Alla rincorsa del Bayern: tutte le info sulla Bundesliga 2018/19

Venerdì 24 agosto prende il via la 56° edizione della Bundesliga, il massimo campionato di calcio tedesco. Si tratta di un torneo che ha avuto, negli ultimi anni, un notevole incremento del tasso tecnico-tattico e di quello che porta il maggior numero di tifosi allo stadio. Il tema però sarà il solito: ci sarà una squadra che riuscirà a insidiare lo strapotere del Bayern Monaco?

Cronaca di una vittoria annunciata?

Robert Lewandowski e Marco Reus, con i simboli di Bayern Monaco, Borussia Dortmund e Bundesliga

Inizia la Bundesliga 2018/19: riuscirà il Borussia Dortmund a fermare il Bayern pigliatutto?

La Deutsche Meisterschale, o “scodella per l’insalata”, come viene chiamata dai tedeschi, è il trofeo riservato alla squadra vincitrice della Bundesliga. Naturalmente, l’elemento-imprevedibilità nel calcio non va mai trascurato, però, osservando il trend degli ultimi anni, è davvero difficile ipotizzare una squadra favorita per la conquista del titolo che non sia il Bayern Monaco. La corazzata bavarese, spinta dai gol di Lewandowski, James Rodriguez e Coman, e che vanta in rosa stelle del calibro di Neuer, Kimmich e Boateng, per non parlare dei senatori Robben e Ribery, ha infatti vinto le ultime sei edizioni della Bundesliga: nella scorsa stagione il distacco sulla seconda è stato di ben 21 punti, nonostante l’esonero nelle prime giornate di Carlo Ancelotti. Nulla lascia presagire che la musica possa cambiare quest’anno, tanto più se si considera la straripante vittoria per 5-0 ai danni dell’Eintracht Francoforte nella Supercoppa di Germania, ottenuta appena due settimane fa. Tale mancanza di incertezza si traduce, inevitabilmente, nelle basse quote che i bookies riservano al Bayern: bet365, per esempio, quota la vittoria finale dei bavaresi appena a 1.16. Tutto finito prima di iniziare, dunque? Non è detto, anche se certamente, prima ancora che in un Bayern più deludente del solito, i tifosi devono sperare che siano le loro squadre a non perdere punti per strada. Per i bookies, comunque, è solo il Borussia Dortmund che può creare qualche insidia: Eurobet quota i gialloneri vincenti a 7.00. Terzo incomodo? RB Lipsia, seppure senza troppa fiducia (William Hill lo dà a 26.00). Anche per il titolo di capocannoniere ci sono pochi dubbi: Robert Lewandowski è il pretendente numero uno, con Betway che lo quota a 1.57, e Timo Werner dell’RB Lipsia lo sfidante più accreditato e quotato da SNAI a 6.50.

La Bundesliga tra possibili sorprese e outsider

Nonostante l’enorme divario esistente tra il Bayern e le altre 17 squadre della Bundesliga, quello tedesco è un campionato divertente e di qualità, come testimoniato dal suo essere 4° nel ranking UEFA dietro a Spagna, Inghilterra e Italia. Anche tifosi e spettatori apprezzano, visto che gli stadi tedeschi, con 42.388 spettatori in media a partita, sono quelli più pieni in Europa. I temi della stagione 2018/19 sono in effetti molti e interessanti: oltre a scoprire se il Bayern dominerà ancora, sarà interessante capire se il Borussia, guidato dallo svizzero Lucien Favre, proporrà un calcio vincente, oltre che arioso e spettacolare. Anche per l’RB Lipsia è scoccata l’ora del salto di qualità e di confermare di essere una realtà del torneo, mentre Schalke 04, guidato dal mister di origini italiane Domenico Tedesco a un sorprendente secondo posto l’anno scorso, e Bayern Leverkusen, riuscito a tenere in squadra gran parte dei giocatori migliori, sono chiamati a confermare e proseguire il buon cammino mostrato nella stagione 2017/18. Occhio poi alla mina vagante Hoffenheim. Per la lotta retrocessione, quattro se la passano peggio delle altre: le neopromosse Norimberga e Fortuna Düsseldorf, ma anche Augsburg e Friburgo.

Allenatori e giocatori: giovani da tenere d’occhio

Il notevole miglioramento tattico del calcio tedesco di questi ultimi anni è frutto di un processo lungo, iniziato a livello federale e con la spinta di ct della Nazionale come Jürgen Klinsmann e lo stesso Joachim Löw. Al di là del flop agli ultimi Mondiali, la Neue Welle (“nuova onda”) del calcio in Germania ha creato una fucina di giovani allenatori, di cui fanno parte il già citato Tedesco dello Schalke 04 e, soprattutto, Julian Nagelsmann, con il suo calcio totale artefice del miracolo-Hoffenheim, ma anche Niko Kovač, croato da quest’anno alla guida del Bayern dopo una ottima stagione, conclusa con la vittoria della Coppa di Germania proprio ai danni dei bavaresi, all’Eintracht Francoforte. Giovani in panchina, giovani in campo: la Bundesliga è celebre per la sua abitudine a schierare senza troppi problemi anche giocatori molto acerbi, se se ne vede il talento. Per quest’anno si attendono l’esplosione o la definitiva consacrazione di Leon Bailey del Bayer Leverkusen e, ancora di più, di Julian Brandt, sempre del Bayer e uno dei pochi a salvarsi nella disastrosa spedizione di Russia 2018.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati