtroppo per l’azzurro da qui alla fine della stagione sono in programma meno gare veloci rispetto a quelle tecniche, nelle quali i suoi avversari diretti sono specialisti. Ma la speranza di riportare in Italia la coppa di cristallo generale, 25 anni dopo quella di Alberto Tomba, sono vive.

A proposito di discipline tecniche: l’Italia potrebbe aver finalmente trovato l’erede di Manfred Manfred Mölgg. Il giovanissimo gardenese Alex Vinatzer, vent’anni compiuti a settembre e che già si era fatto conoscere la scorsa stagione, ha colto nello slalom speciale di Zagabria il suo primo podio e tanti indizi lasciano presagire che non si tratterà di un fatto isolato.

Donne: le conferme di Brignone e Goggia e l’esplosione di Bassino

Se la lotta per la coppa di cristallo maschile è ancora molto aperta, tra le donne sembra non esserci storia. Come accaduto nelle ultime tre stagioni, in testa alla classifica generale, con un notevole margine, figura l’americana Mikaela Shiffrin, seguita a oltre 300 punti dalla slovacca Petra Vlhova. In terza posizione, a breve distanza, troviamo invece la prima italiana, Federica Brignone, autrice di un’ottima stagione fino a questo momento, condita dall’ottima vittoria nel gigante di Courchevel e da due secondi posti, grazie ai quali guida la graduatoria di slalom gigante.

La stagione 2019-2020 ha regalato ai tifosi italiani la tanto attesa esplosione di Marta Bassino. La ventitreenne piemontese è riuscita ad ottenere finalmente la sua prima vittoria in Coppa del Mondo sulla pista di Killington, andando a podio (seconda) anche nel gigante di Lienz e figura in questo momento terza nella classifica di gigante. Tra le vincitrici di stagione troviamo anche Sofia Goggia: la bergamasca si è imposta nel super-g di Sankt Moritz, ma è sicuramente meno dominante rispetto alle stagioni pre-infortunio.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Uno sciatore in azione

Articoli correlati